Bocconotti teramani…piccole delizie per un dolce Natale

BOCCONOTTI…piccole delizie di pasta “frolla” ripiene di confettura, tipiche del teramano (la mia zona d’origine), immancabili sulla tavola nel giorno di Natale. 
Ci stiamo avvicinando velocemente alle Feste di fine anno e mentre cominciano a spuntare ovunque panettoni e pandori, torroni e cioccolatini di ogni tipo, a me niente riporta al clima e al calore delle feste più di questi…biscotti?…pasticcini?…tortine? Non saprei come  definirli nel modo più corretto.
Come Natale è la festa della famiglia, a casa mia i bocconotti sono i “dolci della famiglia” perché è tradizione prepararli tutti insieme (vabbè, siamo solo in tre ma fa lo stesso!), la sera dopo cena, con tanto di divisione dei compiti, come una catena di montaggio.
Mamma, con la sua precisione millimetrica, è addetta a formare le palline per la base e la copertura, io le schiaccio nei pirottini e armata di cucchiaino le (stra)colmo di ripieno mentre babbo (evento raro trattenerlo in casa, impegnato in cucina…ma per la gola questo e altro!!!) ritaglia i coperchi con cui io e mamma insieme completiamo l’opera, io con molta meno pazienza di quanta ne abbia lei.  
Via in forno per la cottura, il tempo per prendere un caffè (che sostituisce perfettamente la camomilla) e il timer suona mentre un profumino delizioso invade tutta la casa ed è pronta la seconda infornata…che fatica resistere fino al mattino!!!! 
E che stress reggere mamma, quando comincia a lamentarsi che non sono tutti perfetti, uno si è leggermente aperto, quell’altro è un po’ troppo colorito, un’altro ancora si è leggermente crinato in superficie….BASTAAAAAAAA!!!! 
Alla fine si finisce per cacciarla via dalla cucina, i cocci nel lavandino e tutti a nanna…domani è un altro giorno…e finalmente si assaggiano i bocconotti.

 

Bocconotti teramani
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Per circa 50 bocconotti
Author:
Recipe type: Dolci tipici
Serves: 25-30
Ingredienti
  • - per la pasta
  • 450 g circa farina 00
  • 2 uova
  • 150 g zucchero
  • 80 g strutto
  • 80 g olio di semi
  • 1 limone non trattato
  • 15 g mix cremor tartaro-bicarbonato
  • sale
  • - per il ripieno
  • marmellata di uva e sambuco in uguale quantità
  • cioccolato fondente tritato
  • mandorle pelate, tostate e tritate grossolanamente
  • 1 limone non trattato
  • rhum
Procedimento
  1. Cominciamo a preparare la pasta.
  2. In una ciotola capiente montiamo le uova con lo zucchero e un pizzico di sale.
  3. Aggiungiamo la scorza grattugiata del limone, l'olio e lo strutto fuso freddo, poi pian piano cominciamo ad incorporare la farina, setacciata con cremor tartaro e bicarbonato, fino ad ottenere una pasta morbida e liscia, ma non appiccicosa.
  4. Formiamo una palla e la lasciamo riposare in frigo coperta con pellicola per almeno un'oretta (ma anche per l'intera notte se vogliamo anticiparci il lavoro).
  5. Prepariamo ora il ripieno.
  6. In una ciotola riuniamo inseme le marmellate, aggiungiamo le mandorle e il cioccolato tritati, profumiamo con la scorza grattugiata del limone e qualche cucchiaio di liquore, amalgamiamo bene il tutto e teniamo da parte.
  7. Con la pasta (tenerne da parte circa un terzo per i "coperchi") formiamo delle palline delle dimensioni di una noce e le sistemiamo nei pirottini di carta (un po' più piccoli di quelli usati di solito per i muffins).
  8. Schiacciamo la pasta in modo da rivestire il fondo e le pareti (come si farebbe per la crostata).
  9. Riempiamo i gusci con un cucchiaino abbondante di ripieno.
  10. Per la copertura, con la pasta rimasta formiamo delle palline più piccole di quelle per la base.
  11. Schiacciarle e ritagliarle con un tagliapasta tondo dello stesso diametro dei pirottini. Copriamo i bocconotti e cerchiamo di sigillare bene i bordi.
  12. Allineiamo i bocconotti sulla placca del forno e li cuociamo in forno caldo a 140°C per circa 15 minuti, fino a che risultano solo leggermente coloriti in superficie.
  13. Lasciamo raffreddare e cospargiamo di zucchero a velo.
Note
* Il mix cremor tartaro-bicarbonato lo prendo già pronto in farmacia.
In alternativa può essere sostituito con 10 gr di cremor tartaro e 5 gr di bicarbonato di sodio.
* I bocconotti si conservano a lungo ben chiusi in scatole di latta e si possono comodamente surgelare! Sarà sufficiente tirarli fuori dal freezer un'oretta prima di consumarli; tornati a temperatura ambiente sembreranno appena fatti!

Buone feste e buoni bocconotti a tutti con le “Ricette in Compagnia” di Castagna&Albicocca , l’E-book di Dolci Pasticci  e la Raccolta Natalizia di Paoletta 

 

 
 
 
image_pdf

25 commenti

  1. ciao Federica è un piacere conoscerti. Ti ringrazio per aver aderito all'associazione golosi e anche per la tua partecipazione alla raccolta natalizia con queste magnifiche ricette
    ciao ciao baci e buona giornata

  2. Buonissimi..sono favolosi questi bocconotti io non li ho mai assaggiati ci devo provare assolutamente..cmq puoi contale un' altla golosona su questo blog..!baciuzzi

  3. ciao a tutti…da noi in calabria il ripieno èdi cioccolato…spiego come si fa: in una pentola si mette dell'acqua con zucchero..appena bolle e lo zucchero fila si aggiunge il cioccolato fondente e si lascia sciogliere. quindi si inseriscono le mandorle abbrustolite e tritate finemente, la cannella tritata il latte e infine il bianco dell'uovo montato a neve. è meglio della nutella!!! a dimenticavo anche un pò di cacao amaro in polvere. ciao ciao.

  4. Ciao intanto complimenti. Adesso una domanda tecnica ma che vuoi dire con 15 gr di cremor tartaro con bicarbonato???. GRAZIE E ANCORA COMPLIMENTI

    • Il cremor tartaro, epr poter svolgere la sua funzione di lievitante, ha bisogno di essere abbinato al bicarbonato. Io lo prendo in farmacia già miscelato nelle giuste proporzioni e di queesto mix ne uso 15gr. In alternativa la miscela puoi crearla tu con 10gr di cremor tartaro + 5gr di bicarbonato di sodio

  5. che sciocca che sonooo! ho provato un'altra ricetta dei bocconotti! quando avevo la tua perfettaaaa! ho le memoria che mi fa cilecca!! opss! ciao da In cucina da Eva!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rate this recipe:  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.