Krumiri enkir e cacao di L. Montersino. Come si cambia!

Un pomeriggio della vita ad aspettare che qualcosa voli 
a indovinare il viso di qualcuno che ti passa accanto 
Tornare indietro un anno, un giorno, per vedere se per caso c’era 
e sentire in fondo al cuore 
un suono di cemento 
mentre ho già cambiato uomo un’altra volta 
Come si cambia 
per non morire 
come si cambia per amore 
come si cambia per non soffrire 
come si cambia per ricominciare 
Con gli occhi verdi e brillantina 
sento il duemila certo che verrà 
agile la pioggia sopra le mie spalle nude 
E dentro un taxi nella notte avere freddo e non sapere dove 
sopra un letto di bottiglie rotte strapazzarsi il cuore 
e giocare a innamorarsi come prima 
Come si cambia per non morire
come si cambia per amore 
come si cambia per non soffrire 
come si cambia per ricominciare 
Quante luci dentro ho già spento 
quante volte gli occhi hanno pianto 
quante mie incertezze ho già perso, oh no… 
Come si cambia per non morire
come si cambia per amore
come si cambia per non soffrire
come si cambia per ricominciare
Sentire il soffio della vita su questo letto che fra poco vola 
toccarti il cuore con le dita e non aver paura 
di capire che domani è un altro giorno 
Come si cambia per non morire 
come si cambia per amore 
come si cambia per non soffrire 
come si cambia per ricominciare… 
[Come si cambia – F. Mannoia] 

Come si cambia negli anni. 
Quanto si cambia! 
E non per quelle piccole rughe che nel frattempo sono comparse ad incorniciarmi gli occhi. 
Ci sono situazioni in cui ho l’impressione di non riconoscermi. 
Nuove consapevolezze oggi ma allo stesso tempo tanta fragilità e tanta insicurezza in più, sempre più “paura” del futuro. 
A volte mi viene persino il dubbio se fra qualche anno ancora riuscirò sempre a “camminare” da sola! 
Come si cambia…e come cambiano anche i gusti. 
Almeno questo non l’avrei mai detto. 
Io che non ho mai amato i canditi. 
Io che ho sempre ripulito fino all’ultimo micro pezzetto di scorza, le fette di panettone e/o di colomba. 
Io proprio io che…canditi vade retro… 
Ecco, io mi faccio venire la brillante idea di farli in casa da me! 
Così, tanto per impegnare un po’ di tempo durante le vacanze di Natale e sperimentare qualcosa di nuovo. 
E fin qui potrei non stupirmi più di tanto. 
Non sarebbe la prima volta che cedo alla tentazione di preparare qualcosa che (in teoria) non mi piace, solo per pura curiosità. 
Ma…c’è un ma! 
Non avevo considerato che tra i canditi comprati e quelli homemade c’è di mezzo il mare e puoi tanto odiare i primi quanto rischiare di innamorarti dei secondi. 
Se poi ci metti a ruota anche le fette di arancia candite, “nature” o trasformate in pasta aromatica per panettone, ecco fatto il patatrac! 
Teresa, se per caso non te lo avessi già detto in pvt, sappi che hai causato una sorta di dipendenza compulsiva da quella cremina setosa, leggera e profumatissima che sta diventando presenza fissa e costante nel mio frigo ​c​ome pure dei miei dolci. 
E non solo! 
E lo credereste? 
Quasi quasi comincio ad apprezzare anche la sac à poche!
Sta’ a vedere che a breve riuscirò a farci pace come con la sparabiscotti…forse :)) 
In quanto a manualità di strada ne ho da fare ancora parecchia ma rispetto al primo “tentativo krumiro” un qualche miglioramento di forma si nota…o no?

[ricetta leggermente modificata da “Peccati al cioccolato” di L. Montersino]

Krumiri enkir e cacao di L. Montersino
Tempo di preparazione       20 minuti
Tempo di cottura               15 minuti
Tempo passivo                  2 ore
Porzioni                           6-8 persone

Ingredienti per 25-30 biscotti
210 gr di farina di enkir
90 gr di burro leggermente salato
60 gr di zucchero a velo
30 gr di zucchero muscovado passato al mixer
50 gr di latte intero fresco
16 gr di pasta di arance candite
15 gr di uova intere
10 gr di cacao amaro (per me Linea Pasticceria S. Martino)
un pizzico di sale (SOLO in caso di burro normale)

Procedimento
1. Setacciare insieme la farina di enkir con il cacao.
2. Montare il burro morbido insieme ai due tipi di zucchero a velo ed alla pasta di arance (o al miele); aggiungere anche un pizzico di sale nel caso in cui si usi burro non salato.
3. Quando il composto sarà cremoso, unire a filo il latte e l’uovo leggermente sbattuto.
4. Terminare aggiungendo la farina e lavorare quel tanto che basta ad amalgamare il tutto.
5. Inserire l’impasto in una sac à poche con la bocchetta rigata (la mia era n°12 ma sarebbe meglio leggermente più piccola) e formare dei tronchetti di circa 6-7cm sulla placca rivestita di carta forno. A piacere dare ai biscotti la classica forma ricurva.
6. Riporre in frigo per almeno un’ora (meglio anche 2-3 ore), in modo che i biscotti mantengano la forma in cottura, quindi infornare a 180°C per circa 15 minuti.
7. Sfornare, aspettare un paio di minuti e trasferire delicatamente su una griglia per far raffreddare completamente.

Note
* La pasta di arance candite l’ho ottenuta frullando e riducendo in crema 125 gr di fette di arancia candite e mischiandole ad uguale quantità di miele di arancia insieme all’interno di mezza bacca di vaniglia.
* In alternativa usare 7.5 gr di miele di acacia e aumentare a 65 gr la quantità di zucchero a velo.

Con dispiacere, stanno cambiando anche le mie abitudini blogghesche: sempre meno tempo, sempre più latitante, sempre più acuta la “sindrome del foglio bianco” 
Sperando di ricomparire presto…un grande abbraccio a tutti. 
Alla prossima…

 

 

Salva

image_pdf

147 commenti

  1. Ciao Federica! Anche io sono/ero una schizzinosa dei canditi, ma da quando preparo in casa panettoni e colombe mi sono accorta che non mettendoli manca proprio qualcosa, anche solo al livello di profumo! E comunque hai ragioni, quelli fatti in casa sono tutta un'altra cosa!
    Splendidi e buoni i tuoi Krumiri al cacao! L'Enkir non l'ho mai provata! 🙁
    Un bacione!

  2. ho anche io questo libro di Montersino, ma questi krumiri non mi avevano catturato, ora li vedo da te e vorrei subito addentarne uno! e poi la pasta di arancia homemade deve essere spettacolare! prima non mi piacevano i canditi, poi li ho fatto seguendo la ricetta di gennarino e ora non posso più farne a meno, se provo questa avrò un nuova dipendenza anche io 😀
    oggi mi riconosco molto in questo post e anche se è bello leggerti, capisco quello che provi e la tua lontananza dal blog.
    un abbraccio

  3. Cara Federica, dici bene: quanto si cambia ! Io sono contenta di come sono cambiata negli anni perchè sono diventata sempre più…me stessa. E la strada non è ancora finita. Ma dentro mi sento sempre in crescendo, sotto tutti i punti di vista. Beh…diciamo che non mi piace esser crescita di peso ahahah. Ma a parte quello sono contenta. I canditi posso immaginare che non ti siano mai piaciuti forse perchè come la stragrande maggioranza delle persone non hai mai avuto occasione di assaggiare quelli veri e degni di questo nome. I biscotti son meravigliosamente invitanti. Un abbraccio 🙂

  4. Nella vita si cambia moltissime volte perchè ogni giorno, ogni esperienza, ogni incontro fanno sì che intraprendiamo una strada piuttosto che un'altra.
    Anche i miei gusti sono cambiati: anni fa non riuscivo a mangiare il cioccolato fondente, oggi più è amaro e più lo adoro. I krumiri sono venuti alla perfezione, complimenti!

  5. Oh piccola pulcina… come ti capisco… adoro quella canzone… sì si cambia è vero!
    Credo sia una sorta di "biologico adattamento" il cambiamento… ma tu tesorino dolce, non cambi nell'essenza, nel cuore e nei pensieri, che sempre ti rendono speciale e preziosissima ai miei occhi!
    Questi tuoi krumiri sono super perfetti, altrochè!
    E la "passione da canditi home-made" certo che giustifica il cambiamento 😉 per il resto… sai come la penso, quando vuoi e ti va noi ti aspettiamo sempre a braccia aperte ^__^
    Le tue foto sono sempre più meravigliose Fefè…
    TVB <3 felice giornata e un sorriso in una giornata che qui almeno è grigissima :-*

  6. Cara Calimerina! Non abbatterti, sento una nota di tristezza in questo post.
    i cambiamenti ci sono, non sempre sono quelli che auspichiamo, anzi spesso sono proprio il contrario. L'importante è non lasciarsi andare, ma reagire al flusso degli eventi. Tieni la testa fuori dall'acqua. Hai un sacco di belle qualità!!!
    Si anche i gusti cambiano, ma quello è un bene! Si provano le novità e spesso si è piacevolmente sorpresi!
    Io ad esempio li proverei proprio volentieri questi bei krumiri al cioccolato!!!!
    Un bacio!!

  7. E' vero, potrei sottoscrivere tutto quello che hai detto; come si cambia! Anche io non ho mai mangiato i canditi, fino a quando non ho assaggiato quelli fatti da me … Cosa vuoi fare? E' la vita, si cambia, si cresce, si matura. Fa parte del gioco della vita, l'importante è essere contenti dei cambiamenti e della strada fatta fin qui.
    Questi biscotti per esempio, tu dici di avere una scarsa manualità, a me non sembra proprio, almeno non hai mai visto la mia non manualità? Sono stupendi, mi piacciono, ne prendo uno per dopo pranzo 😉 Un bacio tesoro

  8. come ti capisco, quanto sono cambiata anche io negli anni quente più insicurezze quante più paure di vita. Sul lavoro mi sento fortemente demotivata per esempio, nei rapporti umani ho ristretto tantissimo il cerchio delle amicizie perchè sono stanca di cattiverie invidie e delusioni …non voglio tediarti scusa. Anche i miei gusti alimentari sono cambiati ma sai a csa non rinuncio mai ? alla cioccolata! per cui krumirini cioccolatosi a me!!!!!!!!!!
    bacioni
    Alice

    PS anche per me periodaccio incasinatissimo per cui poco tempo per il blog e non sai quanto mi dispiace è il mio angolo di vera libertà

  9. A me la "moda" dei "senza canditi" non è mai piaciuta. Da piccola ero diffidente, ma li mangiavo lo stesso. Ora certi dolci non sono da ritenere tali senza di loro!
    Io con lo sparabiscotti non ho ancora fatto pace, ma forse il cambiamento è solo nelle mie mani.
    Complimenti perchè questi biscotti mi sembrano deliziosi.
    Il foglio, come vedi, non è rimasto bianco a lungo
    Ciao
    Isabel

  10. Come è vero ciò che dici.. mi ci riconosco in pieno.. E quanti gusti anche son cambiati.. a me è successo per l'uvetta figurati.. dall'odio all'amore! I canditi.. eh si.. tutta un'altra cosa fatti n casa anche io grazie al panettone homemade lo so bene.. Mi piace l'idea di una pasta di canditi.. epoimetterla per fare i biscotti.. che delizia!!! smck cara

  11. Tutti si cambia a volte radicalmente, a volte impercettibilmente giorno dopo giorno! Tutto si evolve…..
    Sicuramente non cambiarei di una virgola questi biscottini. Non conosco quella farina, ma mi ispira molto!!!
    Bacioni, leggerti è sempre un paicere ^_^

  12. I tuoi post "incollano" sempre allo schermo e nelle mente le tue parole…come si cambia…già…e come avrei piacere di cambiare l'avvocato…ma mi ha detto che nonostante tutto è in partenza per portarti un mazzo di rose rosse…ed allora ho desistito, però in cambio…i biscottini, ok? TI LOVVO!!! Kiss. NI

  13. Fede, quanto conosco questa canzone… dico "quanto" perchè in passato l'ho consumata ascoltandola e tante frasi sono finite a più riprese anche in diari fitti di parole che non riuscivo a trattenere… la sento anche oggi, dopo tanto tempo, e la trovo sempre attuale e "calzante"… forse perchè non smettiamo mai di cambiare, impercettibili movimenti ed evoluzioni ci accompagnano…
    Pensa che come te scartavo sempre i canditi dal panettone, li ammucchiavo su un angolo del tavolo o dentro un tovagliolo… e quest'anno invece ho tuffato arancia candita in una torta alle spezie che mi ha tenuto compagnia durante le scorse festività e mi è piaciuta tantissimo… Si cambia, è vero, abbiamo le prove! 😉 E anche la sindrome del foglio bianco può finire, per lasciare spazio a nuovi flussi di pensieri… con i nostri tempi e senza nessuna fretta o imposizione…

  14. Ho sorriso leggendo queste righe.. sai perchè? Anche io mi rendo conto che inaspettatamente alcune cose cambiano, a volte senza nemmeno che tu te ne accorga. Ho sempre detestato anche io i canditi.. e oggi se non li trovo nelle frolle non sono felice. Mi è successo così con le banane, con il salmone.. non so se poi il cambiamento è arrivato per amore di chi mi ha dato fiducia a provare. Ma so che è tutto un mistero.. e da una parte mi inquieta sapere di dover cambiare. Probabilmente perchè il tempo scorre e io non ne sono mai pronta.. resto sempre indietro, titubante, a leggere cambiamenti sulla mia pelle e scoprirmi uguale dentro a ieri. Delisiosi questi biscottini… un abbraccione. <3

  15. Io dico che sono bellissimi, quindi penso che la sac à poche sia tornata veramente tua amica….sarà cambiata anche lei…o forse sotto sotto lo siete sempre state ^_^

  16. Trovo questi biscotti strepitosi, la crema di arance candite da provare e capita anche a me troppo spesso di avere la sindrome da foglio bianco e non solo per il blog. Però poi passa, solo la mancanza di tempo si acutizza, ma va bene così.
    La ricetta l'ho messa nella wish list.
    Buona giornata e a rileggerci sempre tra ricette, pensieri e sorrisi 😀

  17. Ma sai che a me è successa la stessa cosa con l'uva passa ?? Ora la metterei ovunque !
    Che belli questi biscotti…e secondo me, devono essere proprio buoni 🙂 Bacini tesoro ! Ti abbraccio forte <3

  18. E' vero Fede, si cambia , è una evoluzione naturale! Mi hai fatto tornare in mente la mia prima colomba che feci riducendo sensibilmente la dose di canditi, non mi piacevano…almeno così credevo, ora li preparo perfino oppure compro quelli interi, un'altra cosa! I tuoi biscotti sono sempre speciali, bellissimi e la sac a poche… non ne posso fare a meno!
    Ti aspetto, baci
    Candida

  19. Io sono dipendente dai canditi, se li preparo a casa mi sa che finisco al ps con una bella indigestione 😀 tu dice che per il 2014 riusciremo a fare amicizia con la sac a poche e la sparabiscotti???? ma magari!!!! Complimenti per questi krumiri! Sono superlativi!!!

  20. Si in effetti hai ragione Federica, il tempo passa e ci cambia profondamente ma credo che faccia parte del gioco della vita, delle tappe che dobbiamo raggiungere e superare, siamo un continuo movimento proprio perchè siamo vivi. Io con gli anni invece sono riuscita ad acquistare invece maggior sicurezza e consapevolezza, cosa che mi mancava assolutamente qualche anno fa ma la fragilità rimane proprio per nostra natura. La certezza però che tu abbia fatto dei biscotti bellissimi è autentica :). Un abbraccio

  21. Ho fatto poche settimane fa le scorze di limone candite per decorazione alla classic lemon cheesecake di ReCake, buonissime!!!! E' vero: si rischia fortemente dipendenza!!
    Ottimi i tuoi biscotti!!!
    Diamoci forza a vicenda per il prossimo post!! 😉
    Franci

  22. anche io mi rendo conto di essere molto cambiata in questi anni…che bel post hai scritto come sempre amica mia!
    Sai che mi incuriosisce molto questa farina?!
    Ti abbraccio forte forte

  23. Pulcinooooo! Quanto mi sono mancati i tuoi racconti, le tue ricette sempre deliziose, quanto mi sei mancata tu!!! Arrivo a sera sempre con l'acqua alla gola e nn tempo per passare dalle mie amiche blogger e vedere cosa fanno! Poi ci si mette anche il pc e ora riesco a commentare solo grazie al cell 🙁 come vedi con la tecnologia faccio passi da giganti ma all'indietro!!! Sono in piedi con solo tre ore di sonno mi sembra ovvio che vado avanti di caffè ma magari ci fosse anche un biscottino sarebbe meglio!!! :*

  24. Ciao tesoro!!! Io invece adoro i canditi, (soprattutto il cedro) pensa che da piccine, mia sorella spulciava il panettone, io come una formichina raccoglievo il bottino :), per l'uva passa invece non impazzisco.
    Ora vado a trovare Teresa, sono curiosa e golosa!!!
    Cambiano i gusti, ma non cambia il risultato… da te, trovo sempre perfezione e tante tante cose buone!!
    Ho preso nota, nel fine settimana, se riesco, provo!!
    Un abbraccio strettissimo, buon pomeriggio!!!!!

  25. fai come ti senti, non dev'essere un obbligo scrivere sul blog, noi ti aspettiamo ma non dimentixarci 🙂
    i biscottini sono deliziosi, la pasta di arance candite dev'essere molto saporita, mio marito adora i canditi, io li amo nel panettone! ho appena preso delle arance bio e voglio farli…

  26. Noi speriamo tu riesca ad esserci sempre, con il tuo spirito, la tua malinconia ed allegria dosate bene insieme….Noi vogliamo leggerti:-) (anche se non passiamo mai…) Noi….ti vogliamo sempre qui con noi leggera e soave come tu sai. I krumiri o simil tali sono perfetti e golosi nella veste cacao e..(sono i miei biscotti preferiti, sapevi?) Sono evascenente ma il mio affetto resta immutato. Un bacio

  27. i gusti cambiano eccome, ma io ancora pace coi canditi non l'ho fatta più di tanto. però ecco, leggendo della cremina fatta con la scorza d'arancia, unita al cacao in dei fragranti biscotti, una lampadina mi s'è accesa anche a me 🙂 in questa veste penso proprio che mi piacerebbero eccome!

    (..si cambia, si cambia, però certe cose rimangono sempre dei punti fermi. vedo che i biscotti sono il tuo! 😉 )
    un bacione Fede 🙂

  28. Federica per fortuna si cambia altrimenti sai che noia, i cambiamenti a volte fanno paura ma poi ci danno la carica giusta una certezza però ora c'è che questi biscotti oltre ad essere bellissimi sono sicuramente ottimi.
    Buona serata
    Enrica

  29. Adoro Fiorella Mannoia. E adoro i canditi (quelli buoni!!!), ma non mai neppure lontanamente pensato di farli a casa, sono troppo oltre le mie possibilità! Magari invece questi tuoi crumiri potrei provare a farli, visto che hai dato una facile alternativa alla pasta candita, grazie!

  30. Eh si, si cambia eccome! I cambiamenti sono salutari, fanno parte della vita. E i tuoi cambiamenti sono golosi e raffinati. I crumiri mi piacciono un sacco, immagino quanto siano buoni i tuoi.
    Adoro Fiorella Mannoia!!! Un bacio

  31. Tu hai la sindrome del foglio bianco … ma intanto presenti questi krumiri che sono una visione deliziosa così come la ricetta che proponi! Sei davvero bravissima con queste preparazioni!! Mi incanti ogni volta!
    Per "come si cambia" … se mi guardo indietro vedo un'altra persona e a volte mi manca la sua spensieratezza. spero torni!
    un bacione

  32. Come si cambia nel corso degli anni, cosi' come cambia la consapevolezza delle nostre debolezze e dei nostri pregi.Bellissime le parole di Fiorella Mannoia . I tuoi biscotti sono favolosi, mi pare di sentirne il profumo . Un abbraccio Daniela.

  33. Hai ragione Federica! Si cambia eccome se si cambia! E meno male aggiungo!!
    Sempre belle invece le tue ricette, sono così invitanti e golosi i tuoi krumiri!!
    Ciao!

  34. Fanno tenerezza i tuoi crumiri. Sono molto bellini… Sono tentata sempre a rifare tutto quello che posti, e in più di un'occasione te l'ho dimostrato. Solo che tu mi fai uscì pazza con questi 0,5 gr…0,1…. 0,6 Io il bilancino non lo tengo!! Ora metti per esempio che volessi rifare la tua ricetta.. non vado in crisi per fare la pasta di arance candite… no! no! …. sono quei 16 gr che mi stendono e mi dicono "non ce la farò mai"! Ti adoro, te l'ho mai detto????

    • p.s. dimenticavo di dirti che io nella mia vita sono cambiata radicalmente almeno 3 volte… e sono sopravvissuta almeno altrettante volte… E ogni volta son cambiata in meglio, ci crederesti??? hihihhii

  35. Mi ero persa il tuo blog, che imbranata! Ora mi sono iscritta, così dovrebbero arrivarmi le notifiche! La tua storia sui canditi, e' proprio identica alla mia. Dal "vade retro" al folle amore! 🙂 Se fatti come comanda dio, ovviamente 🙂

  36. Come si cambia, Fede… quanto si cambia! Scopro ogni giorno qualcosa in più di me stessa… e poi è vero, in alcune situazioni e reazioni a volte quasi non ci si riconosce. E i gusti, i gusti cambiano eccome! Da piccola detestavo tutto, più o meno… ora è il contrario 😀 I tuoi biscotti sono stupendi, ne mangerei quintali… chissà che buoni devono essere con la farina di enkir! Complimenti, un abbraccio forte forte <3

  37. Non sempre cambiamento è sinonimo di qualcosa di negativo..anzi penso che si tratti di un evoluzione dell'essere che è necessario x miglioraci e trovare il proprio benessere..quindi ben venga 😀 La dimostrazione + palese sono questi crumiri perfetti nella forma e sicuramente anche nel gusto!
    Complimenti!
    la zia Consu

  38. Ho sempre pensato che i cambiamenti ci rendono più forti…a volte però mi ritrovo anch'io sempre più fragile e confusa,impaurita dal futuro ,spaventata dalle scelte del passato e il presente mentre mi incasino i pensieri con ste paranoie è già andato,cambiato come me e le mie emozioni,sensazioni…
    un ABBRACCIO FEDE!!!!

  39. E' la vita che ci cambia, e se qualcosa viene visto in negativo bisogna solo cambiare punto di vista… 😉
    Anche io non sopporto i canditi, ma forse hai ragione, "homemade" saranno di sicuro più buoni. Bellissimi i Krumiri cmq, direi che il rapporto con la sac-à-poche va benissimo 🙂
    Buonanotte :-*

  40. sono d'accordo con te, con il passare degli anni si cambia, in tutti i sensi e ne l bene e nel male. Anche io come te, ci sono cibi che ho imparato ad apprezzare e ci sono cose che mangio solo se fatte in casa, come il babà. A me i tuoi Krumiri piacciono tanto sia per la forma, perfetta, che per il gusto arancia/cacao. Un abbraccio cara e spero di cuore che questo periodo di latitanza, lo superi presto.

  41. ah, ah sei unica, mi immagino di vederti in cucina a fare esperimenti!!bella e brava!ottimi questi biscotti.p.s…meno ale che si cambia, fa parte della vita!

  42. Ehi… e noi come facciamo senza la tua ironia, le tue foto, le tue ricette sempre rivoluzionarie e appetitose?
    Aspetto fiduciosa che insieme alla Primavera torni anche la tua bloggherite!!!
    Abbraccio
    Lieta

  43. Io come te odiavo alla grande i canditi. Poi 10 anni fa circa ho assaggiato quelli del mio maestro di pasticceria ed è stato amore. Certo in quel caso serve una settimana per la preparazione ma ho comunque imparato a farmeli per panettoni e colombe. A comprarli non ci penso nemmeno, sono plastica pura!
    Intanto ammiro i tuoi krumiri e le tue foto che sono sempre bellissime. I periodi di silenzio capitano ogni tanto, non preoccuparti passano e poi torna la voglia di scivere! Io ti aspetto, magari non commento ma da te passo spesso!
    Un abbraccio
    Morena

  44. è una ricetta che sto rimandando da molto tempo, per via della farina di enkir. Ma ho pensato comunque di farli, cambiando magari la farina, vediamo.
    Mi hai incuriosito molto con questa crema di canditi. In questo modo potrei finalmente infilarli nel panettone senza che nessuno storce il naso. Secondo te, si può preparare una certa quantità da conservare? Forse anche con i limoni? Ho la testa che mi frulla 😀

    • Io proverei con la farina di kamut tal quale, senza tagli 🙂 Unica cosa, magari fai attenzione ai liquidi, aggiungendo il latte non tutto insieme. Ho avuto l’impressione che la farina di enkir assorbe più delle altre.
      Per la crema di canditi, se intendi già mischiata con il miele 50-50 posso dirti che l’ultimo vasetto è in frigo da più di un mese ed è perfetto. Le fette di limone candite io le ho fatte insieme alle arance, è stato istintivo 🙂 A me piacciono da mangiare così ma non le userei però da sole perchè l’amarognolo della parte bianca è molto più intenso che per le arance. Fammi sapere ^_^

    • Le arance sono pronte, ora procedo a frullarle e mescolare al miele.
      Adoro la combinazione arancia-limone, pensa che anche il curd non faccio mai con solo limone ma sempre orange-lemon curd ;))

  45. Ciao pulcino bello!Si cambia eccome e il cambiamento oltre alle consapevolezze,porta nuove paure…è normale tesoro,accade a tutte o almeno a chi possiede un cervello in funzione!Anche il gusto subisce i cambiamenti,pensa prima odiavo i legumi…oggi li adoro,un bel piatto di pasta e fagioli,non lo cambierei con nient'altro!I canditi invece continuano a non piacermi,però ridotti in crema sono tutt'altra cosa,regalano un profumo direi"indispensabile"!Prendo un biscotto tesoro,mi addolcirà questo giovedì un pò amaro…

  46. Dici bene, Fede! I canditi fatti in casa sono una cosa completamente diversa da quelli comprati!
    E metterli nel panettone….chettelodicoaffa'? Davvero un oceano di differenza!!!!

    BaSci :)))

  47. Hai ragione come si cambia. Come le verdure che odi da piccola e cominci ad apprezzare da adulta. Così i canditi… Da piccola, rigorosamente pandoro, da grande solo panettone. Insomma si cambia !
    Un abbraccio

  48. cara fede, quante cose in comune che ritrovo in questo post.. ti dirò che io i canditi non li amo, anzi li odio proprio e proprio come te ripulisco per benino le fette di panettone, non ho mai provato a farli e non credo proverò.. ma non so, perché hai ragione, si cambia, eccome se si cambia!

    E' sempre bello rileggerti, e per quanto riguarda la sindrome da foglio bianco.. ti capisco.. anche io ho poca voglia di questi tempi..

    un abbraccio 🙂

  49. Meravigliosa Mannoia e meravigliosi i tuoi crumiri al cioccolato!!!
    Si cambia in continuazione e alle volte non in meglio, l'importante è ritrovare il proprio equilibrio!!!
    In cucina cambiare vuol dire aprirsi a nuove sperimentazioni, allargare le conoscenze e trovare nuovi stimoli e visto il periodo triste e incerto che ci circonda non può essere che d'aiuto!!!
    Baci

  50. Tesoro si cambia é naturale e guai se le cose restassero sempre uguali..io odiavo le sfogliatelle( pensa te per una napoletana un cosa gravissima) ma sono un paio di anni che le amo alla follia cosi come le lenticchie:-D che adesso amo con piacere e quelle rughe in più sono solo il segno del tuo cammino e tesoro io direi che questi crumini sono perfetti e quei canditi fatti in casa gnam sai che bontà!! Un bacioneeee cara e tvbbbbb

  51. E meno male che si cambia! Con il passar del tempo non solo ho cambiato gusti, ma ho cambiato atteggiamento verso tante cose. E, in verità, adesso è molto meglio. 🙂
    I krumiri ti sono venuti benissimo. E' il classico biscottino di cui non ti stanchi mai. Non conoscevo la farina di Enkir.
    Devo provare assolutamente la pasta di arance, sarà strepitosa. Se non trovassi il miele di arancia, quale mi consigli?
    Un abbraccio

    • se intendi miele per la pasta di arance, in sostituzione userei del miele di acacia che ha un sapore molto delicato e non ti copre quello degli agrumi canditi
      se invece vuoi sostituire proprio la pasta di arance con solo miele, allora puoi scegliere quello che preferisci, ognuno darà un aroma diverso ai biscotti.
      io azzardarei anche con il miele di castagno se ti piace 🙂

    • Intendevo per la pasta di arance, e il miele di acacia ce l'ho! 🙂 Domani mi metto all'opera. Grazie Fede per la bellissima idea e per i consigli! 🙂

  52. la vita ti cambia,le vicissitudini ti cambiano ma i buoni sapori quelli non cambiano mai secondo me hai riscoperto il vero sapore delle scorze candite ed io ho scoperto i tuoi biscottini…segnoooo tutto son troppo buoni…in ritardo ma arrivo nei tuoi post..dammi tempo quello ormai lo rincorro tutto il santo dì! baci

  53. Beh invece a me i canditi piacciono un sacco per non parlare delle arance candite….mmm che delizia con il cioccolato fondente. Senti ma quando è che vediamo noi due per fare due chiacchiere? magari davanti a una tazza di caffè e una bella montagna di questi biscotti

  54. c'è di mezzo il mare davvero tra i canditi comprati e quelli fatti in casa! E i tuoi cambiamenti Fede mi piacciono molto! e se già prima era un piacere venirti a trovare per vedere che cose golose combinavi, ora è tutto ancora più bello e più buono. e più perfetto come i tuoi krumiri. ps: non mi sparire per troppo però eh!

  55. Partiamo dai Krumiri belli e son sicura buoni.
    Per quanto riguarda i canditi io invece li ho sempre amati e dal panettone toglievo le uvette, e ora invece le metto un po' ovunque, e mi piace ricordare una mia amica che diceva sempre "ci sono solo due cose che non mi piacciono e non mangio" la prima non te la posso scrivere ma prova ad immaginare 🙂 la seconda sono i canditi, poi tornò da un viaggio in Sicilia dove assaggiò i canditi veri e cominciò a dire "C'è una sola cosa che non mangio" 🙂
    Lei ora purtroppo non c'è più, la penso spesso e quando vedo i canditi….
    Un bacione

  56. Ciao Fede, ogni tanto ti riaffacci con le tue bontà a solleticarci curiosità ed appetito!
    Spero che tu stia bene e che l'astinenza dal blog ti serva per ricaricarti.

    Un abbraccio

  57. Come si cambia .. hai colto il segno. Si cambia ma a volte si migliora, anche quando ci assale la paura del futuro o ci si sente vacillare, poi in realtà ti accorgi che i tuoi passetti in avanti li stai facendo ugualmente. Tu guarda in avanti Federica che ci guardo pure io 😉

    un bacino
    Pippi

  58. Non pensiamo troppo ai cambiamenti, al fututo e a quello che potrebbe portare. A forza di pensarci, ormai non riesco più a riconoscermi! Ti abbraccio forte e bellissimi i tuoi krumiri

  59. se le cose stanno così mi aspetto di innamorarmi della….zucca ! Mentre ci penso prendo qualche tuo delizioso biscottino e lo puccio nel caffè….la zucca…io? ma che pensiero orrendo…però…chissà, forse in autunno ci provo…..Buona domenica cara Federica, un bacio grande !

  60. E' verissimo, si cambia negli anni, soprattutto nei gusti alimentari. Io, per esempio, non ho mai mangiato le melanzane e adesso le amo!!!! Ed è vero anche che, tutto ciò che è homemade ha un sapore diverso… come i tuoi canditi!!!!
    Krumiri perfetti cara Fede!!!!
    Un bacio

  61. questi biscotti sono spettacolarmente friabili!…. 😀
    Mia cara cambiare è necessario, sarebbe bene migliorarsi, evolversi in modo positivo… insomma a volte farebbe bene sorprendersi di se stessi! Non sempre è così…
    Un tuo biscottino mi cambierebbe lo spirito di questo lunedì, un bacio

  62. Ciao Federica, eccome si cambia sia nei gusti che nel comportamento io ne so qualcosa la mia vita e' cambiata in pochi anni e devo dire che pero' mi piace e trovo che chi accetta i cambiamenti ed e' curioso sia una persona intelligente!!!!
    come sempre mi conquisti non posso negarlo io di ricette tue ne ho provate e sono sempre una delizia!!!
    un bacio

  63. ciao Fede!
    adoro questa canzone della Mannoia…e quant'è vera!
    hai ragione anch'io non amo i canditi, ma sai cosa uso? la frutta essiccata si trova anche in "macedonia" ed è comodissima e molto più buona (secondo me) basta solo farla a pezzettini…
    certo homemade saranno tutta un'altra cosa ma io … sono molto pigra! aahha
    un bacione e buona settimana

  64. Non si smette mai di cambiare e non si smette mai d'imparare! E nemmeno di studiare! Io che pensavo di aver finito a dicembre, scopro ogni giorno che se voglio migliorare in quello che mi piace devo studiare sempre e tanto, anche se non ho più la pressione e ritmi frenetici dell'università, grazie a Dio! Un bacione

  65. A me la forma di questi krumiri sembra proprio perfetta!
    E leggo di meraviglie e opportunità. La crema di canditi(che cosa fantastica deve essere!) e la disponibilità a cambiare. Che sennò come faresti a vedere tutte le cose bellissime che ti aspettano dietro l angolo?
    Solo cambiando!
    Ti abbraccio con tutto l affetto e ti mando tanti baci.

  66. con l'eta' si cambia e non avrei mai immaginato beh non è che sono vecchia a 38anni ,ma i gusti cambiano ,amo in modo smisurato i curd
    mi sa che questa pasta non la perdero' appena la provo mi sa che me ne innamoro
    come questi biscotti divini

  67. Scusa, il mio cervello elabora un'informazione alla volta, come i software: sono ferma a "pasta d'arancia candita", che credo preparerò stasera stessa, ma non penso arriverà a finire nei dolci, sai… si può mangiare anche a cucchiaiate?

  68. ma allora.. io che già amo i canditi che si comprano, che mi succede se me li faccio?? mi strafogo!!! questa cosa della pasta di arance candite mi ha conquistata, cioè.. da mettere pure nella zuppa ormai!!! il mio piccolo genio!!! un abbraccione

  69. anche se usi degli ingredienti "strani"per una profana come me,la ricetta non è difficile e sicuramente buona
    Per la sindrome da foglio bianco,ti capisco perfettamente,il blog,pur piacevole richiede troppo tempo
    ti abbraccio

  70. Buongiorno Federica,

    Abbiamo visto che hai tantissime deliziose ricette nel blog! Vogliamo presentarti il sito http://www.ricercadiricette.it, dove gli utenti possono cercare tra oltre 230000 ricette che appartengono a siti web e blog in italiano. Abbiamo anche creato il Top blogs di ricette, dove puoi trovare tutti i blog che ci sono già aggiunti. Puoi anche aggiungere il tuo blog all’elenco! Noi indicizziamo le tue ricette e gli utenti le potranno trovare usando il nostro motore di ricerca. E tutto su Ricercadiricette.it è gratuito!

    Ricercadiricette.it ha diversi siti fratelli in Svezia, Spagna, Francia, Stati Uniti e in tanti altri paesi. Vuoi diventare un membro di questa grande famiglia?

    Restiamo a tua disposizione!
    Andreu
    Ricercadiricette.it

  71. fede….no devi tornare al più presto, ci manchi un sacco! prepari sempre di quelle meraviglie che senza di te non si può stare! bellissimi questi biscotti! torna presto, io ti aspetto!
    ps. e' vero, col tempo si cambia, confermo anch'io ma è anche giusto che sia così!

  72. Eh si nella vita so cambia e davvero tanto. Io negli ultimi anni ho fatto dei cambiamenti assurdi. A volte sono le situazioni che ti portano a dover cambiare e a volte avviene spontaneamente…

  73. Eh si si cambia ma per fortuna non sempre in male, vero? Ogni tanto ci vuole un cambiamento, certo che se non é voluto ci vuole del tempo. In ogni caso questi biscotti sono un bel cambiamento 🙂 li adoro! Impazzisco per i krumiri! un bacione

  74. Parto col dirti che i tuoi commenti di prima mattina mi mettono sempre una grande serenità addosso, ti ringrazio tesoro! La canzone della Mannoia è il mio "inno" da tempo.. varcata da un paio d'anni la soglia dei quaranta forse troppo spesso mi guardo indietro e vedo come sono cambiata: per non soffrire direi che è il motivo più vero. Ci si adatta a tante situazioni nella vita, a tante persone che finiscono per cambiare il nostro modo di essere, talvolta in meglio, a volte no.. Ma alla fine l'importante è non "perdersi mai di vista", ritrovarsi in piccoli gesti e abitudini e soprattutto non svalutarsi. Mi ero persa per strada in questi giorni di super lavoro, e arrivo tardi a leggerti. Non foss'altro per giocare col sac à poche, questi biscotti voglio provarli, ti sono venuti benissimo! la farina di enkir la trovo da Naturasì sicuramente.. ti faccio sapere! un bacione Fede e buona giornata anche a te!!

  75. siamo speculari con i due post Fede! io avessi avuto la sicurezza di oggi in gioventù…sai le paturnie che mi sarei risparmiata. I canditi purtroppo siamo stati abituati a mangiarli da sempre gommosi e finti fin da piccoli: era duro questo zoccolo da scalfire, ma anche io da quando homemade chi li lascia più. Fanno poi uno sciroppo che è da urlo… interessante la pasta di arance candite. un abbraccio pulcinetta 🙂

  76. Ci sono cambiamenti che portano a scoperte felici e tu, anche se parli di fragilità, di paura di non vivere camminando sulle tue gambe… Beh, hai comunque concluso il post con cambiamenti positivi e soprattutto speranzosie solari. Beh, a questo ppunto non posso che augurarti scoperte sempre più emozionanti e strepitose! Baci

  77. ciao…seguo il tuo blog gia da un bel po…io sono l amministratrice del blog:
    http://cottoespazzolato.blogspot.it/
    da poco ho dovuto cambiare l url al blog quindi sicuramente non riceverai i miei post nella bacheca…se ti fa piacere riceverli cancellati dal mio sito e riiscriverti…per cancellarti basta che vai sul riquadro dei miei lettori fissi e accedi al mio blog con il tuo username e password…poi sempre dal riquadro dei miei lettori fissi clicchi su la freccia vicini opzioni,poi su impostazioni sito e poi su "non seguire questo blog". dopo di che ti dovresti riiscriverti al mio blog…ne sarei molto onorata…grazie mille…

  78. Ciao Fede 🙂 Ti lascio un abbraccio, un sorriso e l'augurio per una splendida settimana (anche se domani siamo già a metà 😀 ) Grazie sempre per la tua presenza e il tuo affetto <3

  79. Cara Fede eccomi qui dopo due lunghi mesi di assenza, e capisco la tua sindrome da foglio bianco…. E come si cambia…. Negli anni io però sui gusti son cambiata poco i dolci mi piacciono sempre e sempre mi piaceranno 🙂 Questi biscotti sono davvero fenomenali! Un bacio e spero di leggerti presto!

  80. Ciao Fede, passo per un saluto veloce e per augurarti un week-end splendido!
    Ti rubo anche un biscotto, tutto quello che è al cioccolato a me piace! Farina di enkir? Mamma mia, quante cose nuove scopro!
    Un abbraccio cara, a presto.

  81. Fede…sei ancora in crisi da foglio bianco ? Lo so che nel frattempo stai producendo ugualmente. Tra un dolce e l'altro ne faresti uno anche ore il mio contest ? Il tema e' ampio e stimolante e magari i contrasti stimolano pure la tua penna !

  82. Allora forse c'è qualche speranza anche per me… non solo con i canditi, però… dai, diciamo che con me ci vorrebbe un miracolo!! 🙂
    Anche noi dobbiamo migliorare con i crumiri, ma non demordiamo!
    Un bacio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.