“Sfoja lorda” al gorgonzola con composta di fichi, spinacini e nocciole croccanti. Buona la terza!

Ovvero, come esaurire una presunta scorta di pasta sfoglia in una sola giornata! 
Perchè tutto succede sempre quando c’è un’occasione di mezzo. 
Altrimenti che gusto ci sarebbe? 
D’accordo che “sfogliare” mi diverte, non lo facevo da un po’ e devo dire che mi mancava. 
Ma 1Kg è pur sempre 1Kg. 
Un terzo per i dolcetti da regalare e il resto da congelare in due comode porzioni sarebbe stato un equo compromesso. 
Già…sarebbe stato! 
Peccato non avessi fatto i conti con la mia solita distrazione. 
Gli zuccherini dimenticati sono stati un lusso a confronto! 
O forse sarà che anche il secchio, di tanto in tanto, avrà diritto ad interrompere la dieta, chissà! 
Sta di fatto che il primo round di sfogliatine glassate sì è…mhhh…abbronzato un po’ troppo? Diciamo pure che avrei potuto spacciare la copertura di zucchero per una golosa glassa al cioccolato extra fondente! 
Peccato il sapore non fosse proprio lo stesso!
Ma me lo dite voi come si può pretendere di sentire il timer del forno passando tranquillamente l’aspirapolvere nelle camere? 
Ok che ho una casetta piccina picciò, ma sempre di aspirapolvere contro un misero “driiiiiiiin” si tratta. 
E aspira che t’aspira, alla fine è stato il fiuto a farmi ravvisare di qualcosa!!! 
Quando ormai era troppo tardi! 
E fuori uno! 
Il secondo round? 
Ah, quello dorato a puntino. C’è mancato poco stavolta che mi sedessi accanto allo sportello del forno per sorvegliare la cottura. 
Peccato che la fine sia stata leggermente destrutturata. 
No dico, ma vi pare che la talpa si presenti all’improvviso con un “bubusettetè” alle spalle proprio mentre ho appena sfornato la teglia e per il soprassalto abbia lanciato tutte le sfogliatine per aria? 
Col risultato non solo di ridurle a pezzi in terra ma anche di dover bissare con l’aspirapolvere di cui sopra! 
Forse dovrei cambiare nome in “casa Fantozzi”, che dite? 
Il terzo? 
Il terzo round di sfoglia l’ho messo al sicuro in freezer aspettando tempi migliori ed ho furbescamente ripiegato su una doppia dose di profumati biscotti (prossimamente in diretta, promesso!), riuscendo quasi a domare la sac à poche! 
Incredibile ma vero!
Che ci stia prendendo la mano? 
Meno male è andata decisamente meglio con la pasta. 
Buona la prima a dispetto della tanto temuta “apertura con spatasciamento” in pentola. 
Una via di mezzo tra sfoglia all’uovo e pasta ripiena.
Una “sfoja lorda” che agli amici emiliani sicuramente ricorderà qualcosa ma che ho leggermente…rivisitato. 
L’input è partito da lei, e non a caso, giacchè è merito suo se ho superato lo scoglio pasta ripiena
E stavolta quel consiglio di spennellare la sfoglia con l’uovo è stato fondamentale per una perfetta riuscita. 
Un enorme grazie allora ad Elena e a voi lascio il frutto del mio zampino. 
Curiosi?

“Sfoja lorda” al gorgonzola con comporta di fichi, spinacini e nocciole croccanti
Tempo di preparazione       1 ora 30 minuti
Tempo di cottura               5 minuti
Tempo passivo                  1 ora
Porzioni                           4-6 persone

Ingredienti per 4-6 persone
per la sfoglia
200 gr di farina di kamut
200 gr di semola rimacinata di grano duro
4 uova
sale
per il ripieno
150 gr di gorgonzola
50 gr di ricotta asciutta
2 cucchiaini colmi di composta di fichi Mariangela Prunotto
1 limone bio
1 uovo per spennellare
per il condimento
80 gr di spinacini baby da insalata
4 cucchiai di nocciole tostate e pestate
1 scalogno piccolo
olio evo
sale

Procedimento
1. Per la sfoglia di pasta all’uovo, setacciare le farine con un pizzico di sale, fare la fontana sulla spianatoia, sgusciare al centro le uova e cominciare a mescolare con una forchetta, incorporando gradualmente la farina presa dai bordi.
2. Quando l’impasto assume consistenza, lavorare con le mani fino ad ottenere un panetto liscio, compatto ed elastico.
3. Coprire con pellicola e lasciar riposare per circa un’ora.
4. Nel frattempo preparare il ripieno. Lavorare a crema il gorgonzola con la ricotta, aggiungere la composta di fichi, profumare con la scorza grattugiata del limone, amalgamare bene e tenere da parte.
5. Riprendere l’impasto, dividerlo in 4 parti e stenderne due alla volta in una sfoglia sottile, facendo attenzione a non bucarla.
6. Spennellare la prima sfoglia con l’uovo sbattuto, distribuirvi sopra il ripieno preparato in uno strato sottile (dev’essere poco più di un velo), coprire con la seconda sfoglia (spennellata anch’essa con l’uovo), facendo pressione con le mani per farla aderire bene, poi con una rotella tagliapasta ritagliare con delicatezza delle strisce di circa 2,5-3 cm prima in senso orizzontale, poi verticale, così da ottenere quadrati di pasta.
7. Trasferire man mano su un vassoio infarinato e procedere allo stesso modo con le altre due sfoglie di pasta.
8. Lessare i quadrotti in abbondante acqua bollente poco salata per 2-3 minuti, scolarli e trasferirli in una capace padella in cui sarà stato fatto leggermente rosolare lo scalogno con qualche cucchiaio di olio.
9. Unire le foglioline di spinaci, 2-3 cucchiai dell’acqua di cottura della pasta e spadellare a fuoco vivo mescolando delicatamente fino a che gli spinaci saranno appassiti e l’acqua evaporata.
10. Suddividere la pasta nei singoli piatti, completare con un cucchiaio di granella di nocciole tostate e servire subito.

Buona la prima con la sfoglia e vediamo se è buona la terza con i contest!
Dopo il qui pro quo della seconda ricetta…dolce…ormai avevo fatto l’idea del bis ed eccolo qua.
Questa ricetta è tutta per Arricciaspiccia e il suo contest “Dolcemente salato” in collaborazione con l’Azienda Agricola Mariangela Prunotto.

Un abbraccio a tutti, alla prossima…

image_pdf

113 commenti

  1. Una favola Fede cara, e in cucina come nella vita, alla faccia di tutto e tutti, chi la dura la vince. E tu devi vincere questo contest, per la ricetta e per la perseveranza!
    Ah, per il pranzo, arrivo verso le 13, va bene?!? 🙂
    Baci!!!!

  2. Tesoro non ti preoccupare che ti faccio concorrenza con casa fantozzi… 😀 però nonostante tutto qui è sempre una meraviglia impeccabile in grande stile!.. Questi ravioli parlano da soli! bucano lo schermo e francamente anche il mio stomaco… rigorosamente a dieta per la nuova allergia! spettacolo! ti abbraccio tanto tanto :**

  3. Bontà divina, questo piatto è una tentazione, l'ora poi è giusta :), che fameee!!
    Per la pasta sfoglia, peccato… colpa dell'aspirapolvere e del bubusettetè mica tua!!
    Un abbraccio tesoro, passa una felice giornata!!!!

  4. A me questa sfoglia lorda intriga troppo,mi piace l'idea di spargere tutto il ripieno senza star lì a far mucchietti!E il tuo ibrido mi sembra perfetto,in bocca al lupo per il contest!
    p.s per la terza prova assicurati che sia sola in casa,non far pulizie e siediti di nuovo accanto al forno,vedrai che andrà meglio!Un bacino bimba!

    • In realtà pensavo fosse più veloce rispetto ai ravioli, invece a stendere il ripieno in uno strato sottile su tutta la sfoglia un po' di tempo e pazienza ci vogliono. Con la sfoglia spennellatta d'uovo tende a venir dietro al cucchiaio. Però è una simpatica alternativa alla pasta ripiena e c'è in vantaggio di non avere ritagli 😉 Con la rotella poi mi sono divertita un sacco a fare i quadrotti 🙂

  5. Ahahahahaha…che cuoca pasticciona !!!!! Ma sei in buonissima compagnia..non ho capito cosa accada in certe giornate, ma mi sento la più imbranata ed inesperta del mondo..mi capita di combinar casini a ripetizione..ma secondo te, quando accade, è perché qualcuno ci ietta ??? AHAHAHAHAHAHA
    Ciò che mi piace di te, è il fatto che non demordi ( ma siamo due belle testardelle, e lo sappiamo ) e alla fine, vedi che risultati ????? SPETTACOLO !
    Ti abbraccio amica mia bella !

  6. Perfetta questa sfoglia e che precisione nel tagliarli tutti uguali i quadratini e poi… un pò dolce , un pò salato, semplicemente intrigante!
    Mi piace molto, complimenti Federica, sei bravissima !
    A presto 🙂

  7. alla fine hai vinto tu!!! leggerti mi mette sempre di buon umore perche' mi consola con tutti i pasticci che combino;)
    sono davvero strepitosi!! oltrtutto non conoscevo questa pasta!!! mi autoinvito a pranzo!!!
    un bacione

  8. Ahahahah! Mi fai sempre morire, cucciola!! Ti ho immaginata, sei fortissima!! 😀 Aspettando i tuoi biscotti.. devo dire che questo piattino è eccezionale (ma cosa non lo è, se lo fai tu, amica mia?). Complimenti sinceri e chapeau, tesoro!!! 😀 TVTTTB!

  9. Tanto per cominciare diciamo che ieri in attesa del nome de Papa mi sono completamente dimenticata dei carciofi sul fuoco! 🙂 Quindi come vedi sei in buona compagnia!
    E poi mia cara la sfoglia lorda avevo avuto modo di notarla: buona!!!….questo è il genere di piatti che adoro (ieri ho fatto anch'io dei ravioli con le nocciole tostate …) e la tua rielaborazione è deliziosa come sempre!
    Un bacio grande!

  10. Però… è una cattiveria la tua.. hai visto che roe sono?? ecco.. sai cosa ho io per pranzo? 1 arancia.. ecco.. e sai che vedere i tuoi ravioli mi fa stare maleeeeeeeeeeeeeeee.. C'ho fame!!!! voglio quel piatto! sigh.. Buonissimi davvero nel loro ripieno e nel condimento.. .-) smackk

  11. Ammazza che fame tesoro mio…mamma mia cosa darei per averli qui e poi sono fatti con grande maestri come solo tu sai fare tesoroooooooo!!!Certo che ci vorrebbe una telecamera in casa tua… ai che spesso"Le avventure di Fede" ci sarebbe da morire!!!
    Un bacione immenso e tvbbbbbbbbbbbb piccola calimera pasticciona:-) ma tanto tanto tanto dolce!!!

  12. Je passerai volontiers manger chez toi. Ces raviolis doivent être un bonheur pour les papilles. L'ajout de la confiture au gorgonzola doit donner une saveur délicieuse.
    A bientôt

  13. Che piatto ragazzi!
    Alta cucina.. meraviglioso..
    Eh sì gli imprevisti in cucina, sempre quando deve venire qualcuno o c'è un'occasione, sarà la legge di Murphy!
    Un bacio
    Laura

  14. Ciao Federica, quella delle sfogliatine lanciate in aria per il bubusettetè è troppo forte, io le avrei fatte raccogliere tutte alla talpa!!!
    Comunque questa pasta è…favolosa, con il gorgonzola ancora più golosa!!!
    bacioni, buon pomeriggio 🙂

  15. hahahahhahaha bubusetteteeeeeeeee 😛 non avrei usato l'aspirapovere per raccoglierle ma avrei detto alla "talpa" di raccoglierle magari con la lingua hihihihihih!!!
    questo piatto è magnifico Fede, che dirti? che ti abbraccio forte forte 🙂

  16. Ma noooooo, povere sfogliette! Le prime bruciate, le seconde in frantumi (ma alla talpa che gli hai fatto poi?)
    Tu no, ma io ho riso un sacco! eheheheheh
    Bellissimo il piatto di finti ravioli e che devo provare prima o poi, la tua versione gorgonzolosa mi piace assai!!!!

    p.s. il mio cane sarebbe stato felicissimo di recitare nel ruolo dell'aspirapolvere! :DDDDD

  17. ah, ah, ah… Fede, pensa che io avevo capito che te l'eri fatta fuori tutta sul serio, quella pasta sfoglia!
    M'è piaciuto in particolar modo il "bubusettete" della talpa che immagino, già con la bava alla bocca, si vede svanire tutto quel ben-di-dio.
    Ripieghiamo su questa sfoja lorda che non conoscevo affatto e che mi sembra un gran bel "ripiego", per dirla tutta!
    Un abbraccione :))

  18. No, non è che sono di parte perchè c'è sua maestà Il Kamut… che davvero questa ricettuzza è strepitosa, da vera chef! quel ripieno è davvero sublime, bravissimo pulcino!

  19. ma che bella rivisitazione…davvero invitante…il bello di questa ricetta è proprio la versatilità sia del sugo che del ripieno ..le tue scelte sono più che azzeccate… grazie delle belle parole…un bacione!

    • Grazie ancora a te Ele 🙂 Ho visto in giro varie ricette ma solo nella tua la dritta dell'uovo con cui spennellare la sfoglia e credo proprio che abbia fatto una bella differenza. Sei il mio mito della pasta ripiena 🙂

  20. Ciao Federica, qui questa notte neve!!! oggi un pallido sole si fa vedere.
    Temperature invernali, pazienza arriverà questa benedetta primavera!!!
    Tomaso

  21. Che buon primo piatto!
    MI sa che queste scene alla Fantozzi si vedono in parecchie case; anche io mi incaponisco quando una cosa non esce come dico e ci riprovo fino alla noia.
    Baci.

  22. Sei troppo forte Fede! Anche qui certe volte scene fantozziane, protagonista anche il maritino però,non solo io!
    Il piatto è favoloso, complimentoni!!

  23. Ho letto la tua storia e pensato che per quanto sia – abbastanza – calma, in entrambi i casi mi sarei arrabbiata, tu invece sei rimasta serafica.
    Complimenti Fede, per la calma e anche per la bravura dei ravioli. Deliziosi, sono deliziosi davvero! 🙂
    Un bacio

  24. mi hai fatto troppo ridere perche' devi sapere che anche io ho fatto 1kg di pasta sfoglia e ora devo fare le ricettine….vero???questo piatto e' una bomba non ho dubbi sulla bonta' con tutta quella buona roba dentro

  25. eccerto che la conosco :DDDD
    quando da piccina non volevo mangiare era uno dei cavalli di battaglia di mia nonna, non con il gorgonzola che ai tempi mi faceva schifo (taaaaaanto tempo fa…) ma con la ricotta. Il secondo cavallo di battaglia erano invece le tagliatelle rimaste il giorno prima fritte in padella. DIVINE!!!
    Mi piace un sacco la foto in bianco e nero, ha una luce bellissima e un non so chè che mi incanta

  26. sono innamorata di questa sfoglia a base di kamut e semola rimacinata. queste paste ti vengono sempre meglio, un delirio di perfezione, veramente da fare invidia (soprattutto a me che non le ho ancora mai messe le mani nella sfoglia… prima o poi…) bacio

  27. certo nn si può sentire il drin con l'aspirapolvere in funzione 😀 deliziosi e particolari questi ravioli!! si fa molto prima in questo modo :-p ciao cara!

  28. Bubusettete!!!
    Eh lo so che c'è una gran bella differenza tra il mio e qll della talpa, oltre che per ovvi motivi, ma anche perchè qui non c'è partita! ….non ti cade niente dalle mani, non salti, e nessuno ride ^__^
    Che fame! a qst'ora poi, che è proprio tempo di cena qui da me… Vabbè, dai, penso che ci sono le uova e mi passa….. (ma qnd mai!!!!) =__^

  29. Ma che piatto invitante… ma lo sai che ieri il condimendo del mio primo piatto era con spinacini e gorgonzola? La mia però non era pasta fresca… peccato ci sarebbe stata 'na favola! Un bacione 😉

  30. La spoja lorda non l'ho mai fatta anche se è un piatto tipico della romagna, questa tua rivisitazione è semplicemente deliziosa e la prima foto è un'incanto 🙂

  31. Avrei voluto vedere la scena della talpa che ti fa bubsettete! e di te che lanci in aria tutto:) Sì, siete un po' fantozziani ma anche tanto carini:)
    Mi fai venire tanta fame comunque!
    A presto:*

  32. Sorellina cara se mio marito avesse fatto quello che la talpa ha fatto con te, non so dove sarebbe finito!!! Poteva pure finire aspirato assieme alle briciole tanto sarei stata iraconda… Troppo buona tu! Con tutto il tempo che ci vuole a sfogliare mannaggia, a volte ci si mette il diavolo! Ma come hanno già scritto, chi la dura, la vince e qui ragazza, sei stata magistrale! Bravissima davvero, sia per il ripieno che deve essere una goduria, che per questa sfoglia che mi ero persa pure da Elena… Oramai non le conto più le mie defezioni :((( uffa uffa!
    Fortuna che ci sei tu che riproponi e ci metti lo zampino! Superlativo anche l'abbinamento spinacini-nocciole, ma come ti vengono dico io?
    Sei troppo avanti, sorellina, troppo supercuochissima da Guinness altro che!
    TVB un abbraccio stretto stretto!

  33. che ridere Fede la talpa che ti arriva da ditero, ti spaventa e ti va cadere a terra le sfogliatine 😉
    e specialissima questa idea…un po' sfoglia, un po' pasta ripiena…non l'avevo mai sentita!!
    un abbraccio

  34. Cara Federica, come ti capisco, anche io il timer praticamente non lo sento quasi mai, potremmo scrivere una protesta formale alle aziende produttrici di forni chiedendo anche un segnale luminoso e lampeggiante, oltre al biiiiip di prassi!

    Oppure dovremmo deciderci a fare una sola cosa per volta ( e anche questo ha dell'impossibile!).

    Sai che quella pasta anche io aspetto di provarla dopo averla vista da Elena?
    Mi sembra ottima e la tua realizzazione è da rivista!

    un felice fine settimana anche a te 🙂

  35. sono affascinata dagli ingredienti che hai usato per questa pasta ed il risultato è straordinario!complimenti ed in bocca al lupo per il contest,cara!!felice weekend ^__^

  36. le tue ricette e soprattutto i tuoi racconti mi rapiscono …non posso passare da te:
    1. senza farmi una risata
    2. senza dire toh che genialata
    3. senza dire caspita la fede l'è proprio brava!!!

  37. Ma come ti vengono certi accostamenti di sapori?!!? Questi ravioli sono molto particolari e saremmo davvero curiose di assaggiare l'unione di gusti tra ripieno e condimento!
    Complimentissimi per l'idea e la preparazione.
    baci baci

  38. Uauuuuuuuuuuuuuuu
    Complimenti Federica davvero originale la tua pasta
    e il ripieno e il condimento…mmm… insomma hai dimostrato che se non si molla la si vinceeeeeeeeeeeee
    Un bacione

  39. Ma quante cose imparo quando vengo da te tesorina mia! Sei troppo brava! E che meraviglia questa pasta ripiena :)! Deve essere deliziosa! Poi l'uso che fai della scora degli agrumi mi manda in visibilio! Bravissima cucciola! Ti abbraccio forte!!!

  40. :DDD mi fai morire Fede!!!!
    immagino benissimo sia la "prima" che la "seconda" :DDD

    ma quindi, questa pasta ha un ripieno dolce e il condimento è salato?…mmmm m'incuriosisci non poco… :P****

    Un abbraccio e Buona Fine-Domenica 😀

  41. Ahahahahahahah.. Mi hai fatto morire dal ridere. Il bello è che ti capisco pure: casa mia è fantozziana quanto la tua. Per fortuna che poi quando si tranquillizza la nuvola nera escono fuori certe delizie 😀 Questa pasta ripiena me la segno che mi piace tanto 😀

  42. Mi sa che sono una delle poche persone al mondo a non aver mai assaggiato la farina di kamut.
    Sono sempre stata restia ma con questi ravioli mi hai conquistata!
    D'altra parte lo fai sempre tu…
    Uh…pure casa nostra è picciridda ma quando metto qualcosa in forno evito l'aspirapolvere per problemi del genere! ahahah
    Buona settimana!!!

  43. La cottura destrutturata e l'apertura con spatasciamento mi hanno fatto piegare in due dalle risate. Adesso sì che la mia settimana può cominciare. Buon lunedì anche a te tesoro.

  44. IO – DEVO – RIFARLI!
    Sto con gli occhi incollati allo schermo tesoro.
    Metto in moto la mia centralina 😀

    Ti abbraccio :*

    PS: grazie per le parole di là da me….siamo più simili di quanto crediamo .. <3

  45. Federica, este tipo de platos,me admiran de la cocina italiana. !Un 10 para la cocinera!.
    Yo me pregunto muchas veces por qué no me atrevo con ellos..y es que sé que aunque ahí en el plato parezcan fáciles de preparar, no tiene que ser así en la realidad.
    Un abrazo y felicidades por esta delicia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.