Pane alle patate e semi di nigella. Un ritorno…coi fiocchi!

Cucù…sorpresa? 
Pensavate che la folle vena panificatrice mi avesse abbandonata e che Gino e suo fratello se ne fossero andati in vacanza eh? 
Invece no! 
La produzione è sempre continuata costante tutti i week end (un’intera settimana nell’attesa di poter mettere finalmente le mani in pasta), i due “bimbi” sono più vispi che mai ma causa qualche replica a gentile richiesta di mamma, talpa e perchè no, anche della sottoscritta, le novità hanno subito una piccola battuta d’arresto. 
Ma oggi il forno riapre i suoi battenti e lo fa con un pane…coi fiocchi!
In tutti i sensi.
Che la focaccia con i fiocchi di patate sia un campione di sofficità non è mistero per nessuno. 
E allora perchè non aggiungere quegli stessi fiocchi anche al pane?
Detto fatto! 
Scelte le farine, qualche conto per aggiustare il tiro delle dosi, una manciata di profumatissimi semi ricevuti in dono da lei dolcissima ed eccolo qui, morbido…morbidissimo…quasi una brioche!
E se ne staccate un pezzo quando è ancora caldo…chevelodicoaffà? 
Lo so che non si fa, ma voi non lo dite in giro, confido nella vostra discrezione!
In cambio ve ne offro una fetta e vi lascio la ricetta.

Pane alle patate e semi di nigella
Tempo di preparazione       30 minuti
Tempo di cottura               40 minuti
Tempo passivo                  7 ore
Porzioni                           8-10 persone

Ingredienti per 1 pagnotta da circa 1 Kg
225 gr di farina manitoba
• 225 gr di semolato semintegrale di grano duro
• 50 gr di farina di soia tostata e sgrassata
• 200 gr di licoli attivo
• 250 gr di acqua
• 60 gr di fiocchi di patate (quelli per il purè)
• 200 gr di acqua calda
• 25 gr di semi di nigella
• 12 gr di sale
• 6 gr di miele

Procedimento
1. Reidratare i fiocchi di patate con i 200 gr di acqua calda e lasciar raffreddare.
2. Setacciare insieme le farine.
3. Sciogliere licoli nei 250 gr di acqua appena tiepida insieme al miele, aggiungere 2-3 cucchiai di farina, dare una mescolata, quindi unire le patate e lasciarle amalgamare completamente.
4. Iniziare quindi ad incorporare il mix di farina poco alla volta e, quando è stato tutto assorbito e l’impasto comincia a prendere consistenza, aggiungere anche il sale.
5. Lavorare per circa 15 minuti, fino a che l’impasto risulterà liscio e incordato (l’impasto è volutamente molto morbido).
6. Verso la fine aggiungere anche i semi di nigella.
7. Formare una palla, coprire con pellicola e lasciar lievitare in luogo tiepido al riparo da correnti d’aria per 1 ora.
8. Riprendere l’impasto, dare un giro di pieghe tipo 1, coprire e lasciar riposare un’ora.
9. Ripetere un secondo giro di pieghe, far riposare un’altra mezz’ora poi formare una pagnotta, metterla in un cestino foderato con un tovagliolo abbondantemente infarinato e lasciar lievitare fino al raddoppio.
10. Capovolgere delicatamente il pane su una placca foderata di carta forno, incidere a piacere la superficie con una lametta e infornare in forno ben caldo con vapore a 240°C per i primi 10 minuti; abbassare la temperatura a 190°C e proseguire la cottura per altri 35-40 minuti circa.
11. Lasciar raffreddare il pane nel forno spento con lo sportello a fessura, appoggiato sulla griglia.

Note
* Per la versione con LM, sostituire licoli con 180 gr LM rinfrescato, riducendo la manitoba a 205 gr e aumentando a 290 gr l’acqua in cui sciogliere il lievito. Tutto il resto rimane invariato.
* Per la versione con lievito di birra, sostituire licoli con un poolish fatto con 100 gr di farina manitoba + 100 gr di acqua + 1 gr di ldb fresco e lasciato fermentare in luogo tiepido fino a che sarà gonfio con la superficie piena di bolle (circa 4-5 ore). Aggiungere il miele in questa fase. Procedere poi come da ricetta, aggiungendo all’impasto altri 6-7 gr di ldb e accorciando i tempi di riposo tra le pieghe a 45 minuti e 20 minuti.

Questo pane morbido e profumato è tutto per Claudia, Napoleone e il 1° Giveaway di La cuisine très jolie di Tantocaruccia

Un abbraccio a tutti, buona settimana.

image_pdf

123 commenti

  1. Tesoroooooo!! Inutile dirti che li hai usati DIVINAMENTE!!! 😀 Non avevo dubbi, in mano a te sono davvero uno spettacolo…! Complimenti di cuore, amica mia! Sono veramente entusiasta del risultato e a me, personalmente, un pane così bello e buono non verrebbe mai!!:D <3 <3 TVTTTTTTB stella!

  2. Sembra uscito magicamente da una fiaba… incantevole!!!!
    Chapeau, dolcissima Fede, sempre un piacere ammirare le tue gustosissime creazioni!!
    Felicissima settimana e un mondo di baci!!

  3. Tesoro, tu sei avanti..cioè, sei anche in grado di dare le sostituzioni per chi volesse utilizzare il LM ?? NO..sei un mito ! Io mi voglio trasferire a casa tua per un week end, così mi fai i corsi di recupero !!!! Ti pago ! giuro che ti pago..in ogni caso..questo pane è favoloso ! Ti abbraccio amica mia bellissima…la maga dei lievitati…e non solo..<3

  4. Fede, tu mi fai rimpiangere di non aver saputo badare al mio lievito ! la foto è uno spettacolo, ma quanto era buono????no, non dircelo, perchè non possiamo resistere 😉

  5. Tesoro am quanto soffice deve essere questo pane??Io adoro mettere i fiocchi negli impasti regalano una morbidezza fantastica ma tu hai fatto decisamente un capolavoro…un pane da vetrina!!!!bacioniiiiiiiiie tanti tvbbbbbbbbb,Imma

  6. Ho dei bellissimi ricordi d'infanzia riguardo il pane con le patate… dovrei riprovare a farlo, questa volta, però, seguendo la tua ricetta :)§
    bacio :*

  7. Senza parole, ed è difficile che non ne abbia! :-), ma il tuo pane è talmente bello e perfetto da farsi guardare, senza altri commenti tipo: posso averne una fetta?
    Brava!!!
    Un bacione

  8. Ciao Federica, eh si Gino fa sempre un ottimo lavoro, se poi gli dai un aiutino e gli affianchi anche i fiocchi di patate chetelodicoaffà….questo pane è uno spettacolo!!!
    Bacioni, buon pomeriggio 🙂

  9. un pane davvero fantastico, deve essere buonissimo… lo proverò di sicuro!!! i fiocchi lo rendono unico, dei semi non ne conoscevo l'esistenza… se li trovo lo provo subito!!!

  10. Fede è un incanto! Hai sempre delle idee meravigliose, e questo pane non è che un'ulteriore conferma della tua incredibile bravura: bellissimo, dentro e fuori!
    Complimenti mia cara, buonissima settimana! :**

  11. Vedi? IO l'ho detto…devo sentire dall'avvocato o dalla commercialista…ma fare sacchetti e spedirli???
    Pensaci…sarei la PRIMA acquirente per tutto…catering a DOMICILIO!!! 😉
    Vorrei farlo se non ci fossero per me nomi "ostrogoti"… ;(…arrivo fino a "fiocchi di patate"! 😉
    Baci di cuore mia dolce amica…sempre, sempre, sempre…nel CUORE!!!!! Bacio. NI

  12. Strappare un pezzo di pane caldo? appuntoccheccelodiciaffà!!!
    p.s.
    Grazie della tua golosità e magia;)))
    Un abbraccio e buona settimana!
    Lieta

  13. tesoro, con te imparo sempre cose nuove!nono conoscevo questi semi ma mi piace passare di qua ed immaginarmi il profumo, la fragranza e l'aroma delle tue panificazioni… povero Gino ^_^
    perchè povero, perchè me lo immagino un pò tua vittima sacrificale negli esperimenti:-)
    bacio grande cara

  14. Meraviglia delle meraviglie che stupendo pane ! e anche bello soffice ! se un giorno mi deciderò a dedicarmi alla panificazione (ammesso che mi riesca) sento che potrei diventarne dipendente … complimenti e chissà che profumi nella tua cucina !!! un abbraccione !!!

  15. è davvero con i fiocchi! al di là di quelli di patata è una meraviglia! già è con il licoli poi mettici il resto! è bellissimo e di sicuro molto buono! adoro il licoli! ciao cara!

  16. che meraviglia….mi ricorda il pane che la mia nonna usava per fare la zuppa col brodo! Lei lo chiamava il "pan giald" in dialetto milanese, ma era praticamente identico al tuo, morbido dentro e con la crosta meravigliosamente croccante e rustica!
    Un bacio amica mia

  17. Mamma mia, Fede, questo pane è strepitoso!!
    Mi piace molto che tu abbia indicato anche come prepararlo con il lm e con il ldb, così non ci sono scuse per non farlo!! 😉

  18. che te lo dico a fare che le tue ricette sono super e le fotografie sempre affascinanti….

    ps. sai che anche io ho il lm…..sono così emozionata!!!

  19. Quanto è bello questo pane e come dev'essere buooooono!
    Mi sa che mi devo rimettere a panificare, mi stai facendo venire una voglia… 😉
    Bellino calimero giardiniere 😀
    Bacioni carissima 🙂

  20. senti, non è che mi fai un corso accelerato sulla panificazione?!? io rimango sempre incantata davanti ai tuoi pani!! vorrei avere un decimo delle tue conoscenze!!! grande Fede.. un bacione

  21. Fede cara, lo trovo davvero magnifico!!!! e aggiungo che non mi meraviglio più mica tanto di pani meravigliosi, tanto ormai di panificatrici brave ce ne sono tantissime sul web!!! Ma questo ha davvero una marcia in più!!! Tanti complimenti amica mia!

  22. Ciao, sono arrivata a te grazie ad una amica blogger e al giveaway al quale partecipo anch'io 🙂
    In comune abbiamo il cuore abruzzese e la passione per la cucina, per il resto tu hai un blog bellissimo e ricco di ricette e fotografie fantastiche, mentre il mio è appena nato…
    Tanti complimenti per tutto e per questa ricetta che credo proprio che proverò, adoro panificare, la domenica !
    Mi sono aggiunta con piacere ai tuoi lettori.
    Un saluto e buona giornata !

  23. Fede, i risultati delle tue panificazioni mi lasciano sempre senza fiato! Posso chiederti come fai ad ottenere, semplicemente incidendo la superficie, dei "disegni" così belli? Usi una tecnica particolare?

    • Nessuna tecnica particolare tesoro, anzi tanta paura di far danni con quella lametta in mano!
      Su questa pagnotta ho solo fatto un taglio a croce con una lametta da barba (è molto più affilata di un coltello anche se non come un bisturi) cercando di affondare nella pasta per circa 1cm e tenendola inclinata a circa 45 gradi. Se fai il taglio più profondo il pane si “apre” meglio in cottura e resta l’incisione più marcata, altrimenti rischia di sparire con la lievitazione.

    • Ma incidi prima dell'ultima lievitazione o subito prima di infornare? Quindi pensi che un bisturi potrebbe andare bene? Sembrerà strano, ma in casa mia con un fidanzato paramedico ma cialtrone è più facile trovare un bisturi che una lametta da barba!

    • Io sono abituata ad incidere subito prima di infornare anche perché di solito metto a lievitare nel cestino e di conseguenza il pane lo ribalto sulla placca del forno. Ho anche l’impressione che incidendo prima di infornare la lievitazione nel forno sia migliore che non facendolo prima dell’ultima lievitazione. Se poi hai la possibilità di avere un bisturi è perfetto 🙂

  24. Tesoro tu sei davvero incredibile! fiocchi di patate ? idea straordinaria… ne immagino la morbidezza! di solito realizzo focacce e non sempre con i fiocchi ma con le patate.. annoto subito quest'idea geniale.. sei sempre un passo avanti! l'aspetto poi.. è magnifico! complimenti di cuore :**

  25. O_O ecco i miei occhi come sono in questo momento!!! direi che questo pane è perfetto è niente…il taglio a croce praticamente perfettamente al millimetro 😀 ne immagino la bontà e il profumo! io purtroppo non sto impastando non posso per via della mia spalla un pò ko e la planetaria mi ha abbandonata…è proprio un periodaccio!!!!
    Ti abbraccio forte forte cara 🙂

  26. Tes pains sont toujours très beaux.
    J'adore boulanger mais je ne me suis pas mise réellement aux pains de tradition. Pourtant ils sont délicieux.
    Je note ta recette.
    A bientôt

  27. La nigella la immagino buonissima in quel tipo di pane,fortuna che Gino e suo fratello si diano ancora un gran da fare!E tu pulcino con i tuoi pani,sai mettere così di buonumore che mi fionderei in cucina per mettermi ad impastare..se solo il mio Richard non fosse deceduto :(!
    Un bacione piccolo pulcino e grazie per questa bella pagnottona!

  28. Veramente complimenti! Questo rientro con i fiocchi mi piace…soprattutto se sforni queste ricettine! Me la sono subito appuntata perché sono alle prese con il licoli e…mi piace un sacco!

  29. Riesci a mantenere attivi due lieviti???????????? Io faccio i salti mortali con il mio (NINO). Questo pane è meraviglioso, ha un'alveolatura fantastica
    COmpliementi.

  30. E' difficile, se non addirittura impossibile, lasciare la strada della panificazione quando si hanno meravigliosi risultati come i tuoi! Anzi per il bene delle appassionate come me mi auguro che non ci penserai neppure!! Carissima una "favola" di pane! Chissà qui quando il mio licolmela iniziarà a produrre come dico io 🙂 Un abbraccio grande grande

  31. C'è chi ha le visioni …. io ho le olfattioni. Ti giuro ho sentito il profumo!!! Crisi mistica???? O crisi mastica??? Più la seconda. L'addenterei immediatamente per provare se quel soffice che decanti è tale e quale a come lo dici tu… Mi sa di sì!!! Bacione bella bimba!!!

  32. Ciao tesoro, in ritardo ma eccomi qui! 🙂 E meno male che la vena panificatrice non ti ha abbandonato, tu con le tue manine fai magie! <3 🙂 Questo pane deve essere squisito e poi è bellissimo… complimenti! 🙂 Ti abbraccio forte forte, buona serata :** P.s.: per l'olio essenziale di bergamotto ti ho risposto da me 😉

  33. che belloooo! mi ispira tantissimo questo pane, deve essere favoloso! 🙂 i tuoi due "bimbi" ti stanno dando un sacco di soddisfazioni! 😀 😉 un bacione, buona settimana Fede! 🙂

  34. Io non oso nemmeno immaginare la sofficità di questo pane.
    non oso perchè so che la diretta conseguenza di questo sogno a occhi aperti sarebbe mangiarmi tutta la pagnotta!
    nessuna briciola esclusa.
    fantastica semplicemente, perchè poi a parte tutto: sapore, consistenza, "infiochettamento"…è proprio bella da vedere!
    ma quanto sei brava?!
    bacioni enormi e super complimenti fede bella.
    buona giornata!

  35. Ora ho mandato a Claudia la mia ricetta….
    Ok!!!!!! dopo questo tuo meraviglioso pane posso andare a ritirarla ahahahah
    Ma è perfetto …Magnifico!!!!!!!!!!!
    Ragazza ma nella tua vita passata dovevi avere sicuro una bottega del pane…Sai di quelle buone buone..ti vedo tipo il film chocolat come la protagonista a sedurre e ad incantare con i vari tipi di pane mescolando farine……Bravissima Federica
    Un grande bacio e buon Mercoledì…magico
    Ciaoooooooo

  36. Ciao Bimbabellissima! :*)

    Ma lo sai che ce l'ho anch'io adesso il lievito madre?? ^__________^
    E' giovane e piccolino ancora… ma c'è! 😀

    Mi piace questo tuo pane! Mi sa tanto "di casa", di campagna, di aria buona… 🙂
    Mai provato a fare il pane con i fiocchi di patate… ora sto nella fase "salutista" (bè, mica poi così radicalmente salutista… diciamo che dal lunedì al venerdì ci provo… :DDD ) quindi vedrò se riesco a trovarli "bio" e poi ci provo ^___________________^

  37. Non ci avevo fatto caso per niente, che attenta osservatrice 🙂 E’ un pezzetto di carta forno con dentro i semi di nigella.
    Sono felice che hai anche tu finalmente il LM, sono sicura che ti darà tante belle soddisfazioni e ti divertirai un sacco a “giocarci” insieme. I fiocchi di patate che ho usato sono bio e senza additivi. Li ho presi on line qui

    • Fedeeeeee mannaggia la miseria… sono andata al Naturabio di Ancona ma, incredibilmente, non ho trovato i fiocchi di patate… visto che nn mi va di metterci quelli "comuni" che si trovano al supermercato?
      Se non metto niente?
      Altra cosa… ehemm… userò 180 gr di lievito madre (tirato fuori ora dal frigo e lascerò riposare fino a domani prima di usarlo) ma per le farine, ho un mix che ho fatto io poco tempo fa con tutti i rimasugli delle confezioni iniziate e mai terminate; c'è di tutto dentro, dalla manitoba alla farina di riso, a quella di farro ecc. (da qualche parte mi sono anche segnata man mano il peso in grammi di quel che ci ho messo ma devo ritrovare quel benedetto post-it…) Secondo te se di quel composto ne uso 500 gr va bene come proporzione per i 180 gr di pasta madre? o ne metto di meno? e di acqua?… perdona la rottura di scatole…
      Un bacione!!!!

    • Mi sa che non è facile trovare fiocchi di patate al naturale. Io quelli che ho li ho ordinati on line.
      Allora, 180gr di LM per 500gr di farina direi che va benissimo.
      Al posto dei fiocchi potresti anche usare 250gr di patate lesse ma fa attenzione ad usarne un tipo abbastanza asciutto e a lessarle con la buccia.
      Per l'acqua, nella versione con LM avevo indicato di aumentarla a 290gr ma non conoscendo la composizione del tuo mix di farine, che mi fare contenga anche del gluten free, comincerei con i 250gr indicati nella ricetta e magari ne aggiungi ancora un po' via via se vedi che la farina riesce ad assorbirla.
      Spero di esserti stata un po' d'aiuto. Fammi sapere 🙂

    • Fede vuoi ridere?? non ho nemmeno le patate e tra correre a comprarle, cuocere e aspettare che freddino mi passa troppo tempo… allora ho "rimediato" facendo il pane senza le patate ma aggiungendo… pistacchi! 😀
      Ora è di là che fa il primo riposo di un'ora (che poi diventano due abbonandanti perchè devo rientrare in ufficio…)
      bacioniiiiiiiiii

  38. Carissima Fede, anche io ora ho il mio LM, donatomi un paio di settimane fa da una compagnia di corso di cucina. Finora ho fatto il pane un paio di volte e un pan brioshe buonissimo. Grazie per queste meravigliose ricette, che raccolgo in attesa di diventare un pò più esperta! ma che bello è avere il proprio LM? 🙂 un bacione!!

  39. A me fare il pane rilassa tantissimo. Aspettare li che lieviti, impastare, aspettare ancora, mi pone in una dimensione lontana dal mondo, dai suoi casini, dal suo rumore, e mi mette in armonia con la terra e la natura.

    Un abbraccio grande!

  40. E dopo gli gnocchi fatti con i fiocchi di patate, ecco il pane! Adesso però come faccio? Devo rientrare in ufficio tra 15 minuti, non posso mettere le mani in pasta!!! Giuro Fede che quando passo da te mi assale la voglia di provare tuttoooooooo!!!!
    Ho capito, oggi in ufficio non combinerò un tubo!!!
    Ti abbraccio e… complimentissimissimi!
    More

  41. uuu quanto mi manca panificare…. ma ultimamente non ho piu' voglia di fare niente… sigh!
    Certo vedere ste meraviglie mette entusiasmo!
    Brava, come sempre!

    Un abbraccio
    Paola

  42. L'alveolatura e la sofficità sono certamente i punti di forza di questo pane spettacolare, ma ciò che non riesco a dimenticare è la bellissima incisione sulla crosta: è così perfetta da sembrare dipinta 😀

  43. Sarò muta come un pesce se mi dai la fetta che mi hai promesso! Che meravigliosa meraviglia, questo pane da sogno. E a proposito di sogni, tirali fuori dal cassetto cara, falli respirare, che se sono sogni veri vedrai che riprenderanno forza. Il coraggio non devi averlo tutto subito, ma un po' alla volta…un piccolo passo ogni giorno ti darà la forza per fare il percorso. L'importante è cominciare. Un bacio e un abbraccio grande

    • Grazie tesoro, grazie dell'incoraggiamento. E' quello che voglio cercare di fare. Aspetto con ansia il mese di aprile per regalarmi un appuntamento che so mi farà stare bene, a dispetto di quella parte di me che ancora preme per farmi rinunciare. Stavolta non mollo 🙂

  44. Ciao Fede era un po' in effetti che non si sentiva parlare di Gino, la mia Micol era preoccupata, ma di fronte alle foto si è rassicurata… certo che quella decorazione è proprio speciale, ma lo sai che sei brava? bacione

  45. !Qué maravilla de pan Federica , unos alveolos atractivos..me encanta !
    El pan es mi debilidad y éste con los copos de patata es muy original.
    Me gusta muchísimo el color dorado tan lindo que tiene, una preciosidad de pan !
    Un abbraccio e buona notte!

  46. What a gorgeous loaf of bread with potato flakes! Must give it lots of flavor. I don't know what nigella seeds are! New to me – I have to find some to try. Hope your week is going good! xoxo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.