Cantucci alle mandorle: uno sgranocchioso inizio d’anno!

Buondì raga”s”uoli, come state? Passate bene le feste? 
Che strano effetto essere qui oggi…di domenica…per il primo post dell’anno!!! 
Che ci faccio allora…vi state chiedendo? 
Beh, oggi non è un giorno qualsiasi, una domenica qualsiasi. 
E’ l’8 Gennaio e siamo al primo appuntamento del 2012 con “Quanti modi di fare e rifare…” 
 
la splendida iniziativa portata avanti da Anna e Ornella che ci vede ogni mese insieme in cucina per provare, sperimentare, “fare e rifare” una ricetta scelta dai nostri blog. 
Ed oggi, per inaugurare il nuovo anno, ci trasferiamo dalla cucina di Tiziana direttamente in Toscana per metterci alla prova con i cantucci, gli sgranocchiosi biscotti alle mandorle che sono entrati a far parte della tradizione culinaria regionale, soprattutto accoppiati ad un bicchiere di ottimo Vin Santo in cui essere inzuppati. 
Conosciuti anche come “biscotti di Prato“, i cantucci sono biscotti secchi a base esclusivamente di farina, uova, zucchero e mandorle, senza aggiunta di burro o altri grassi, ottenuti tagliando a fette il filoncino di pasta ancora caldo. 
Il dizionario dell’Accademia della Crusca del 1691 li definisce infatti come “biscotto a fette, di fior di farina, con zucchero e chiara d’uovo”. 
La prima ricetta documentata dei cantucci, definiti “alla genovese”, la si trova in un manoscritto di Amadio Baldanzi un colto pratese del XVIII secolo. 
Nel XIX secolo Antonio Mattei, pasticciere di Prato, ne mise a punto la ricetta divenuta poi quella classica e per la quale ricevette numerosi premi in Italia e all’estero, tra cui una menzione speciale all’esposizione universale di Parigi del 1867. La bottega di “Mattonella” (nome popolare del biscottaio) esiste ancora oggi a Prato ed è considerata la depositaria della tradizione dei cantucci. [Fonte: Wikipedia
Ed ora, dopo questo piccolo excursus storico, andiamo al sodo e mettiamo le mani in pasta con la ricetta dei cantucci di Tiziana, a cui ho apportato alcune piccole modifiche. 
Io preparo i biscotti, chi porta il Vin Santo?

CANTUCCI ALLE MANDORLE
Tempo di preparazione      40 minuti
Tempo di cottura             35 minuti
Tempo passivo                 –
Porzioni                          6-8 persone

Ingredienti per circa 30 cantucci
250 gr di farina 00
• 175 gr di zucchero (io ne ho messi 135gr)
• 2 uova intere
• 125 gr di mandorle non pelate (io le ho prima leggermente tostate)
• 50 gr di mandorle leggermente tostate e tritate fini
• latte q.b. (ne ho aggiunti 3 cucchiai)
• succo e scorza di limone (omesso)
• scorza d’arancia abbondante
• 1 cucchiaino di lievito per dolci
• sale
• tuorlo per spennellare
• zucchero semolato per spolverizzare (omesso)

Procedimento
1. Setacciare la farina con il lievito, mescolarla allo zucchero (Tiziana raccomanda di non ridurre la dose di zucchero ma per i miei gusti ho trovato i biscotti già sufficientemente dolci così), alle mandorle tritate, alla scorza di limone (io d’arancia) e formare la fontana sulla spianatoia. Rompere al centro le uova, sbatterle leggermente con la forchetta e cominciare a far assorbire la farina.
2. Unire le mandorle e il succo di limone (io non l’ho messo; ho aggiunto invece 3 cucchiai di latte) e continuare lavorare formando un impasto omogeneo.
3. Modellare con l’impasto (che sarà piuttosto appiccicoso) 2 filoncini di circa 3 cm di larghezza e disporli sulla placca foderata di carta forno.
4. Spennellarli con il tuorlo d’uovo sbattuto con poca acqua (io latte) e spolverizzarli con dello zucchero semolato (omesso).
5. Cuocere in forno già caldo a 180°C per circa 20 minuti, quindi togliere dal forno ed abbassare la temperatura a 140°C.
6. Con un coltello ben affilato tagliare i filoncini in diagonale a fette di circa 1 cm di spessore. Disporre le fette sulla placca e rimettere in forno a “biscottare” per circa 15 minuti, girando dall’altro lato a metà cottura.
7. Lasciar raffreddare su una griglia e conservare in un barattolo a chiusura ermetica.

Che dire? Buonissimiiiiiiiiiiiiiiiiiiii ^__^ 
Un abbraccio a  tutti, buon proseguimento di domenica e…un mare di AUGURI

 

image_pdf

154 commenti

  1. Devono essere una bontà, Fede! Sento il profumo delle mandorle dalle foto! 🙂 Ammetto che i cantucci sono la mia debolezza, potrei aprirne una confezione (quelle maxi…) e sgranocchiarli tutti davanti alla TV… Poi col vin santo sono veramente un altro mondo! Bravissima! Buon anno, Francesco

  2. Che belle foto Fede!! La bontà dei cantucci la conosco 😉
    Grazie carissima, sei stata gentilissima a partecipare.
    ps. anche nel post il banner nuovo "plise"….:D
    Un bacione grande

  3. che buoni devono essere…ho un dente che mi da' un po' fastidio quindi provero' la tua ricetta dopo essere andata dal dentista!!! ahahaha buona domenica ^-^

  4. buona domenica Fede!adoro i cantucci!!io preferisco l'arancio come hai fatto tu!! si si si!! ^_^ sono sicuramente deliziosi! un tuffo nel vin santo si vero?? ^_^

  5. Bellaaaaaaa buon 2012!!!!!! sai che ho salvato non so quante di ricette? non mi decido a farli.. non so quale sia la migliore… però.. io di te mi fido! cancello le altre e tengo la tua! mi sembrano perfetti…. gnamm nel vin santo!!!! smack e buona domenica 🙂

  6. Anch'io ho fatto una piccola ricerca storica e mi ha colpito un po' la loro origine.
    Mi piace la presenza delle mandorle tritate devono dargli un tocco in più.

    Buon anno Federica. 🙂

  7. Se invece del Vin Santo porto il tè, va bene lo stesso? Altrimenti mi procuro il Vin Santo e arrivo. Per un pomeriggio di chiacchiere e sgranocchio dei tuoi deliziosi cantuccini!
    Un bacione tesoro e buona domenica!

  8. io li ho sempre mangiati, mia zia ce li regalava sempre per le feste, ma non li ho mai fatti….
    li sgranocchierei proprio volentieri!!
    un bacione, buona domenica ^_^

  9. you photos are exquisite, best ever Fredrica you outdid yourself here, the presentation everything should be on the front page of a famous magazine and sold in stores wow~ Happy New Year nice way to start out….awesome job!

  10. Amo questa iniziativa,purtroppo per vari motivi,ancora non sono riuscita a parteciparvi…ma spero di rimediare,perchè confrontare le vostre ricette,è sempre un appuntamento piacevole!!Intanto vado a sgranocchiarmi i tuoi cantucci "sgranocchiosi"..il vin santo lo porto io,e giuro che stavolta mi"mbriaco"per davvero,ma solo se tu lo fai con me!!UN bacio dolce Cali e buona domenica anche a te!!

  11. Li adoro e sono tra i miei biscotti preferiti! Mi piace molto e approvo in pieno l'aggiunta dell'aroma all'arancia! Me ne passi uno per il caffè?! Un bacione e tanti auguri anche a te!

  12. Proposito della Simo per il 2012: fare i cantucci!
    Ma ci credi che mi spaventa la loro preparazione? Sarò un pò rimba…
    Vabbè, mi hai dato il la per provare…
    baci!

  13. che dire tesoro sono uno spettacolo e come primo post dell'anno direi che questa rubrica lascia di sicuro il segno anzi prendo nota cosi provo a farli anch'io home made:D!!Un megabacioneeeeeeeeee,tvb,Imma

  14. ciao, sto facendo il giro di tutti i blog che, come il mio, oggi hanno postato i cantucci.
    grandissima idea quella di aggiungere mandorle tritate all'impasto in sostituzione di un po' di zucchero. questo mi risolve il problema dell'eccessiva dolcezza dei miei cantucci e dovrebbe dare anche più' morbidezza. ottima anche la digressione storica.
    alla prossima! Barbara

  15. A proposito di cantucci, sgranochhiamenti e anno nuovo, e' noto che chi ben comincia e' a meta' dell'opera….

    Il vin santo non ce l'ho, ma che dici, posso venire lo stesso? Ne faccio volentieri a meno!!

    Buona dolcissima Domenica <3

  16. Tanti auguri a te, Fede cara, e mille baci! ^^
    Spero l'anno sia iniziato al meglio.
    I cantucci… che buoni! Sono stata a firenze qualche giorno fa e ho fatto una capatina a Prato per comprare quelli "veri"… meravigliosi.
    I tuoi non hanno nulla da invidiar loro, comunque, devo provare a farli… magari con la tua ricetta, che dici? 😉

  17. Vicino casa mia(toscana) c'è un'azienda che fa il vin santo più buono di tutti…..ci sono rimasti ancora cantuccini per me che porto la bottiglia?

    buon anno!!!!!!!

  18. Sigh sigh, non ho il vin santo, posso venire lo stesso? 🙂 Ottima preparazione cara!!! io quest'anno avrei voluto provarli ma poi mi son lasciata prendere da Kg e Kg di cartellate e non è stata più cosa uff!

  19. ecco questi sì che sono cantuccini!Io ho provato a farli una volta e son venuti duri come sassi e da una toscana non va mica bene… buhuahuhahhuhaaa!!!Ma mi consolo vedendo i tuoi, via!

  20. Non passo da queste pagine da tanto tempo… Felice 2012 cara e complimenti per i cantucci, hanno un aspetto meraviglioso!
    A presto, spero, se la voglia di giocare col blog prima o poi ritorna 🙂

  21. TESORAAAAAAAA

    Ho appena fatto rifare la dentiera per i tuoi cantuccini.

    SOLO per te…

    Poi…visto che il dentista mi ha fatto denti meravigliosamente bianchi, per riflettermi specchiandomi nel Vin Santo…il cretino, l'avvocato se l'è fatta rifare anche lui!

    ma si può?

    Si è giocato per i tuoi Cantuccini tutta l tredicesima…eche non mi chieda un anticipo eh?

    Scherzi a parte…gioia del mio cuore…anche le foto qui parlano di dolcezza…quella che ho nel cuore, quella di quella stretta, quella di quell'abbraccio…quella che è SOLO MIA!!!

    Lovvissimi di cuore! kissssssssssss… la tua polpetta. NI ;o)

  22. Ciao Federica, i tuoi cantucci sono incantevoli, davvero! Cmq hai ragione, la prossima volta metterò anche io meno zucchero, li preferirei un po' meno dolci!

  23. Ciao Federica bentrovata e buon inizio di uno splendido 2012!!!!
    Senti se non porto il vin santo perche' sono astemia mi dai lo stesso un bel cestino pieno di questi cantuccini quanto sono buoni li adoro e non smetterei mai di mangiarli!!!!Forse e' meglio se non passo occorre un po' di dieta adesso!!!!Bacioni!!!

  24. Ciao Federica, ti ringrazio del tuo commento e ti faccio un…….mare di auguri per l'Anno nuovo.
    Detto ciò, i cantucci mi stanno allettando, non li ho mai fatti; mi piacerebbe sapere se si possono fare anche con le sole chiare (come prima mi pare aver letto)Ad ogni modo, che saranno mai 2 tuorli in più ogni tanto! é già tanto che non ci sono grassi. Spero di farli al più presto. Un saluto caro e a presto

  25. Che forse è la volta buona che i cantucci mi vengono come dico io? Non duri come sassi che potrei ammazzarci una persona ma friabili e croccantosi al punto giusto? Voglio proprio provare anche la tua ricetta. Quelle fatte finora non mi hanno proprio convinto! Ti mando un bacione pulciona, sentiamoci presto. Pat

  26. Questi cantucci sono deliziosi e trovo che questo sia un biscotto ottimo da mangiare in ogni momento della giornata…dalla mattina alla sera prima di andare a letto!! Perfetti…Un baciotto e buona settimana!

  27. Più che l'insieme dei biscotti tu lo sai cosa mi attira vero? quel profumato bicchierino dove intingere il croccante biscotto! L'ultima foto è favolosa! Baciuzzzzz

  28. i cantucci??? Li ho fatti una volta sola e poi abbandonati perché… evidentemente la ricetta che avevo era sbagliata! Ora tu posti questi ed io non posso fare a meno di mettermeli nei preferiti in attesa di provare un'altra volta a farli. Ma questa sarà la volta buona! Un abbraccio

  29. Ciao, grazie della tua visita, così ho avuto modo di conoscerti! Vedo che hai un bellissimo blog e da oggi ti seguo!Complimenti per questi cantucci deliziosi e perfetti!Buon Anno anche a te! A presto…Molly

  30. Se porto anche io il vin santo finirà che ci anneghi dentro! :DDDDD

    I cantucci da soli non mi piacciono, ma pucciati… è tutta un'altra musica!
    Come sono carini nel barattolino!

  31. hihihi ragazzi, a questo punto mi sa che di vin santo ne avremo anche troppo? Non è che a forza di pucciare cantucci ci prendiamo anche una bella sbronza?!?!? A me ci vuole poco pochissimo :))
    Grazie, un bacione a tutti e benvenuto alle new entry

    @ Azzurra…ho trovato qui una ricetta di cantucci con solo albumi ma sinceramente non saprei. Non sono molto convinta. Ho paura che perdano in croccantezza e risultino un po’ “gommosetti”. Considera che sono solo due turoli e vengono un bel po’ di biscotti con questa dose 😉

  32. Io porto volentieri il vin santo….
    COMPLIMENTI!!!!
    e grazie mille per la visita….Meraviglioso blog!!!!Mi sono inserita con piacere tra i tuoi sostenitori
    A presto…e bellissima questa iniziativa

  33. Per la verità, la paternità dei cantucci se la contendono Mattonella e il Forno di Migliana. Io, comunque sia, li adoro e ti dirò che i miei preferiti sono quelli classici alle mandorle. Non amo il Vin Santo, un Moscato può andare?

  34. Stellina dolcissima ^___^ per prima cosa Buon Anno tesoro, ancora non avevo commentato sul blog! Chiedi delle feste come le abbiamo passate, lo sai, stendiamo un velo pietoso e pensiamo solo a ricominciare al meglio!!! Ora (non lo dico troppo forte 😉 per non inquietare il fato!) va meglio e speriamo in bene!!! I tuoi cantuccini hanno un aspetto delizioso e quella variazione d'arancia nell'impasto mi incuriosisce non poco, che dici mi tocca provare? Mi sa diì anche perchè non li ho mai fatti in vita mia! Un abbraccio stretto stretto! ^___^ TVBBBBB Any

  35. Lo porto io il vinsanto!
    ma lo sai Fede che li preparo sempre durante le feste di Natale ? Lo faccio per la mia mamma fondamentalmente perchè lei adora veramente pucciarli nel vin santo!
    un super abbraccio
    Alice

  36. Mannaggia e io stavo per perdermi questo delizioso post!! Scusami Fede ma ho davvero la testa fra le nuvole:-)) E' un periodaccio credimi… son proprio belli questi biscotti di Prato!! Un abbraccio

  37. Ma che meravigliaaaaa!!! Ne sgranocchierei volentieri qualcuno anche subito!!Guarda, anche senza Vin santo….peccato che saranno già finiti!!! Un bacione cara!

  38. Fedeeeeeeeeeee!!!!!! Lo porto io il vin santo ma, siccome è meglio per me evitare alcolici, facciamo che tu bevi ed io mi strafogo dei tuoi golosissimi cantucci!!!!!!! Un abbraccio!!!!!!!!

  39. Ciao .. dopo le vacanze di nuovo .. visitandote .. BUON ANNO NUOVO INGRESSO tardivamente. Amo questo post .. … Vi invito a un pezzo della mia torta di mele baci Marimi

  40. Che buoni Fede, mi salvo la ricetta, sono certa che è perfetta. Ne approfitto anche per farti tanti auguri di vero cuore. Spero che quest'anno possa essere soprattutto sereno, ma anche pieno di cose belle. Un abbraccio affettuoso e un bacione
    A presto

  41. Buongiorno Federica!
    Grazie di essere passata a visitare il mio blog!
    Piacere di conoscerti!
    Io sono toscana perciò i cantucci…sono ormai una tradizione!!! Buonissimi, uno tira l'altro!!
    Un bacione, ciao!!! Alla prossima! 🙂

  42. Ciao Federica, blog caruccio, brava! Muuu, a me i cantucci non mi sconfinferano, curioso alla ricerca di qualcosa di più appetitoso 🙂 Ciao a presto. -Nora*-

  43. Oh ma che bell’idea!Davvero interessante questo post friend, per chi, come me (ma credo un po’ tutti) ama i cantucci, slurpy!!Io li adoro e quando vengo dalle tue parti li prendo sempre!!Mille baci TVB

  44. Ciao Federica, piacere di fare la tua conoscenza! 🙂
    Sono venuta a lasciarti un grazie per la gradita visita e i miei complimenti più sinceri per il tuo bellissimo blog!
    A presto! 🙂

  45. grazie grazie grazie di essere passata da me, non sai che piacere!!!!!
    io questi dolcetti non me li posso permettere per motivi diciamo odontoiatrici, ma mi fermo volentieri sulla ricetta precedente…
    ciao federica, ti auguro un anno pieno di sorrisi!

  46. Ho notato che blogger ha fatto modifiche per chi ha il modulo commenti incorporato nel post… devi rispondere singolarmente ad ogni commento.. non se pò fa!!!!! io ho risolto mettendo il modulo commenti come pop up.. prova e fammi sapere.. ciaooo

  47. Grazie di cuore a tutti 🙂 Ammappete che scorta di vin santo abbiamo fatto. Mi toccherà rimpastare tripla dose di cantucci :))
    Un caloroso benvenuto ai nuovi arrivati, spero di ritrovarvi presto.
    Un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.