Torta crema-ricotta…la buona torta della mia mamma

La mia prima ricetta non poteva che essere questa, la torta crema ricotta della mia mamma, una delle mie torte preferite, forse perchè legata a tanti bei ricordi d’infanzia.
Ho impiegato un bel po’ prima di avere il coraggio di provare a farla, perchè si sa…le mamme sono le mamme e le loro ricette a noi non vengono mai buone allo stesso modo, però alla fine ce l’ho fatta, almeno a sfornarla (la sua conserva sempre quel certo non so che!).
E da lì son partite poi le varianti (le mie) perchè è difficile che riesca a replicare una ricetta senza metterci qualche zampino, ma questa diventa altra storia… 


 

Torta crema-ricotta
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Per uno stampo da 22 cm
Author:
Recipe type: Torte
Serves: 8-10
Ingredienti
  • - per la pasta
  • 200 gr di farina
  • 100 gr di zucchero
  • 100 gr di burro
  • 2 uova
  • ½ bustina di lievito
  • un pizzico di sale
  • - per il ripieno
  • 250 gr di ricotta
  • 2 tuorli
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 2 cucchiai di farina
  • 1 bicchiere di latte (200 ml)
  • 1 limone non trattato
  • cioccolato fondente tritato q.b.
  • sambuca (facoltativo)
Procedimento
  1. Cominciare col preparare il ripieno iniziando dalla crema pasticcera che andrà lasciata raffreddare prima di aggiungerla alla ricotta.
  2. Mescolare insieme in una casseruola 2 cucchiai di zucchero e la farina, aggiungere i tuorli uno alla volta, poi il latte tiepido a filo evitando di formare grumi, e infine la scorza di limone.
  3. Far cuocere a fuoco dolce, mescolando continuamente sempre nello stesso verso, fino a che la crema risulta addensata.
  4. Togliere dal fuoco ed eliminare la scorza del limone.
  5. Lasciar raffreddare, mescolando di tanto in tanto per evitare che si formi la pellicola superficiale.
  6. In una ciotola si lavorare a crema la ricotta con il resto dello zucchero, aggiungere qualche cucchiaio di liquore, il cioccolato fondente tritato grossolanamente (anche qui quantità a piacere, ma come si dice...melius abundare!) e per ultimo la crema fredda.
  7. Mescolare bene per amalgamare il tutto e mettere da parte.
  8. Preparare ora la pasta.
  9. In una terrina lavorare a crema il burro morbido con lo zucchero e un pizzico di sale.
  10. Aggiungere le uova intere, una alla volta, ed infine unire pian piano la farina, setacciata con il lievito.
  11. Continuare a mescolare fino ad ottenere un impasto morbido e liscio, senza grumi (deve risultare lavorabile con un cucchiaio di legno).
  12. Con circa ⅔ della pasta rivestere il fondo e le pareti di uno stampo (preferibilmente a cerniera), imburrato e infarinato.
  13. Stendere sopra il ripieno di crema-ricotta in uno strato uniforme, poi ricoprire con il resto della pasta tenuta da parte (e questa è la parte più laboriosa).
  14. Infornare a 180°C per circa 25-30 minuti.
  15. Sfornare, lasciar riposare qualche minuto nello stampo, poi sformare e far raffreddare completamente.
  16. Servire la torta fresca di frigo, ma non fredda, cosparsa di zucchero a velo.
Note
Per semplificare l'operazione di copertura della torta, potete stendere la pasta rimasta su un foglio di carta forno, formando un disco che andrà ribaltato sul ripieno e staccato delicatamente con la lama umida di un coltello oppure riempire un sac à poche e formare dei cerchi concentrici che si uniranno in cottura.
Per cercare di fare uno strato più sottile ho provato ad usare la bocchetta piatta ma il risultato è migliore con quella tonda.

Io la adoro…spero piaccia anche a voi! 

image_pdf

31 commenti

  1. @ Lucy: spero che con le farine glutenfree venga altrettanto bene perchè buona lo è davvero! E dopo la versione mamma, c'è in arrivo la versione figlia…Un bacio stella!

    @ Solidea: crepi il lupo! Lo sai vero che 6 la mia stella polare!?!?

  2. Grazie a Solidea ti ho conosciuta e ti do il benvenuto anche io nella blogsfera culinaria. Lo sai che ho cominciato anche io con una torta simile alla tua (la mia prevedeva la nutella, però) della mia mamma?
    Baci e a presto
    Stefania

  3. questa sembra sofficissima! la metto in archivio subito 😉

    posso darti un consiglio/trucchetto sul famoso velo che si forma quando la crema si raffredda???
    spolvera la crema con abbondante zucchero a velo, anche da calda…poi sembrerà che il velo si formi ugualmente…ma invece quando la userai, girandola non è un velo duro e non forma grumi e si amalgamerà bene con il resto 😉
    io uso questo trucco da un paio di anni e sembra funzionare 😉

  4. @ giorgia…benvenuta! Ho letto dalla chat che sei di Giulianova! Che bello trovare una compaesana 🙂
    Grazie del trucchetto per la crema, me lo ricorderò sicuramente alla prossima occasione 😉 Baci, a presto

  5. eh si!!!!! tu teramo teramo?
    e per di più adoro la toscana 😉
    ho già rubacchiato la ricetta dei tuoi bocconotti, troppo perfetti, delle sfogliatelle e de li cagiunitt!!!! 🙂
    bacio

  6. Ciao Chaill, grazie per aver provato la torta, mi fa piacere che l'abbiate apprezzata. In effetti la copertura è il punto ostico con cui ho sempre combattuto anch'io. Hai provato con il sac à poche? A me ha facilitato parecchio la cosa. Baci, a presto

  7. ma che bella torta e poi la ricotta…deve essere morbidissima. brava la tua mamma e anche brava tu, perchè ho già sbirciato che c'è la versione al cioccolato…mmmmm ottima!

  8. mi sa che proverò a fare questa torta con la ricotta…mi ispira…finora le torte con ricotta che ho provato mi hanno deluso…leggendoti mi ha fatto ridere il riferimento alla "distrazione" che ti ha mangiato metà crema….ho immaginato fosse un bambino, ma non è detto.

    Andrea

  9. Fatta. Anzi, rifatta. E' piaciuta così tanto che me l'hanno richiesta!!!
    Nel ripieno ho messo canditi di arancia fatti in casa al posto del cioccolato e ho tolto un cucchiaio di zucchero per bilanciare il sapore già dolce dei canditi… E' stato un vero successone, grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rate this recipe:  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.