Parrozzo alle noci. Tradizionale ma non troppo!

Buondì ragazzi, eccoci all’inizio della prima settimana “normale” dopo il lungo periodo delle feste natalizie. Allora, avete smontato-risistemato-inscatolato luci-lucine-lucette-alberi e presepi, pronti a ripartire con il solito tran tran? 
Io insomma! 
Quindi meglio iniziare questo lunedì in modo soft, con un dolce della tradizione abruzzese, proposto per lo più nel periodo natalizio ma che si gusta con piacere tutto l’anno. Sto parlando del parrozzo, che sta al Natale pescarese come il panforte sta a quel di Siena. 
Il parrozzo non vanta origini ultracentenarie come il famoso dolce toscano, ma di certo si fregia di estimatori illustri, non a caso era il dolce preferito di Gabriele D’Annunzio. 
Dopo aver approfittato per anni del parrozzo della zia, avutane finalmente la ricetta e procurato lo stampo, sono diventata io a casa l’addetta alla realizzazione di questo dolce, affascinante con la sua forma a cupola ricoperta di cioccolato e nello stesso tempo un po’ rustico per la presenza di semolino. E mi piace riproporlo periodicamente durante tutto l’anno, con l’eccezione del periodo estivo, quando il cioccolato perde un po’ della sua attrazione magnetica per lasciare spazio a qualcosa di più “fresco”. 
Stavolta, complici degli stampini mignon nuovi di zecca che sono riuscita finalmente a procurarmi e che mi stuzzicavano un che di sfizioso, ho voluto giocare un po’ con la tradizione. 
Ecco allora che mandorle e limone cedono spazio a noci saporite e profumatissimi mandarini per un gusto nuovo tutto da scoprire!

 

 
Parrozzo alle noci
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Per uno stampo da 20 cm
Author:
Recipe type: Torte
Serves: 12
Ingredienti
  • 200 gr semolino
  • 200 gr noci tritate finemente
  • 200 gr zucchero
  • 6 uova
  • 1 arancia
  • 2 mandarini
  • sale
  • cioccolato fondente q.b.
Procedimento
  1. Montare a spuma i tuorli con lo zucchero e un pizzico di sale, fino a renderli bianchi e gonfi.
  2. Unire le noci, il semolino, la scorza grattugiata degli agrumi e il succo di un mandarino, sempre continuando a mescolare.
  3. Per ultimo aggiungere gli albumi montati a neve fermissima con un paio di cucchiaini di succo di limone, mescolando delicatamente dal basso verso l'alto (incorporarne prima una piccolissima parte per ammorbidire il composto di uova, semola e noci che sarà piuttosto "duro", poi sarà più facile aggiungere il resto).
  4. Versare il tutto in uno stampo a cupola e cuocere in forno caldo a 170°C per circa un'ora (circa 40 minuti se usate stampini monoporzione).
  5. Verificare sempre con la prova stecchino.
  6. Sformare e lasciar raffreddare su una grata per dolci.
  7. Da ultimo, far sciogliere il cioccolato (circa 150-200 gr) a bagnomaria (o in micro) e versarlo sopra il dolce, rivestendolo con uno strato uniforme.

Alcuni giorni fa mi ha contattata Cinzia per farmi una proposta: contribuire al suo contest in veste di giurata nella sezione dolci. Come potevo rifiutare? Intanto perché il fatto che Cinzia avesse pensato proprio a me mi rendeva troppo felice, e poi perché adoro letteralmente il tema: gli agrumi
Quindi forza ragazzi, cosa aspettate? Mani in pasta, datevi da fare con pentole e scodelle e partecipate numerosi con le vostre bellissime ricette. 
Io vi faccio compagnia con la mia e insieme a Cinzia vi aspetto.

 
 
 
 
 
 

 

image_pdf

121 commenti

  1. ciao briciola… tu non sai quanto vale per me la tua amicizia. Se di speciale e unico c'è sei tu: te lo dico io col mio cuore in mano per te. Non ho altro da aggiungere, se non un abbraccio e un bacio. :-*

  2. ooooh, ma che belli i parrozzi, io non li conoscevo! poi mi piace come spunta a sorpresa dal cosino del cioccolato. mmm ciocco mandarino, tutto da scoprire, provare, addentare…e sognare, perchè sto a dieta!!!

  3. Il parrozzo!!!!!! Lo sai che per tantissimi anni, fino all'adolescenza, ho passato le vacanze in Abruzzo e Parrozzo, Neole e altre cosette sono pietre miliari dei miei ricordi culinari fanciulleschi. Ma non l'ho mai riprodotto. Grazie per la ricetta che copio e conservo. smuack e buon lunedì!

  4. ma buongiorno!!
    Quanti ricordi nella mia testolina…
    avevo 13 anni quando ho magiato per la prima volta il panrozzo…prima gita della mia vita :))grazie per la ricetta!! la ripeterò con affetto!

    ps. ma la tazza dove l'hai presa?? *_*

  5. Ma sai che ho comperato anche le forme, la singola grande e quelle mignon, e non ho mai provato a farlo? Per un'abruzzese è una vergogna!
    I tuoi sono perfetti e la variante con le noci penso mi piaccia parecchio. Appena trovo un attimo adatto ci provo. Ciaooo!

  6. Fede che bellezza, non ho mai mangiato questo dolce, ma deve essere una delizia cioccolato- mandarini-noci, e poi quelle tazze sono bellissime!!! Mi piace mi piace moltissimo!!!Un bacione grande !!!

  7. Ciao Federica, che bel dolce! Copio la ricetta e lo provo, anche se non ho stampini mini o stampo grande a cupola …magari lo metto nello stampo del budino? Solo che ha il buco al centro….mmmmhhh devo cercare uno stampo…
    Buon inizio settimana!

  8. Evviva i mandarini, hai rinnovato il parrozzo che spero di poter assaggiare presto!
    Penso proprio che prenderò parte al contest, visto che oramai vivo di agrumi!

  9. Conosco il Parrozzo, hai fatto bene ad evidenziarlo con un post!! Con le noci, divino!!!!
    E grazie anche per averci segnalato questa raccolta di Cinzia, vado a dare un'occhiata, parteciperò di sicuro. La materia prima merita!!!
    Franci

  10. mai mangiato il parrozzo ma quel tocco di sicilia mi sa che lo rende ancor piu' goloso…passamene uno che assaggio molto volentieri..bacioni cara e buon inizio di settimana

  11. tesoro ma che meraviglia che è questo dolce ma lo sia che nn lo conoscevo e per un appassionata come me è una pecca da dover rimediare quanto prima!!è scenografico e godurioso proprio come piace a me!!!sei mitica Fede!!!!!!!!ti volgio un mondo di bene,imma

  12. Ciao! adoriamo il panfrote…e in gerene quelli che sono i dolci tipici cd di una volta!
    davvero molto particolare questo: un sapore rustico dato dalle noci e il profumo fresco degli agrumi! dev'essere davvero buonissimo!
    in attesa di provarlo..ce ne mandi qualcuno dei tuoi???!!
    bacioni

  13. ciao Fede,buon inizio di settimana che inizia benissimo,vista la bonta che ci stai presentando..agrumi e cioccolato..da svenire mmm
    io sono riuscita finalmente a mettere apposto tutto luci,lucine.etc se vuoi arrivo e ti do una mano per finire anche tu
    un abbraccio

  14. Tesoro, che meraviglia!!! I parrozzi li conosco di nome, ma non li ho mai mangiati. La tua ricetta, si anche la versione noci e mandarino, mi ingolosisce moltissimo.
    L'ho letta attentamente e ho visto, particolare interessantissimo, che non c'è neanche burro o grassi.
    Proprio da provare. Posso venire da te, porto tè e crema di patate e porri????

    Baci Giovanna

  15. ciaoo fedeeee!!!!!!!!!!!!!!!!
    io adorrrrroooo il parrozzoooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!è uno dei miei dolci preferiti in assolutoo!!!
    Grazie che sei passata da me mi hai tenuto compagnia nel mio periodo ospedaliro..che sfiga fe'..speriamo che sia finita..
    un abbraccio stritoloso
    la tua omonima
    fede 🙂

  16. Fede!!!!!!!!!!!!! no non si può. e la dieta????? solo a guardarli ingrasso………troppo ma troppo fantastici!!!!!! vabbè la comincio il prossimo lunedì la dieta, ahhhhhhhhhh.

  17. Che bontà!!!!!!! Copio la ricetta e poichè tu li fai tutto l'anno, parrozzo sia……,anche in primavera!?!
    Quelle graziosissime cupolette potrebbero essere utilissime anche per fare le delizie al limone!!!!
    Un bacione grandissimissimo!!!!!!

  18. Ciao Fede, ho finalmente messo a posto gli addobbi e spedito tutto il resto della famiglia a scuola sono pronta per ripartire!!! Ottimo il parrozzo l'ho mangiato in Abruzzo ma mai preparato.. e mica posso rimanere con questo handicap??? Bacioni, Simo

  19. Io invece il parrozzo l'avevo sempre e solo sentito, ma la curiosità era tanta, ho libri con foto deliziose che mi hanno sempre invogliato, fino a quando qualche giorno fa magicamente si è materializzato sotto i miei occhi…..dev'essere stato uno dei desideri che avevo espresso e che cominciano a realizzarsi :D……l'anno nuovo promette bene…tu che dici? non è che ne sai qualcosa? :-/ Divino, davvero fantastico
    Comunque, la versione noci e mandarino èapprovatissima, un connubio perfetto……mi piace moltissimo
    Un bacione e buon lavoro….ultimamente come giudice ti fanno sudare sette camicie mi pare….
    A presto. Tvttb
    Smack smack :-*

  20. Ciao,
    non vedevo l'ora di vederli…mi avevi tanto incuriosita, non sapevo che faccia avessero?!? Sono molto carini anzi proprio belli con la noce in cima, che foto meravigliose, mi hai incantato!!! li proverò sicuramente…
    Grazie di tutto.
    Un abbraccio

  21. Si.. è tutto archiviato oramai.. ma come scritto nel mio blog.. togliere gli addobbi natalizi ieri è stato tristissimo!!!evabbè.. Mi consolo col tuo parrozzo!!!ammazza come deve essere buono!!!!!baciotti 🙂

  22. @ chaillrun…tesoro ti dico solo tre parole: TI VOGLIO BENE come se ti conoscessi da sempre :-*

    @ Eleonora…è piccino piccino e si mangia in un boccone, anche nella dieta può starci benone 😉 E senza grassi aggiunti merita anche un bel po’ di punti! C’è pure la rima 😉 Un bacione

    @ Elena…grazie a te cara, bacioni

    @ Pamirilla…maddaiiiiiiiiiiiii! Vedi che abbiamo sempre più cose in comune :D! Dobbiamo proprio trovarci, non c’è storia e magari il parrozzo te lo insegno io…almeno quello con quanto avrei da imparare da te 😉 Bacioni grandi :-*

    @ Roberta…sono anch’io molto affezionata a questo dolce perché profuma di serate in famiglia al calore del caminetto acceso. La tazza l’ho presa in un negozio di articoli da regalo qui a Siena, non sono riuscita a resistere appena l’ho vista in vetrina. Baci baci

    @ Dada…benvanuta 🙂 Passerò sicuramente a trovarti, a presto

    @ Max…mani in pasta? Grazie, buona settimana

    @ Cey…già! Perché :-o?

    @ Dana…male male male! Se hai anche tutti gli stampi VA assolutamente provato, non ci sono scuse 😉 Bacioni, buona settimana

    @ valerio…anch’io impazzisco per gli agrumi. Buona settimana, a presto

    @ rossella…ti assicuro che è un dolce davvero fenomenale nella versione originale con le mandorle ma anche la variante si difende egregiamente. Un bacione, grazie

    @ marifra79…vero che è difficile smettere se si comincia a tagliare e raccogliere i briciolotti? Un abbraccio

    @ Mila…se hai una ciotola in acciaio che possa andare in forno, puoi usare quella rivestita di carta forno. Io prima di trovare gli stampi usavo una normale tortiera e poi con il coltello cercavo di arrotondare i bordi per fare una specie di cupola. Alla fine poi è il gusto che conta, al di là della forma. Se la provi fammi sapere 😉 Bacioni

    @ Francesca…proprio così! E meno male 😉 Baciotti

    @ Tania…io ti aspetto, ci conto 😉 Baci baci

  23. @ Stefania…aspetto curiosa il tuo parere 😉 Bacioni, felice giornata anche a te

    @ ranapazza65…in questo periodo si va di agrumi a gogò, meglio approfittare 😉 Un abbraccio

    @ CRI…hai visto cos’è saltato fuori dal tazzone magico? Un baciotto zucchettina, buona settimana :X

    @ Francesca…aspetto anche te con ansia, dai che il tema è davvero bello e goloso 😉 Un bacione

    @ Vanessa…grazie a te, un bacio

    @ Scarlett…e se tu lo facessi con i mandarini appena raccolti…vuoi mettere? Ti aspetto per il caffè del pomeriggio, il vassoio con i dolcetti è già pronto 😉 Un abbraccio

    @ Imma…ahi ahi ahi mi cadi sul parrozzo gioia mia? Naaaaaaaaaaaaa! Forza in cucina a recuperare 😉 Un bacione tesoruccio, TVBBBBBBBBBBBBBBBBB non sai quanto :-*

    @ Manu&Silvia…pacco in arrivoooooooooo ^__^ Un abbraccio

    @ nicole c…accetto moooooolto volentieri l’aiuto. Poi ci ricarichiamo con un bel dolcetto, ti va? Bacioni

    @ ornella…avrà mica perso la strada il nostro Babbino ;)) Un abbraccio tesoro, TVB :X

    @ Giovanna…sì sì proprio senza grassi, solo quelli naturalmente presenti in uova e frutta secca. Io ti aspetto, ho già preparato il vassoio con le tazze e i dolcetti 😉 Un abbraccio

    @ raffy…ciao bimba, bentornataaaaaaaaaaaa 🙂 Un bacione, grazie

    @ Daniela…grazie cara, un abbraccio e buona settimana

    @ Puffin…grazie gioia, un bacio

    @ Nepitella…un dolcetto riesce sempre a rendere tutto più piacevole, anche la ripresa della routine 😉 Facciamo uno scambio? Un bacione

  24. @ giulia…grazie cara, baci

    @ Federica…bisogna colmare la “lacuna”! Non puoi lasciarla in sospeso 😉 Un abbraccio, grazie

    @ Passiflora…grazie a te. Ti aspetto con una ricettina golosa. Baci

    @ steval…non ti deluderanno, ci scommetterei 😉 Bacioni, buona settimana anche a te

    @ federica…ciao cucciola 🙂 Spero davvero per te che sia tutto passato, qui ci vuole altro che cornetto antisfiga, un corno di un metro ti devo regalare =)) Un abbraccio grande grande tesoro, a presto

    @ Claudia…grazie, un bacio anche a a te

    @ Luciana…la cosa più “antipatica” è cominciare ad unire gli albumi a neve perché all’inizio il composto è duro ma poi va da sé 😉 Un bacione, buona settimana

    @ Chiara…grazie gioia, un bacione

    @ Fabiola…è piccino picciò anche nella dieta lo inserisci a gogò ^__^ Poi c’è sempre la scusa che è senza grassi aggiunti e poi…domani è un altro giorno e si vedrà :)) Baciotti tesoro, buona settimana

    @ Lory B…buono in autunno, in inverno, in primavera! Solo in estate non mi fa molta voglia son sincera! Sai che io le delizie al limone non le ho mai fatte? Ma ora che gli stampini ce l’ho mi metti una bella pulce nell’orecchio…Un abbraccio

    @ Le Pellegrine Artusi…no no, non puoi proprio 😉 Un bacione gioia, buona settimana

    @ viola…capita! A volta capita! Lo diceva anche Irene Grandi :D! A volte capita che un sogno diventi realtà e la Befana avrà letto nei tuoi sogni, chissà 😉 E se già un sogno si è materializzato, magari sarà il primo di una lunga serie. Mai mettere limiti alle Befane =)) Ah…guarda che aspetto anche te con una bella ricetta, non vorrai darci buca vero :(? Baciotti gioia, ci sentiamo prestissimo. TVB :-*

    @ Manuela…ti assicuro che è buonissimo. Un bacione

    @ Cinzia…ce l’ho fatta! Ci tenevo troppo a postarla oggi 🙂 Grazie a te gioia, ci sentiamo presto. Un bacione

    @ Caterina…te lo assicuro anch’io, per quanto possa valere il mio giudizio. E’ un dolce che merita di essere assaggiato almeno una volta…la seconda verrà da sé 😉 Un abbraccio, grazie

    @ Acquolina…grazie cara, baci

    @ Claudia…io avevo poco da archiviare per fortuna. Di addobbi quasi nemmeno l’ombra. Ma di parrozzi tantiiiiiiii :)) Ce n’è uno anche per te, ma sbrigati che rischia di sparire 😉 Baciotti

    @ Renza…il fascino delle monoporzioni è sempre unico: Un bacio, grazie

    @ Betty…anche a me :p! Baciotti, buona settimana

  25. Chissà che profumo e che bontà…questo dolce mi era sconosciuto, ma grazie a te, ora lo sogno….(ricordati che la dieta incombeeeeeeeeeeeeeeeeeeee)
    baciii

  26. i dolci tradizionali hanno un non so che di affascinante, e sarà merito anche delle tue bellissime foto… la voglia di assaggiarli è pazzesca! Bravissima Fede!
    Baci
    Buon inizio settimana
    Terry

  27. ciao Fede, ma che meraviglia questi parozzi, assolutamenti da fare, per un pò volevo stare lontano dai dolci ;)) ma come si fa davanti ad uno spettacolo del genere???!!! :-/ Un bacio grande :X

  28. Che fantastice fotografie….perfette in tutto. La ricetta non la conosco e non ti nego la mia curiosità, peccato che abbia deciso di stare alla larga un'altra volta dai carboidrati. Un bacione Federica e grazie per essere passata.

  29. Grazie di questa splendida ricetta Federica; l'ho mangiato ancora, ma mai fatto! Carinissima l'idea delle monoporzioni, è una meraviglia; bacioni e buona settimana!!!!!!!!

  30. Una bellissima opera d'arte che incanta al primo sgurado e ovviamente tanti complimenti per la collaborazione con Cinzia. Vedrò di prendere parte con qualche ricettina.
    Buona serata

  31. Ciao Federica, sono tornata!! Innanzitutto buon anno! Sai che non conoscevo i parrozzi? Grazie mille per avermi acculturata, sembrano deliziosi! Anche la tua versione rivisitata mi piace molto!I miei complimenti anche per essere stata insignita del titolo di giurata!

  32. Fede, anche io ho assaggiato sempre il parrozzo, ma non mi piace proprio tanto perchè un dolce molto secco….questa tua versione però mi stuzzica davvero!
    E per il contest…qualcosa troverò sicuro 😀
    Poi te come giurata non me lo perdo proprio!eheheh

  33. Ciao tesoruccio…oggi ho dovuto ricominciare con le punture…la bronchite persiste ed anche la depressione!!Che belle le tue foto…il dolce non lo conoscevo ma sembra buonissimo!!Peccato che io sia a dieta…il cortisone sta lasciando dietro a se solo macerie!!Smack!!

  34. Il parrozzo!!! Ne ho sempre sentito parlare ma ho avuto sempre un approccio reverenziale e non l'ho mai fatto! Ma guarda quanto sono garbini i tuoi e le foto invogliano a mettere le mani in pasta! Io però mi sono letteralmente innamorata anche delle "tazzotte" Un bacio

  35. …e come mi piace questa versione "tradizionale ma non troppo"…Agrumi e cioccolato formano un connubio perfetto e le noci danno un tocco in più…E brava la Fede sperimentatrice! Un bacione

  36. Ciao!
    sia che siano dolci di origini centenaria che non io adoro le ricette della tradizione, proprio tutte e questo a dire la verità (e te lo dice pure una che stà a 1 ora di macchina da Siena!) lo preferisco al panforte 😉

  37. @ Simo…la dieta la cominciamo la settimana prossima, promesso…insomma!!!!!!!!! Bacioni, grazie

    @ terry982…grazie tesoro, sei sempre così carina. Ora mi fai arrossire ;;) Baciotti, buona settimana anche a te

    @ spighetta…grazie, benvanuta 🙂

    @ Federica…grazie tesoro, un bacio

    @ Sar@…l’è dura stare lontani dai dolci, io non resisto a non farliiiiiiiiiiiiiiiiiii! Ma questi sono davvero un “peccato” piccolo piccolo 😉 Bacioni

    @ lucy…grazie tesoro, un abbraccio

    @ jose manuel…thanks, have a good week

    @ Z&F…grazie cara, baci

    @ A&M…è da provare, ve lo consiglio proprio. Bacioni, grazie

    @ Alessandra…alla larga ma non troppo! Nella giusta misura 😉 Un bacione e grazie a te. Buttati tutto alle spalle e vai avanti per la tua strada 😉 A presto

    @ speedy70…grazie tesoro, un abbraccio

    @ lamelannurca…le versioni piccine picciò hanno sempre un fascino tutto particolare, è vero. Baci, a presto

    @ Strawberryblonde…abruzzese anche tu? Guarda guarda! Allora qui qualcuno lo trovi di sicuro 😉 Un bacio, a presto

    @ Gabe…nessuno…nessuno :)) Un bacione

    @ Letiziando…sì sì, guarda che ti aspettiamo. Ci conto 😉 baciotti gioia, grazie

    @ FEDERICA…un mesetto :-o? Scherziiiiiiiiiiiiiii! Questa settimana vado di dolci a gogò, non ce la posso fare :)) Bacioni

    @ lo81…ciao bimba, bentornata. E’ un paicere risentirti. Tantissimi auguri di buon anno anche a te, un abbraccio forte forte e grazie

    @ Daisy…grazie cara, bacioni

    @ Chiaretta…grazie, benvanuta 🙂

    @ Cranberry…in effetti è un dolce piuttosto asciutto e scricioloso (per via del semolino) che andrebbe accompagnato con del vino liquoroso. Ma io lo adoro proprio per quello. Mi piace troppo raccogliere tutte le mollichine col dito :D! Molto dipende anche dalla cottura che non deve essere troppo prolungata. Alcuni usano la farina al posto del semolino e sicuramente così il dolce risulta più soffice ma non è la versione originale. Un bacione e ricorda che ti aspetto 😉

    @ Ambra…cucciola che barba! Non farti prendere però dalla malinconia altrimenti non hai neanche la forza per reagire. Ci vuole un po’ di grinta e io so che tu ce l’hai dentro. Sei o no il mio piccolo Rottwailer 😉 Non voglio sentirti così giù, forza forza forza che ce la fai. Ti abbraccio forte, smaaaaaaaack :X

    @ stefy…ti consiglio di assaggiarlo, almeno una volta. Bacioni e grazie

    @ I Viaggi del Goloso…grazie ragazzi, un abbraccio

    @ Lauradv…i mignon fanno sempre colpo, non sai quanto li ho cercati queli stampini piccini picciò! La tazzotta lo confesso, è stato amore a prima vista e tentazione irrefrenabile all’acquisto. Come i bambini :)) Un bacione

    @ elenuccia…ciao bimba 😀 Ho trovato gli stampini picci picci a cupola quando sono stata a casa per Natale. E se ti dico che questi erano anche “grandi” rispetto ad altri che erano al negozio! Roba da esaurimento nervoso per imburrarli e da riempire col contagocce! Però eroano così carini che ci ho alsciato gli occhi! Baciotti, a prestissimo :-*

    @ saretta m…grazie gioia, un bacione :-*

    @ Erica…sarà forse perchè la mia anima è abruzzese, ma anch’io preferisco decisamente il parrozzo al panforte :D! Davvero sei così vicina? Che bello 🙂 Un bacione

    @ Pagnottina…giuggiolinaaaaaaaaaaaaaa ^__^ Mi fai gli scherzetti pure coi biscotti pizzicosi :D! Birba che sei, ma TVTBBBBBBBBBBBBBBB :-*

  38. buongiorno Federica!
    ha un aspetto davvero goloso! anche nella ns zona si fa un dolce col semolino e miele, un dolce povero ma buono! a presto e buona giornata

  39. Sai che è una vita che sogno di assaggiarlo? Per un'esteta come me, un dolce amato dal Vate non può che essere perfetto e la tua idea di proporlo in vezzosa versione mignon lo rende ancora più trendy!

  40. Buon dì e ben ritrovata dopo il periodo di feste… e il successivo smontare e riordinare la casa: che faticaccia mettere via lucine e varie. Di certo preferisco montare la casa a festa, che smontare.
    Il parrozzo non lo conoscevo, mai sentito, comunque se D’Annunzio approvava non vedo perché non dovrei io *_^ ne riesco quasi a sentire il profumo!

  41. Che bella scoperta, per me che il parrozzo non ho mai sentito nemmeno nominare…:(( che vergogna, un dolce così stuzzichevole!
    Sai, ho fatto il pesto alla rucola e ti voglio ringraziare tanto della ricetta, è stato una vera rivelazione, veramente delizioso!

  42. Ciao Fede! Buonissimo il parrozzo che ho mangiato alcuni anni fa, mandatomi da mia zia che abita in Abbruzzo. Quindi la tua ricetta è da rifare.
    Complimenti per tutto, anche le foto sono bellissime!!!
    Un bacio
    Raffa

  43. nooooooooo i miei parrozzini adorati!!! io sono cresciuta a l'aquila e ne ho mangiati a non finire, me li ricordavo tutti coperti di cioccolata pero!! sai che anche io sto a siena? vicine di blog! 🙂 brava federica!

  44. Ma lo sai he il parrozzo non l'ho mai assaggiato? Però non posso negarti che mi ha sempre tentato! E questa tua versione…è da svenire! Hai trovato il modo giusto per affrontare i lrientro dalle festività, brva!

  45. ciao briciola, ti passo a salutare per darti la buona notte e anche perché ho un quesito da porti.
    Sai che io sono negata a fare la spesa, ossia o mi dimentico di comprare ciò che mi serve oppure compero ciò che non mi serve!
    Insomma ho avuto la brillante idea di comperare ammoniaca x cucinare. Perché l'ho fatto? Mi piaceva la confezione esterna. Ecco mo che ce faccio adesso? La butto nella pattumiera? O serve a qualcosa?
    Finché rimugini in questo marzulliano quesito ti do un bacione, mia amica irrinunciabile. Remember: TUXMEXSEMPRE :X

  46. Ehi… sono la centesima che commenta!!! ;)) cosa si vince?! Marò… quanto sei famosa calimerina mia… 🙂 appena ho letto Parrozzo… ho detto… sì, sì, una decina d'anni fa lo facevo spessissimo mi ero pure presa la "cupoletta" apposita, poi è passato nel dimenticatoio… devo troppo rifarlo!
    La tua versione col mandarino mi pare goduriosissima :p! Ma toglimi una curiosità, la mia ricetta prevedeva farina di mandorle e non semolino, è strano?! Mi pare d'aver capito che questa non era una tua variazione… ho ho preso un abbaglio?! Ma giuro (sono pure andata a rileggere!) nella mia ricetta c'è FARINA DI MANDORLE… :-/

  47. This is one of the most beautiful desserts I've ever seen! It is something I've never heard of before but would love to try it. Hope you have a great week!

  48. @ Gio…i dolci cosiddetti poveri alla fine sono queli che preferisco. Interessante il tuo con il miele. Hai la ricetta? Sarei curiosa di provarlo… 🙂

    @ Onde99…grazie tesoro, è bello ritrovarti. Un bacione

    @ Tiziana…io faccio prima! Non monto nè smonto, niente addobbi! Al max un rametto di vischio che non comporta nessuna fatica. Un bacio, grazie della visita

    @ Gunther…grazie, buona giornata

    @ Cinzia…grazie tesoro, sono molto molto felice che ti sia piaciuta. Un bacio e a presto

    @ Donatella…la tazza, incredibile ma vero :)) , l’ho trovata qui a Siena in un negozio di articoli da regalo. L’ho vista in vetrina ed è stato colpo di fumine! Un bacione

    @ M&F…grazie ragazze, baci

    @ Liana10…grazie, a presto

    @ Barbara…grazie 🙂 Detto da te delle foto è un compliemnto triplo. Un bacio

    @ La Cucina di Papavero…grazie, un bacione

    @ Nadji…thanks dear, have a good day

    @ (parentesiculinaria)…ti ho letto nel pensiero. Se non è telepatia questa :)) Baciotti gioia, buona giornata

    @ Raffaella…benedette le zie che ce lo hanno fatto scoprire allora. Perchè anche in casa mia ha cominciato a farsi strada grazie alla zia 🙂 Un bacione

    @ Mila…il pericolo potrebbe esserci ma mettiamoci un pizzico di ottimismo dai 😉 Sono fiduciosa! Un abbraccio

    @ Marzia…ma guarda guarda! Hai ragione, sono tutti ricoperti di cioccolato. Quelli col ciuffetto in cima è solo perchè non mi bastava il cioccolato che avevo sciolto per ricoprirli tutti e la pigrite acuta ha preso il sopravvento su scioglierne dell’altro :)) Davvero sei a Siena :-o? Doveeeeeeeeee…comeeeeeeeeeee…quandooooooooooo 😀

    @ Claudia…bisogna che lo provi, tra tutti i tuoi “Pasticci & Pastrocchi” bisogna che ce lo infili prima o poi 😉 Un baciotto, grazie

    @ chaillrun…no ma…dico io! Tra tutto quello che ci sarebbe di stuzzicante tu ti innamori della confezione dell’ammoniaca per dolci :)) :)) :)) ? Ferma là, non buttare nulla. Ti dai ai biscotti. Vengo in soccoroso da te con qualcche ricettina. Baciotti scriciola, sei unicaaaaaaaaaaaaa :X

    @ Ely…la tazza ha fatto impazzire anche me 😉 Un abbraccio, grazie

    @ Anastasia…bimba, tira fuori la “cupoletta” e rimetti mano al Parrozzoooooooooooooooo :D! Non ho ben capito la ricetta che hai tu; ok farina di mandorle (nella versione originale anch’io ho le mandorle che qui ho sostituito con le noci) ma poi? Non è possibile che siano solo mandorle. Mi sfugge qualcosa…Ci sentiamo per e-mail? Baciotti, buonissima giornata :-*

    @ Reeni…thanks dear. In your shoes I’d try this cake, it’s really very good. Bye, have a great week

  49. Non ho mai assaggiato il parrozzo, ma mi stuzzica parecchio, si, si!!!!
    Ho portatao giusto lunedi' una torta con la marmellata di arance, vado a curiosare la raccolta di Cinzia, grazie della dritta!
    Un abbraccio e a presto
    Paola

  50. ciao federica,sono rientrata alla base ed anche se in ritardo ti faccio gli auguri per un felicissimo 2011.Non conoscevo il parrozzo e mi ha conquistato subito la tua descrizione e le fotografie….veramente perfette!Complimenti e a risentirci presto,un abbraccio

  51. io dico, purtroppo aveva estimatori come D'Annunzio, non lo amo molto….ma il dolce è stupendo, erano mesi che pensavo di farlo e adesso che ho visto il tuo mi deciderò a farlo…salutoni

  52. Ciao cara..finalmente riesco a passare a trovarti…quante belle cosucce hai fatto… le bavette…. il cake rustico…. ma questa versione del parrozzo…tra foto e ricetta è stupenda complimenti!
    L'ho provato l'anno scorso in Abruzzo…molto buono! 🙂
    bacioni!

  53. @ chaillrun… :-* :-* :-*

    @ piccoLINA…ti aspettiamo per la raccolta, non mancare 😉

    @ Antonella-Vera…ben ritrovata tesoro, tantissimi auguri anche a te per uno splendido anno nuovo. Un abbraccio e grazie

    @ flavio…grazie, auguri di buon anno anche a te

    @ Tamtam…neanch’io sono una grande estimatrice di D’Annunzio ma almeno in fatto di dolci devo dire che aveva ottimi gusti. Se già ne avevi intenzione, è arrivata proprio l’ora. Un bacio

    @ Magico of Spice…thanks very much

    @ Cleare…una volta assaggiato è uno di quei dolci che conquista. Beh, visto che nessuno te l’ha regalato, perché non un auto-regalo ;)? Un bacio, grazie

    @ terry…ciao gioia, bello risentirti 🙂 Un bacione, grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rate this recipe:  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.