Quattro quarti al limone e semi di papavero. Sulla strada del plum cake…

In famiglia fin da piccola i dolci non sono mai stati grandi protagonisti. Erano riservati per lo più alla colazione e merenda, dolci semplici, a volte un po’ rustici, ma che tanto scaldavano il cuore. Se poi c’era un’occasione da festeggiare il più delle volte veniva in aiuto la buona torta della mamma e di quella sì che ero particolarmente golosa. Sarà per questo che ancora oggi preferisco i dolci “poco dolci”, poveri di grassi, e se con l’olio al posto del burro tanto meglio, visti i sopraggiunti problemi di colesterolo (e che ci volete fa’…l’età è quella che è!!!).
Mi divertirei un mondo, specie a saperlo fare…e bene, nel preparare una sontuosa torta decorata ma se dovessi poi scegliere tra un plurifarcito dolce alla panna e una semplice torta di mele, beh credo che senza dubbio sceglierei la seconda. Eh lo so, le rotelle girano, ma mica ho detto che il verso sia quello giusto? Sta di fatto però che una tantum, una piccola soddisfazione e un piccolo strappo alla regola con un dolce “più ricco” ci stanno proprio bene e la coccola allora si trasforma in torta paradiso, tenerina al cioccolato, plum cake! Plum cake sì, ma quello vero! Già, quale sarà la ricetta originale?
Qualche settimana fa si apriva una interessante e dolcissima (parentesi) a riguardo. Alla richiesta di Tiz, mi sono ricordata che scritta da qualche parte avevo la ricetta del “presunto vero” plum cake, ricetta che le ho inviato e che lei, magistralmente e con una pazienza da frate certosino ha messo in pratica insieme ad altre 3 identiche nelle dosi degli ingredienti, variando semplicemente (semplicemente si fa per dire) il metodo di lavorazione.
Risultato? Quattro texture diverse per la stessa identica ricetta. E qui la mia curiosità cresce vertiginosamente alla ricerca del perchè! A quanto pare la proprietà transitiva in questo caso non vale!
Ma poi, perchè si chiamerà plum cake? Dovrebbe piuttosto essere definito “quatre quarts” come ci spiega benissimo Nanni, visto che si tratta di una preparazione che prevede stesse quantità dei quattro ingredienti principali: farina, burro, uova e zucchero.
Ecco, al solito mi perdo per la strada…Dicevo: dopo aver riesumato la ricetta dell’ipotetico “real plum cake” dalla polvere dei cassetti, e uno scambio di mail tra (parentesi) mi sono resa conto che era passato ben più di un anno dall’ultima volta che avevo messo le mani in pasta per realizzarlo e all’improssivo me ne è venuta gran voglia.
Quale scusa migliore allora per riprovarci di nuovo? Riprovarci sì, perchè come per tutte le ricette che non prevedono aggiunta alcuna di lievito, non do mai niente per scontato e ogni volta l’ansia da forno è la stessa della prima volta. Anche se l’impasto impari a conoscerlo, e già dalla sua consistenza hai più o meno un’idea di quello che potrà essere il risultato finale, il passeggio davanti al forno con periodiche sbirciatine distratte e falsamente indifferenti non manca in quei lunghi lunghissimi 50 minuti, ma poi quando lo vedi crescere e alla fine formare la caratteristica spaccatura al centro…beh, un sospiro di sollievo e pensi “è andataaaaaaaaaaaa” !
ALT fermi! Fermi tutti! Andata? E c’è sempre l’uscita dal forno! Mi fregherà mica alla fine? Si vede eh che non riesco a stare mai tranquilla ^__^!
Stavolta è andata davvero, e per variare un po’ ho aggiunto una delicata nota di limone insieme ad una cascata di piccoli semini blu di papavero, che pur non conferendo nessun gusto particolare, rendono il tutto piacevolemente allegro, facendo da contrasto alla morbida scioglievolezza della pasta.
Se avete voglia di una piccola sfida accompagnata da una lauta ricompensa…PROVATELO!
Non vi deluderà.
Grazie Tiz per la fiducia e per lo splendido, interessantissimo post che hai dedicato al Plum Cake alias Quatre Quarts.
Ed ora, mani in pasta…

 

 

Quattro quarti al limone e semi di papavero
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Per uno stampo 30x11 cm
Author:
Recipe type: Plum cake
Serves: 10-12
Ingredienti
  • - impasto base
  • 250 gr di farina
  • 250 gr di zucchero a velo o semolato fine (ho usato Zefiro)
  • 5 uova medie (peso 250 gr)
  • 250 gr di ottimo burro
  • - a cui ho aggiunto
  • 40 gc di olio essenziale di limone
  • 4 cucchiai di semi di papavero
  • a piacere di possono aggiungere uvetta e canditi, solo uvetta, gocce di cioccolato e quant'altro vi suggerisce la fantasia
Procedimento
  1. Montare con le fruste elettriche il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema bianca, soffice e spumosa.
  2. Sempre continuando a montare con le fruste, aggiungere le uova, precedentemente sbattute con una forchetta (qui ho aggiunto anche l'olio essenziale di limone), poco alla volta, quasi a cucchiaiate.
  3. Fare in modo che ogni aggiunta sia perfettamente assorbita prima di effettuare la successiva.
  4. Quando tutte le uova saranno state incorporate, abbandonare le fruste e, con l'aiuto di una spatola, incorporare la farina a pioggia, facendola scendere poco alla volta da un setaccio.
  5. Per ultimo aggiungere i semi di papavero.
  6. Mescolare bene e delicatamente, quindi trasferire l'impasto (simile ad una mousse) nello stampo imburrato e infarinato e infornare in forno ben caldo a 180°C per circa 60 minuti.
  7. Se la superficie tendesse a colorire troppo, abbassare la temperatura a 170°C e coprire rapidamente con un foglio di alluminio, senza tirar fuori lo stampo.
  8. NON aprire lo sportello prima che siano trascorsi almeno 40 minuti.
  9. Fa fede la prova stecchino.
  10. Lasciare il plum cake ancora 5 minuti nel forno spento prima di estrarlo dal forno, sformarlo e lasciarlo raffreddare su una gratella.
  11. Spolverare a piacere di zucchero a velo e gustare con una bella tazza di thè all'inglese.
Note
E' IMPORTANTE che gli ingredienti siano tutti a TEMPERATURA AMBIENTE

 

Un bacio e buon week end a tutti.

 

image_pdf

84 commenti

  1. E' vero, molto allegro e sembra anche buonissimo ma tutto quel burro mi spaventa, non per il colesterolo che non c'è ma boh, mi spaventa!
    Beh con l'occasione buon fine settimana, con tanti baci.

  2. Ciao tesoruccio davanti a questa meraviglia.. saper il nome esatto o le origini poco importa.. cosa molto importante è …come posso fare per averne una fettina??? è bellissimo e l’idea dei semi di papavero lo rende davvero delizioso.. un bciotto

  3. Accidenti al colesterolo, be certo quando c'e' l'eta' questi acciacchi si fanno sentire :))!!! Comunque penso che quel burro ci sta proprio bene nel plum cake perche' ti e' venuto benissimo e i semini di papavero gli danno un tocco di originalita'!!!Me ne prendo due fette per domani a colazione!!!Un bacione e buon fine settimana!!!

  4. che bel capolavorooooooooo che fa arrivo per il te delle 5???o facciamo meglio il caffe' del dopo pranzo..sai oggi ho voglia di qualche coccolina,……bacioni cara e davvero omplimenti per la riuscita perfetta…felice week end

  5. Si, non sopreché noi chiamiamo questa preparazione plum cake che e´tutt'altro e prevede, come dice il nome, le prugne..Se ti dico, come ho giá detto al Nanni, che qui lo chiamano budin..vabbeh l'importante e´che sia buono !! E sai che questi cake vengono benissimo con le farine senzza glutine..Baci e buon we !!

  6. Ohi ma quanti anni hai Fede!!! Io ti pensavo giovanissima!!!! Questa ricetta mi sembra veramente ottima e mi piacciono molto le aggiunte che hai fatto…ciao nonnetta, ma ci scommetto che hai almento 10 anni meno di me!!! Baci

  7. sai anche io sono come te, le torte decorate mi piacciono fare per gli altri ma i preferisco i gusti semplici e delicati, come questa, perchè i dolci mi piace prevalentemente mangiarli al mattino.ottima ricetta!buon week cara

  8. Una ricetta che proverò ,magari con l"uvetta che mi piace tanto!Ti è venuto un plumcake favoloso ,anche io quando preparo qualcuno dei miei semplici dolci,passeggio davanti al forno aspettando l"atteso sollevamento!!Buon we cara.

  9. L'idea dei semi di papavero è proprio quello che ci voleva per dare quel tocco in più a questo plumcake. Chissà come verrebbe facendo metà ricotta e metà burro…tanto per alleggerire un po' ^_^

  10. =)) nooo daiii il colesterolo nooooo ma poi sei una giovincella che stai a diii?????… mmmmmmmm
    anche a casa mia quando ero piccola i dolci "speciali" erano riservati alle grandi occasioni e per la merenda c'era sempre un dolcetto semplice semplice!!! belli i ricordi dell'infanzia legati alla cucina della mamma o ai profumi che l'hanno accompagnata!!! brava Fede!!!! :X
    Anche a me viene l'ansia da assenza di lievito!!! ho una ricetta al supercioccolatofondenteenocciole che non ha lievito!!! devo postarla prima o poi… bhe quando ho leto che non c'era il lievito ho esclamato: che cacchio di torta è???? speriamo bene :-O e invece… favolosa!!! non si gonfia tantissimo perchè è proprio la sua caratteriscitca, ma è buona da morire!!!! una tonnellata di burro se non ricordo male 😀 ww il colesterolo!! =))
    ps: io per i dolci uso solo lo ZEFFIRO!!! mi trovo decisamente meglio, si scioglie subito… 😀

  11. tesoro in questo momento una fetta di questo plum cake mi farebbe passare di colpo l'influenza infatti quando sto malata adoro mangiare qualche dolce semplice senza troppe creme glassa accompagnato da una tazza di te fumante e questo tuo plum cake farebbe miracoli!!!l'ho provata anch'io al quattro quarti e devo dire che è un dolce strepitoso,e poi quei semi di papavero donano anche molto brio al tuo favoloso plumcake, mai favoloso come te amica mia!!!tvb,baci imma

  12. Anch'io sono per i dolci non dolci…una tantum certo, ci sguazzo nello zucchero!

    Ricordo l'interessantissimo post di Parentesi!
    Che plum perfetto O_O sei bravissima stelluzza!!!
    E' un'allegriaaaaaaaa a puntini ^_^

  13. Bellissimo e molto goloso!!!Io le poche volte che ho fatto il plum cake ho sempre messo il lievito…. Vedo che non serve, anzi il risultato è a dir poco fantastico! Bacione e buon fine settimana.

  14. Ciao Fede!!!Anch'io nelle preparzioni dolci preferisco usare l'olio..meno calorico e più salutare!!
    La ricetta originale del plum cake?!Sembra davvero questa!!L'annoto e nel tempo libero la proverò!!Spero che venga buona come la tua!
    Baci

  15. cara anche io preferisco i dolci poveri di grassi. La vera ricetta del plumcake resta un mistero anche per me!!! Questo plumcake limone e semi di papavero è meraviglioso!!!

    Complimenti

  16. ciao Fede, anche in casa mia sono sempre stati preparati i dolci semplici, mio padre li adora, noi quelli con i soli ingredienti principali (uova/farina/zucchero) li chiamiamo buccellati.
    Qs plum cake è una favola, mi hai fatto venir voglia di provare e sentire il gusto di quello originale! bravissima!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  17. Ma chi se ne frega dei grassi 😀 (almeno per ora)!! per citare una celebre frase di James Beard "Un gourmet che pensa alle calorie è come una pu****a che guarda l'orologio".. scusa la censura.
    e poi quei semi di papavero dentro, che cosa sono??!!! brava

  18. Delizioso e sofficioso!!!!!!! E' da un pò che vorrei fare questa variante di cake (l'ho visto sul libro della Chovancova!), ma non mi ci sono mai messa…
    Tu mi hai ricordato la cosa…
    Baci e buon fine settimana

  19. Vero, il post di parentesi era molto interessante e inevitabilmente non ha fatto che accrescere la curiosità. Comunque, plum cake o quattro quarti, la sostanza è che il tuo dolce si mangia con gli occhi!

  20. Simpaticissima come sempre! Io rimango incantata davanti a torte di tre piani decorate come se fossero sculture di Michelangelo pero' é vero che molte volte il gusto é troppo burroso e poco "genuino" quindi alla fine preferisco una classica ciambella o crostata. Il plum cake pero', mi piace quando é soffice e si scioglie in bocca e non sempre é facile farlo cosi. Questa ricetta mi piace molto e poi dalle foto si vede che é venuto davvero bene. Per l'ansia da sentinella davanti al forno mi aggiungo anche io al gruppo. Buon week-end cara!!

  21. Prima di tutto grazie per le belle parole che mi hai lasciato nel tuo commento di oggi. E poi, vedi come siamo simili, anch'io tra gateau cremoso e pasticciato e plum cake scelgo il plum cake, meglio se "puntinato" come questo!!!

  22. WoooooooooW!Ragazze siete mitiche, e anche questo plumcake lo è!Ricetta ineccepibile, ora tocca farlo anche a me!!Io i plumcake li faccio un po' sfigati, con l'impasto classico da muffins tipo 8che sì, sì, so che non è assoliutamente la stessa cosa!!!).P.S. per la torta di mele ci sono anch'io, eh!!!Un bacione

  23. IO son cresciuta a suon di dolci secchi, come l idefinisco io, senza troppi grassi, poche farciture e zero glasse…il plum cake perciò è sempre stato il mio preferito. Quando lo facci oseguo sempre la ricetta della mia mamma, ho paura a provarne un altra per paura che m ideluda…ma questa…beh, forse per questa potrei anche fare u neccezione, visto che ci hai studiato così tanto, non può essere di certo un fallimento! 😀 Un abbraccio forte

  24. @ Chez Denci…di sicuro il burro non è poco, anzi! Per come sono in genere i miei dolci è una vagonata. Ma una tantum una piccola soddisfazione bisogna togliersela 😉 Un abbraccio

    @ Algelorossogoloso…anche a me i semini piacciono moltissimo, nel pane e nei dolci soprattutto. Grazie della visita

    @ Fabiana…ti aspetto per il thè delle cinque? Dai che se parti subito…;) Un bacione

    @ rossella…colesterolo, a chi lo dici!!! Ma una tantum, una fettina ina ci può anche stare. Soprattutto fa bene all’umore 😉 Un bacione, buon fine settimana anche a te

    @ Scarlett…ma come, non sei ancora partita :))? Vieni che ti coccolo col cake forza, un abbraccio :-*

    @ Glu.fri…perfetto allora 😀 E mi hai dato anche un ottimo spunto eprchè in questo epriodo sono in aria di farina di riso 😉 Un abbraccio, buon fine settimana

    @ Le Pellegrine Artusi…mhhhhh, mi sa che ti sbagli! Ce l’ho anch’io i miei annetti purtroppo! Proprio nonnetta no però…:((

    @ lucy…diciamo che le torte decorate sono il divertimento, questo è il piacere…almeno per me! Un abbraccione

    @ La Cucina di Papavero…infatti le altre volte ho sempre messo l’uvetta, risultato garantito. Però quei semini chiedevano di essere usati da un po’ e mi è sembrata una degna fine 😉 Un bacio

    @ Lory B…grazie cara, buon fine settimana. Un abbraccio

    @ elenuccia…con metà ricotta dici…Magari mi sbaglio (bisognerebbe provare) ma ho paura che aggiungendo la ricotta l’impasto si sgonfi un po’ ed abbia bisogno di un aiutino per lievitare bene. Forse converrebbe aggiungere un pizzico di lievito. Che facciamo, si prova sister ;)? Un bacione

    @ Le Pellegrine Artusi…non ci credo :-o! Ho perso lo scettro di nonnetta :-o? Un baci8 ragassuola :-*

    @ Debora…di età non tanto ma di cervello facciamo pure bambinetta :)) Ora sgancia la ricetta della torta supercioccofondentenocciole, non si fanno mica questi scherzi :-o! La vogliooooooooooo :D!
    Zefiro non lo uso sempre, ma per i dolci senza lievito è una bomba 😉 Baci8, buon week end

    @ Imma…mi dispiace bimba che sei influenzata, dai che ti coccolo un pochino. Metti su l’acqua per il thè che arrivo con il pronto soccorso dolcettoso 😉 Un abbraccio fortissimo, tvb :-*

    @ raffy…grazie cara, un bacio

    @ pagnottella…sì una tantum W lo zucchero a gogò e che diamine 😉 Tanto alla fine ne mangi pure meno dei dolci che non stuccano e che (diabolici) alla fine fanno più danni delle bombe! Un baci8 gioia dolcissima, buon week end :-*

    @ Daniela…grazie cara, buon fine settimana anche a te. Un abbraccio

  25. @ ornella…no cara, se si fa attenzione a lavorare bene l’impasto e ad aggiungere piano e delicatamente la farina, lievita benissimo da solo. E lievita pure la soddisfazione 😉 Un bacione, buon week end

    @ Golosina…verrà bene sicuramente, anzi anche meglio 😉 Un bacio

    @ Francesca…grazie bimba, un abbraccio

    @ Puffin…dolci semplici e rustici sono la routine, ma uva volta tanto fa piacere concedersi una golosa chicca 😉 Un bacione

    @ elena…la frase è azzeccatissima, se deve essere dolce che dolce sia :D! Un bacio, grazie

    @ speedy70…mi fai compagnia per il thè del pomeriggio? Un bacio

    @ Simo…ora che te l’ho ricordata niente più scuse allora 😉 Un bacio

    @ Lady Boheme…grazie tesoro, buon week end. Un bacione

    @ Tania…prima con gli occhi e poi con la bocca! E va giù che è un piacere :p! Un bacione

    @ kristel…anche questo rispetto alla classica ciambella non è affatto leggero, ma a colazione è così buonooooooooooooo. Pur essendo molto burroso, non è compatto e pesante, ma sofficissimo es i scioglie letteralmente in bocca. Va provato 😉 Un bacione

    @ Valentina…grazie cara, buon week end anche a te

    @ Alice4161…grazie tesoro, buon fine settimana

    @ Onde99…tesoro ho detto solo la verità e non vedo l’ora di conoscerti ai corsi di cucina. Sarebbe bello se abitassimo più vicine. Un abbraccio

    @ meggY…sì sì, ti toccaaaaaaaaaaaaaa :D! Ma non sarà un grosso sacrificio farlo sparire a colazione :p Un bacione

    @ Ka’…sia mai! Il thè è pronto, il vassoio con il dolce anche manche solo tu 😉 Un bacione

    @ piccoLINA…certo che puoi, anche due 😉 Buon fine settimana, un bacio

    @ Acquolina…grazie cara, un abbraccio

    @ Mirtilla…mi sento una grossa responsabilità sulle spalle ;)) Ma sarei davvero curiosa di sapere che ne pensi. Un abbraccio cara, buon week end

  26. ciao tesorina!! 😀 mmmmh è di una bontà questo cake!! ti dò il mio indirizzo, me lo spedisci :DDD??
    sei come sempre unica!! un baciotto! 😀

    ps. grazie per i tuoi saluti!! 😀

  27. Cara appena ho letto il titolo del post ho pensato: "una buona strada".
    L'ho scritto e riscritto, ciambelle e plum cake sono i miei dolci preferiti.
    Brava Federica, mi piacciono tanto i semi di papavero e l'aroma di limone.
    Ho deciso: arrivo!!!
    Baci Giovanna

  28. mi aggiungo anche io alla lista delle persone che preferiscono i dolci più rustici, rispetto a quelli ipercremosi e pannosi. questo plum cakeè semplicemente fantastico e a dire il vero anche io mi sono sempre chiesta per quale motivosi chiamasse plum cake, considerando che un plum è una prugna, ma di prugne non ce ne sono… :/

  29. Abbandonerei 3 torte farcite con la panna montata per una sola fetta di questo spledido plumcake. Ed è anche l'ora del thè, giusto giusto, visto che sono anche raffreddata. bacio e buon we

  30. ma guarda: vero o presunto che sia io lo trovo sempre eccezionale il plum cake!
    che vuoi farci? sono un'inguaribile golosona!!! :p
    buon w.e. bellezza mia.

  31. Com'è invitante…dovrei decidermi a farlo perchè l'ultima volta che ho mangiato qualcosa con i semi di papavero mi sono sentita male ed il mio ricordo li lega a quel giorno orrendo in cui i poveri semi non c'entravano nulla..magari provo il tuo plum cake per esorcizzare i miei brutti ricordi!!! Un bacio e buon w-e!

  32. Oh sì…ha fatto un egregio lavoro di prove e confronti …è stata bravissima! e pure tu devo dire con questo cake perfetto direi!!! adoro il mic di semi di papavero e limone!!!
    chissà che bontà!
    baci grandi e buon weekend!

  33. Un vero e proprio tutorial sul plumcake Fede!Ti capisco,quando si vuol far venire bene qualcosa bisogna agire in modo scientifico 😀
    Le foto di oggi sono bellissime!

  34. Che bella la foto in bianco e nero!!!
    E che bellissimo plum cake ti è venuto! Questa ricetta è ottima, infatti ho già preso nota, sarà il mio prossimo plum cake!!
    Ciao e buon fine settimana!

  35. Eccolooooo!! Il tuo mitico plum-cake…
    Ancora grazie per la ricetta e anche per il link!
    Hai ragione sui semini di papavero… nondanno chissà che gusto (però un po' si), ma fanno tanta allegria!
    La tua TEXTURE è perfetta! Ma d'altronde sei la maestra… 😀
    Uno strabacio!
    Tiz

  36. @ Roberta…affare fatto :D! Un bacio, buon week end

    @ Giovanna…allra ti aspetto. Ma porta uno dei tuoi thè deliziosi, sei tu l’esperta 😉 Un abbraccio

    @ Paola…chissà perché quel nome, ma poi alla fine… che c’importa :)) Potremmo sempre mettere due prugne al posto dell’uvetta e il problema sarebbe risolto 😉 Un bacione

    @ Dajana…allora thè caldo e plum cake doppio 😉 Un abbraccio e guarisci presto :-*

    @ stefania…quando si dice la coincidenza 😉 Un bacio

    @ Tery…io impazzisco per i semini :D! Un bacione

    @ Fimère…thanks dear :-*

    @ Betty…eh, l’avevo capito :)) Buon fine settimana anche a te

    @ Federica…magari il plum goloso è la scusa buona per alzare bandiera bianca, sempre che poi non fai indigestione. Sai com’è…le fette tirano :)) Un abbraccio

    @ terry…grazie tesoro, buon week end anche a te

    @ Alessandra…grazie bimba, un bacione

    @ Manuela…grazie cara, buon week end anche a te :-*

    @ marifra79…ci ho provato :p! Un bacione, buon week end

    @ Renza…speriamo che ti piaccia allora. Fammi sapere se lo provi 😉 Un bacio, buon week end

    @ Z&F…grazie, un bacio

    @ (parentesiculinaria)…grazie a te per averlo provato e per il bellissimo post che ci hai regalato. Però il dilemma del eprchè alla fine è rimasto un mistero :(! Sarebbe carino prepararlo insieme un bel plum cake, chissà se un giorno ci riusciamo. Un bacione, buon fine settimana

  37. I love, love, love poppy seeds! This is delightful! I wish I could wake up in the morning and have a slice with my tea. Hope you have a great weekend too! xoxo

  38. sei sempre un amore tu!
    Ieri ho fatto la torta a strati effetto finto per la mia bimba che ha fatto gli anni…
    Un abbraccio dolcezza, buon we
    pat
    PS pensavo tu avessi 20 anni, con quella freschezza e allegria che hai….

  39. Già Tiz mi aveva fatto venire una gran voglia di plum cake.Adesso con il tuo post non posso più resistere, mi hai dato il colpo di grazia ;-)!!Buon weekend!

  40. Tesoruccio bello, vabbè che ieri sera ero a pezzi….ma come ho fatto a non vedere il tuo post? :-/ e poi, su una cosa che adoro come il Plum cake :((
    Mi perdoni vero? :X Sono assolutamente d'accordo con te, anch'io preferisco di gran lunga i dolci semplici a quelli strapieni di creme, panna ecc….quei profumatissimi dolci fragranti che escono dal forno e bisogna solo aspettare che si raffreddino un pò prima di mangiarli……..Ecco, mi hai fatto venire una gran voglia di plum cake….
    Ogni scusa è buona. Oggi mi metto al lavoro……e speriamo bene…ogni tanto fanno degli scherzetti :-t
    Ti abbraccio fortissimo e buon w.e.
    Baci baci

  41. Ciao Fede cara!!! che dirti è fantastico, bellissimo con tutti quei semini!!!io questa estate ho fatto una torta molto simili e ricordo che era stra-buona!!! complimenti tesoro!!! un bacio e buon week end 😀

  42. Ciao! anche a casa nostra i dolci non sono così frequenti: se ne fanno solo per particolari occasioni (es. compleanni o anniversari). Generalemtne non son mai pasticciati, ma si preferiscono quelli più semplici o casalinghi, anche se magari con quella marcia in più che non li rende proprio classici!
    Buonissimo il tuo plumcake: perfettamente riuscito e gustoso con limone e semi!
    baci baci

  43. federica,ma è meraviglioso questo plumcake,il limone e i semi di papavero lo rendono molto particolare,sfizioso e gli abbinamenti sono molto raffinati…cresciuto bene,morbido..insomma un capolavoro.bravissima ! un abbraccio forte e un felice weekend

  44. Ho provato la ricetta del plumcake al limone e semi di papavero della Chovancova, era si buono ma preferiscodi più i dolci in cui c'è cacao o cioccolato (chissà perchè!) nonostante ciò proverò a seguire tutti i tuoi consigli per un magistrale plumcake. Grazie 😉
    Buona Domenica
    Sonia

  45. ce cake est l'un de mes préférés, j'aime beaucoup l'association entre les graines de pavots et le citron, tes photos sont splendides
    bonne soirée

  46. Fede è perfetto!!E vabbè,non sarò mica un pasticciere ""pluri decorato"",ma caspita qualcosina ne capisco!!E la texture è quella tipica del plumcake e che forza quei semini!!Tesò anche a me,le preparazioni senza lievito mettono l'ansia,tranne il pan di spagna,ormai collaudato!!Ma a te nessuna brutta sorpresa,è riuscito benissimo!!!Ciao bella Cali e splendida domenica!!

  47. Bella la foto in bianco e nero con quel piccolo tocco di rosso! Davvero molto suggestiva. E che dire del tuo plumcake puntinato? Voglio assaggiarloooooooo!!! :((
    Comunque anche a me il post di Tiz di cui parli è piaciuto tantissimo (anche perché la seconda ricetta sperimentata dalla nostra amica era la mia… eh eh eh)!
    Colgo l'occasione per dire che sono felice di avervi conosciute… anche se solo virtualmente. Questo è un mondo quasi magico e voi siete le mie fatine preferite… :-*

  48. Che sofficioso e bellissimo con tutti quei pois piccini piccini! Sempre bravissima mia Calimera!Una fettina la gradirei volentieri adesso, come faccio?
    ;D Baciiiiiii e buon w.end

  49. TESORAAAAAAAAAAAAAAA

    OPS…sono in incognito!!

    Alla signoria vostra:

    la S.V. è pregata di inviare urgentemente al suddetto indirizzo una nuova bilancia…qui se si va avanti così necessita una bascula!!!

    Fattore "C" di come???;o)

    Ehhhhh…aspetta un'altra raccomandata dal mio avvocato!

    Ti strabacio e la ricettina?

    Rubata e…stivata in "my heart"!

    Smuakkkkkkkkkkkete! Kisses. NI

  50. @ I Viaggi del Goloso…anche due, senza complimenti 😉 Un abbraccio

    @ jose manuel…thanks very much

    @ Reeni… well! Another fan of poppy seeds, I'm so glad :D. I’ll wait for you for breakfast tomorrow :-*

    @ Patricia…magariiiiiiiiiiiiiiiiiii! Quando li ho avuti 20 anni :-/? Ricordarselo…Un bacione cara, buona domenica

    @ lo81…e allora devi capitolare per forza 😉 Un abbraccio

    @ viola…aspettiamo davvero che si raffreddino? Io poco, sono birichina lo so 😀 Eran litigate anche con la mamy da piccola :)) Un abbraccio fortissimo cucciola, ci sentiamo presto :-*

    @ Luciana…le torte profumate al limone trovo che siano tra le più buone in assoluto… dopo la cannella of course :)) Un abbraccio cara, grazie :-*

    @ Manu&Silvia…grazie ragazze, un bacione

    @ Vanessa…grazie bimba, un bacio

    @ Antonella…grazie cara, sempre gentilissima. Un abbraccio forte anche a te, buona domenica

    @ SUNFLOWERS8…già già, chissà perchè :))!!! Potresti provare un bel plum cake al cacao con le gocce di cioccolato e magari anche qualche pistacchio…mhhhhhhhhhh, ora fai venire una diabolica volgia anche a me se continuo a pensarci! Un bacione, buona domenica

    @ Fimère…thank dear :-*

    @ Damiana…infatto non sei “un” ma UNA pasticcera d’eccezione, la più simpatica, dolce e fumina pasticcera bionda che conosca. Quando ce la facciamo una passeggiata insieme davanti al forno sorvegliando il plum cake? Un abbraccio dolcezza :-*

    @ Lucia…e tu lo sai che se dici così mi fai commuovere che c’ho il cuore tenero sotto il cappellino nero ;)) Se vengo a bergamo ti porto il plum cake coi semini, promesso 😉 Un abbraccio grosso grosso alla mia prof preferita :-*

    @ Pagnottina…prendi il treno e vieni a trovarmi 😉 Ci sarà un pulm cake coi semini pronto ad aspettarti insieme ad una bella tazza di thè fumante. Ti ho convinta? Un bacione

    @ “bear’s house”…ho bell’e capito! Me tocca pagà di nuovo :(( Devo trovare il modo di conquistare l’avvocato sennò qui son dolori :))
    Besos pazzerella del mio corazon :X

  51. bellissima presentazione, mi ha tenuta incollata al monitor per un pò… così ho imparato qualcosa sul plum cake e prendo appunti su questa versione con i semi di papavero che mi stuzzica veramente l'appetito. buona domenica. terry

  52. Meraviglioso! Quel puntinato dei semi è una fantasia artistica! Il connubio di sapori l'ho spoerimentato anche io tempo fa, prendendo la ricetta da un libricino spettacolare… ti confesso però che il risultato non fu lo stesso… Il tuo è stupendo e ne posso soltanto immaginare il sapore… Baci. Deborah

  53. bellissimo plum cake ed interesanti suggerimenti, anche io preferisco i dolci 'poco dolci' sarà che anche per me l'età avanza e devo fare attenzione? 🙂

  54. Buongiorno carissima!
    A me il plum cake mi ha addirizzato diverse giornate avendolo per colazione… 😉
    Bellissimo e molto originale con tutti quei semini!!!
    Ciao!

    P.S.: grazie per il link!!!

  55. Ciao Fede … ti mando un grosso saluto e ti auguro una stra-felice settimana.
    Che bello saperti sempre indaffarata in cucina per la gioia delle nostre gole!!
    Non sono riuscita a fare il risotto venerdì: avevo la testa (spetta che controllo se c'è ancora.. ah si!) da un'altra parte.
    Buona settimana!! Baci :X

  56. @ terry982…grazie cara, un bacione

    @ Deborah…grazie tesoro, il tuo parere da esperta mi fa sempre molto piacere. Un bacione

    @ IDEB…spero il periodaccio passi presto, grazie della visita. Un abbraccio

    @ Gio…l'età avanza? No dai fermiamola 😉 Un abbraccio

    @ Nanninanni…per me i semini sono streganti :p Grazie a te per tutto, il link è il minimo. Buona settimana, a presto

    @ chaillrun…mhhh e dov'era la testa :-o? Ahhhh, ho capito! L'ahia lasciata alla montagna di cioccolato dello scorso week end..golosona :)) Un bacione, buona settimana anche a te birba :-*

  57. @ Francesco…sai che sarebbe una bella idea? Io non ho mai fatto cupackes ma tu che sei esperto potresti lanciarti 😀 Sì dai e poi mi racconti 😉

    @ Federica…grazie cara, un bacio

  58. Ciao, il plum cake è stupendo, ne vorrei una fetta, quelli comprati hanno troppi conservanti, io non lo posso fare adesso perchè non ho ancora tutta la cucina…uff sbagliano sempre!!
    Sarà buonissimo..ti abbraccio
    Elisa

  59. @ Magic of Spice…thanks dear :-*

    @ Elisa…dai ancora un po' di pazienza e potrai metterti all'opera anche tu 😉 Anche a me non vanno a genio i prodotti confezionati, preferisco allora una bella fetta di pane e marmellata. Un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Rate this recipe:  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.