Ciambelline croccanti alla birra con lievito madre. SETTEmbre, tempo di…

Ohi ohi!
Mi credete se dico che mi sento un pizzico in imbarazzo?
Anche più di un pizzico in verità!
Sta passando talmente tanto tempo tra un post e l’altro che, se già soffrivo di “sindrome da foglio bianco”, ora non mi ricordo neanche più come si scrive un post!
Di cose da dire ne avrei ma…vi capita mai che all’improvviso tutto sembra troppo stupido, insignificante, noioso, privo di interesse per poter essere raccontato?
E così la mano si ferma sulla tastiera e il blocco non si sblocca!
Me la passate se per stavolta vado subito al sodo senza troppe cerimonie?
Ecco sì, perché una cosa importante, interessante, coinvolgente, almeno una c’è di sicuro e basta una sola parola: THREEF
Puntuali all’appuntamento, dopo tre mesi volati via in un’estate-non estate, eccoci qui con il nuovo numero post vacanze, pronto a regalarvi come sempre immagini, emozioni e gustose ricette.
Tema di questo numero sarà quella che comunemente viene definita “cucina del riciclo” ma che a noi piace pensare come “rielaborata“.
Allora, se siete curiosi di vedere quello che le nostre splendide collaboratrici hanno preparato per tutti noi, non vi resta che seguirmi alla scoperta del numero 7 di Threef

E nel mio piccolo vi regalo anch’io un’idea veloce per recuperare in maniera sfiziosa gli esuberi di lievito madre.
Dopo i crackers e i biscotti, sulla scia di queste, via libera alle ciambelline con le bollicine.
Perfette da sgranocchiare mentre sfogliate la vostra rivista del cuore…
Threef of course!

Ciambelline croccanti alla birra con LM
Tempo di preparazione       50 minuti
Tempo di cottura               20 minuti
Tempo passivo                  30 minuti
Porzioni                           6 persone

Ingredienti per circa 30 ciambelline
160-170 gr di farina di farro
100 gr di LM avanzato dai rinfreschi
50 ml (45 gr) di olio di riso o di semi (mais o girasole)
60 ml di birra (quella che preferite; io ho usato la Guinness)
75-80 gr di zucchero di canna
la punta di un cucchiaino di bicarbonato (facoltativo)
sale
zucchero di canna qb per la superficie

Procedimento
1. Setacciare la farina ed aggiungere eventualmente un pizzico di bicarbonato se gli esuberi di LM avessero un che di acidità.
2. Sciogliere il LM con la birra, aggiungere un paio di cucchiai di farina, a seguire zucchero e olio alternati, poi il resto della farina e infine il sale.
3. Lavorare fino ad ottenere un impasto omogeneo che risulterà più morbido della classica frolla. Formare una palla, coprire con pellicola e lasciar riposare una mezz’oretta, dopodiché formare le ciambelline.
4. Con delle piccole noci di impasto formare dei cordoncini sottili di 10-15cm e unirli alle due estremità.
5. Passare le ciambelline nello zucchero di canna soltanto da un lato e trasferirle man mano sulla placca rivestita di carta forno, mantenendo la parte zuccherata verso l’alto.
6. Infornare a 190°C per circa 20 minuti, fino a che le ciambelline risulteranno dorate.
7. Sfornare e lasciar raffreddare su una griglia, prima di riporre in contenitore di vetro o latta a chiusura ermetica.

Note
* L’impasto è morbido, più morbido della classica frolla, ma non deve attaccarsi al piano di lavoro quando si formano i cordoncini per le ciambelline (ideale è usare un tappetino di silicone).
* Ci si può aiutare spolverando leggermente il piano di lavoro con un velo di farina, senza eccedere pena i cristalli di zucchero della copertura non si attaccheranno alla superficie.
* A seconda dell’assorbimento delle farine utilizzate e della consistenza più o meno appiccicosa degli esuberi di LM può essere necessario rivedere la quantità di birra/farina.
* Ho formato le ciambelline intrecciandole allo stesso modo dei tarallini siciliani al limone: ho tirato dei cordoncini di circa 15-20cm, li ho piegati a metà, attorcigliato i due capi uno attorno all’altro e li ho chiusi ad anello infilando nel cappio le due estremità: più complicato a dirsi che a farsi.
* Il gusto delle ciambelline cambia a seconda del tipo di birra utilizzato. Con la Guinness è risultato molto delicato, apprezzabile anche da “un’astemia-non birrofila” come la sottoscritta, e a guadagnarci è stata soprattutto la croccantezza.

Prima dei saluti, un enorme GRAZIE alle mie compagne di avventura e un caloroso benventuo alle new entry di questo numero settembrino: Annarita, Manuela, Rosalia, Silvia,
Un abbraccio a tutti e a presto…spero!

image_pdf

86 commenti

  1. Cucciolina, che bello rileggerti! Ma non posso non ridere sotto i baffi, e sai forse già il perchè…
    Sorelline fino alla morte, 😀 perchè quello che provi lo provo anche io da un pò di mesi..
    Queste ciambelline Fefè però sono troppo super carinissime! Non vedo l'ora di farle che idea carinissima e stasera devo giusto fare il rinfresco! 🙂
    Vado a sfogliare il vostro nuovo numero, e so già che mi drogherò di immagini bellissime e troverò meravigliosi spunti perchè il tema del mese mi sta tantissimo a cuore!
    Tvb a presto Any

  2. Bellissime queste ciambelline intrecciate, perfette per quella bellezza che è Threef.
    Io purtroppo ho accoppato il mio povero lievito madre, magari potrei riequilibrare la ricetta con il lievito fresco…
    Bentornata!

  3. Tesoro che bello quando compari nel mio blog roll, è sempre una gioia leggerti e poi come sempre sai regalrci dei biscotti/ciambelle davvero unici e questi li trovo decisamente tentatori…sono certa che se li avessi qui davanti ne farei fuori almeno una decina!!
    Complimenti per il nuovo numero di Threef è davvero tutto da sfogliare e risfogliare..ho gia adocchiato delle belle ricette che proverò!!Un bacione enorme e tvbbbbbbbbbbbb tanto tanto,
    Imma

  4. tesoro buon 1° settembre! non importa quanto si sta distanti… l'importante è comunicare qualcosa di positivo, piacevole e interessante e credimi tu ci riesci sempre… ho dato un'occhiata al numero 7 stamattina… bellissimo come sempre tante idee stuzzicanti e sfiziose e molto interessante la sezione del riciclo.. bravissime tutte:* un abbraccio tesoro:**

  5. buon pomeriggio e buon inizio di mese,Fede 😉 meravigliose queste ciambelline:) la birra scura che hai usato,ha conferito loro un colore rustico ed invitante!!! vado a guardarmi il nuovo n° di threef!! un bacione e complimenti per tutto ^__^

  6. Siamo un po tutti in arretrati il tempo ci ha completamente confusi!!!
    Dunque proviamo a riprendersi sperando che settembre ci premi con delle belle giornate.
    Ciao e buon inizio della settimana cara Federica.
    Tomaso

  7. E chi non l'ha avuto il blocco dello scrittore? 🙂 è sempre un piacere leggerti e gustare le tue ricette sempre originali. Questa è perfetta per quando (spero) riuscirò a resuscitare il mio lievito madre che ora giace in freezer! :-))) un bacione enorme cara e a presto!

  8. Ho già sfogliato la rivista, è bellissima! Anche queste ciambelline sono speciali, la Guinness ha un gusto marcato per cui le caratterizza e l'uso della farina di farro mi piace molto, anche io ultimamente lo uso e lo apprezzo molto!
    Un grande abbraccio!

  9. Ciao
    Ogni tanto serve qualche giorno di pausa… Trovo molta difficoltà di stare per ore davanti al computer… Non ci riesco….
    Ma ogni tanto ci fa tanto piacere.
    Al momento sto con una tazza di tè e mi piacerebbe tanto qualche biscottino.,….
    Un abbraccio.
    Thais

  10. Capitano periodi in cui non si ha voglia di parlare e qualsiasi cosa ci venga in mente da scrivere sembra così stupida che ci fa desistere. Ma sono momenti.. Passano. Poi arriva il sereno. E bastano un sorriso, una parola o anche un gesto, il più semplice, a riportarlo, facendo tornare la voglia di condividere i propri pensieri e quello che più ci fa essere felici 🙂
    Mi piacciono molto queste ciambelline. Ho sempre esuberi di pasta madre, ma non mi va di utilizzarli solo per tarallini o crackers 🙂 Queste ciambelline capitano a fagiuolo 😀

  11. Cara Fede, quanto ti capisco. A volte il foglio bianco ti guarda con aria interrogativa e le idee latitano. Però, le tue foto parlano, e dicono che quei biscotti sono favolosi! Un bacio

  12. Tesoro, bentrovata! Purtroppo arrivano periodi davvero caotici ed è impossibile star dietro a tutto… poi si recupera! Queste ciambelline sono deliziose, devono essere ottime… Vado subito a sfogliare Threef! Complimenti e un forte abbraccio <3 Buona settimana <3

  13. Benritrovata Federica, pochi post ma sempre di classe e con ricette deliziose, come queste ciambelline…piccoli bocconcini di piacere…sempre bravissima!!!
    Ora vado a sfogliare la rivista :))
    Un caro abbraccio, a presto…

  14. …dolce…dolce…qualcuno lo ha scritto, che fase…"la fase"…sai, e la mail…e…eccomi…poi, scriverò…poi, si anche dopo…che stato…colpa dell'avvocato? Che confusione…ma non per dirti, TVB!!! Kiss…magiche foto, GRANDE tu. Kiss. NI

  15. Ciao Fede carissima, il threef l'ho già sfogliato ieri da Faustidda, ma qui ci sono le ciambelline, perciò mi metto comoda comoda e mentre sgranocchio, rileggo…. e ti aspetto presto, anche solo con la ricetta, senza racconti, mi piace sapere che ci sei, bacioni

  16. Oh Federica, io t'adoro sul serio! Primo perchè mi annunci la lieta novella dell'uscita del nuovo threef. Secondo perchè questi biscottozzi ciccioni sono vegan. E terzo, ma non meno importante-anzi-mi trovi un impiego strafigo agli avanzi di pasta madre, che per me sono sempre un problema.
    Come si vede dal tempo che anch'io faccio trascorrere ultimamente tra un post e l'altro, la sindrome colpisce spesso anche me. Non riesco a pensare di scrivere un post con due parole e passare alla ricetta,e questo complica un po' le cose, perchè scrivendone uno una volta ogni tanto, e buttando giù papiri, mi sento come se non avessi il seguito dell'odissea da scrivere non valga la pena pubblicare. Che poi magari la maggior parte della gente salta proprio la parte intima e va direttamente a leggere la ricetta, ma che ci vuoi fare, mica ci piace vincere facile a noi!
    Bacioni Federica, e quando ho qualche esubero, provo sicuramente questi biscotti! 🙂

    • "Che poi magari la maggior parte della gente salta proprio la parte intima e va direttamente a leggere la ricetta" sai quante volte me la sono posta questa domanda, ma hai ragione…il gioco facile non ci piace :))
      Se vuoi un'altra idea per il recupero degli avanzi di PM, ci sono anche questi biscotti da inzuppo. Non sono esattamente vegan ma li puoi veganizzare facilmente omettendo il miele (aumenta un pochino lo zucchero) e sostituendo il latte vaccino con del latte di soia. Saranno ancora più morbidi 😉

  17. Io ti aspetto sempre con ansia! ed è sempre bello ritrovarti! Non amo affatto la birra, ti dirò, ma queste ciambelline mi conquistano occhi e palato…immagino siano deliziose!

  18. I lievitati con la birra dentro a me piacciono un sacco! Presto vorrei provare a fare il pane alla birra.. speriamo bene! La sindrome da foglio bianco prima o poi passa, poi tu sei brava:) e io vado a leggermi la rivista!
    :*

  19. Belle, sicuramente buonissime! E spero proprio che Gino-ginello farà le capriole per accontentarmi!!! Complimenti per la tua proposta di riciclo e a tutto lo staff di threef. Un numero bellissimo!!

  20. Ciao Fede!!! Ho sfogliato la rivista qualche giorno fa, che incanto… siete bravissime!!!
    Prendo una ciambellina e ti lascio un abbraccio stretto stretto!!!
    Buona serata!!

  21. Come "crisi da foglio bianco"? Uhmmm fortuna che da me passi e non ti mancano le parole. Come farei senza i tuoi incoraggiamenti? A volte davvero mi rassereni e mi regali un sorriso … Sai che queste ciambelline sono proprio molto, ma molto carine? Mi salvo la ricetta e spero di provarle al più presto, appena slego la mia pm, che non ho tempo di curare. Un abbraccio tesoro

  22. ma non è giusto ! avevo scritto un commentone ed è scomparso! 🙁
    come stai???? non potevi tornare che con una ricetta di biscotti..chissà perchè ma ci avrei scommesso ahahhaha!! bellissimi e sicuramente ottimi!
    solo che ti devo confessare che… "Carolina" non c'è più..giaceva da troppe settimane inerme in frigo e così… 🙁
    un abbracciooooo!!

  23. Che meraviglie queste ciambelline alla birra, devono essere proprio gustose e fragranti, le assaggerei volentieri! … e poi che belle foto, oltre che un'ottima cuoca sei anche una provetta fotografa, bravissima!!
    A presto
    :-*

  24. passo al volo per salutarti mia cara, fra la schiena e mille cose da fare il tempo vola sempre via….ma sai che noi ci sentiamo anche in altro modo… 😉
    Ti mando un abbraccio grande grande e mi segno queste deliziose ciambelline che proverò quanto prima!
    P.s: complimentissimi per threef…è favoloso come sempre!

  25. Beh, io scopro il tuo blog, nonostante la latitanza dichiarata ^_^ e mi piace anche in sacco. Come tanto mi piacciono questi biscotti dagli ingredienti preziosi. La farina di farro è una scelta che condivido in pieno, così come l'olio di riso e molto altro. Biscotti golosi e ….. una nuova followers 😉
    Complimenti per tutto Federica, un abbraccio.

  26. L'imbarazzo di cui narri l'ho provato anch'io molto di recente e soprattutto, purtroppo, troppe vole…ma le vicissitudini della vita mi hanno portata spesso inconsapevolmente ad allontarmi dal mio blog, di conseguenza dai vostri..
    Sai che sono tornata, in compagnia dei miei due gemelli in pancia….spero di non mollare più…e spero che anche tu riesca a persistere…Io ti aspetto tutti i giorni!!!!
    Meravigliose queste piccole e sfiziose ciambelline….!!!

  27. eh ti capisco, le mie introduzioni il più delle volte sono brevi e coincise, come se non riuscissi a trovare le parole giuste…o forse semplicemente non ho voglia di condividere troppe cose con troppe persone, ma giusto l'essenziale visto che il mio sito è conosciuto da estrenei, parenti e amici. Ma che belline queste ciambelline con la birra! Da brava pugliese sono abituata a quelle con il vino bianco, ma queste mi stuzzicano parecchio! Complimenti!

  28. Questo posto è pieno di una luce bellissima ed è perfetto così com'è. Le parole che valgono la pena di essere scritte arriveranno al momento opportuno e noi saremo qui ad aspettarti. Nel frattempo ci godiamo queste adorabili ciambelline! *

  29. Ho sfogliato Threef (ormai già da un bel po') e che dire… meraviglioso è davvero poco <3 Super complimenti e a te e a tutte e un abbraccio grandissimo, tesoro! Felice settimana :**

  30. C'erano i cracker, e le piadine, ma da adesso penso che ci saranno anche tante, tantissime ciambelline ad ogni rinfresco. Fatte due volte oggi, una con la birra al limone, e un'altra invece con il latte (senza birra) e quella cremina buona, buona all'arancia candita e miele. Non sono buone, sono buonissime. Non riesco proprio a smettere di sgranocchiarle.
    Un bacio e buona serata

    • Che bellissima sorpresa vedere stasera le tue ciambelline su FB 🙂 Io è da un po' che giro e rigiro intorrno alla radler, ho capito che domani la metterò nel carrello della spesa visto che devo anche rinfrescare Gino.
      Poi si salvi chi può dallo sgranocchio :D!
      Grazie di cuore di averle provate, un bacione :*

    • Guarda, mio marito la presa per provarla, e non ci è piaciuta tanto, non è ne birra ne limonata. Però, oggi ho trovato un modo per smaltire le due bottigliette rimaste 😀

    • Mimma niente riposo, le ciambelline le inforno subito. Lascio riposare l'impasto almeno una mezz'ora (o anche di più) prima di formare le ciambelline ma una volta pronte le cuocio subito. Non lievitano tanto ma sono croccantissime 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.