Sweet cornbread ai cranberries. Something Red: L’ho fatta grossa!

Ho sempre pensato, conferme alla mano, di avere un “latoB”…metaforicamente parlando…del tutto insignificante, ovvero assolutamente decoroso guardando la medaglia dal lato della sfiga. 
Stavolta però l’ho combinata grossa e, a ragion veduta, con un elegante francesismo posso dire “che kiuuuuuuul…O“!!! 
Qualche giorno fa ero in ufficio a parlare con una mia collega quando d’un tratto mi accorgo che mi manca qualcosa. 
Al dito. 
Anulare destro. 
L’anello regalo di laurea dei miei…NON C’E’ PIU’!!!!! 
In un solo istante il poco sangue che mi scorre nelle vene si è raggelato di colpo. 
Ho mollato la mia collega senza dire una parola e con uno scatto da velocista da far concorrenza a Bolt sono scappata verso il bagno della mensa, l’ultimo posto dove prima di pranzo mi ero lavata le mani. 
Maledetto vizio di togliersi anelli e orologio
Una fievole speranza di trovarlo là, sul piano del lavello, che però viene subito soffocata: il nulla! 
Il sangue mi si gela per la seconda volta e mi sento come impietrita. 
Chi glielo dice adesso a mamma che ho perso il suo regalo di laurea
Con che coraggio? 
 Mogia come un cane bastonato e bianca come un lenzuolo busso all’ufficio della CAMST. Non nutro la benchè minina speranza che qualcuno abbia trovato il mio anello ma giusto per poter dire “ci ho provato, non ho lasciato nulla di intentato”! 
Quando la signora mi dice di sì, che in bagno ha trovato un anello, mi chiede di descriverglielo e conclude con un “credo sia il suo” non credevo alle mie orecchie. 
Era proprio lui, il mio anelloregalodimamma che, miracolo, tornava tra le mie mani. 
Avrei voluto saltarle al collo per la gioia e d’un tratto, dal blocco gelido di pietra che ero, m’è presa una caldana che le vampate della menopausa a confronto sarebbero niente! 
“Non ho fatto nulla, non c’è bisogno di nulla. Cosa me ne sarei fatta di un anello?” il suo commento alla mia proposta di offrirle qualcosa. 
Davvero non avevo più parole per ringraziarla e meno male che c’è ancora qualche persona per bene a questo mondo! 
Se non fosse stata lei a trovarlo, dubito che qualche altro l’avrebbe pensata allo stesso modo! 
E per la serie “il lupo perde il pelo ma non il vizio” oggi l’ho combinata grossa anche in cucina! 
Quando ho visto questo pane da lei, conoscendo anche il mio debole per la mitica Martha, ne sono rimasta subito incuriosita. 
Certo però che tutto quello zucchero insieme ai peperoncini piccanti una qualche perplessità (a dire il vero ben più di una) me la lasciava. 
E così il primo istinto è stato di seguire il suo consiglio di eliminare il dolce ma anche il piccante per farne un pane neutro che si adattasse un po’ a tutto. 
Poi però, pensa e ripensa, ho ribaltato del tutto la medaglia e da pane mi son detta…perchè non torta
Togli il sale, togli i peperoncini, lascia lo zucchero, aggiungi un po’ di frutta, un pugno di mandorle e il gioco è fatto…più facile di così? 
A Martha però non glielo raccontiamo. Non so mica se sarebbe d’accordo! 
E voi…mi perdonate? 
Prometto che non lo faccio più! 
Seeeeeeeeeeee…naso come Pinocchio!

Sweet cornbread ai cranberries
Tempo di preparazione       15 minuti
Tempo di cottura               35 minuti
Tempo passivo                  –
Porzioni                           6-8 persone

Ingredienti per uno stampo 18×18 cm
180 gr di farina di mais fioretto
70 gr di fecola
50 gr di farina di mandorle
75 gr di zucchero di canna (io Brasil BRONsugar di D&C)
1 uovo grande
250 gr di latticello
50 gr di cranberries morbidi
30 gr di burro salato
scorza grattugiata di 1 limone
1 cucchiaino di lievito
½ cucchiaino di bicarbonato di sodio

Procedimento
1. In una ciotola capiente setacciare insieme la farina di mais con la fecola, il lievito e il bicarbonato. Unire anche lo zucchero e la farina di mandorle e mescolare (aggiungere anche un pizzico di sale SOLO se si usa burro normale).
2. In una seconda ciotola sbattere leggermente l’uovo con una forchetta, unire il latticello, la scorza grattugiata del limone, il burro fuso freddo e mescolare fino ad avere un composto omogeneo.
3. Aggiungere il mix di uovo e latticello nella ciotola con le farine e mescolare con un cucchiaio per amalgamare il tutto senza lavorare troppo.
4. Trasferire il composto in uno stampo quadrato imburrato e infarinato, distribuire i cranberries sulla superficie e infornare in forno caldo a 220°C per i primi 20 minuti, poi abbassare la temperatura a 190°C e proseguire la cottura per altri 10-15 minuti, coprendo con un foglio di alluminio se dovesse colorire troppo (fare la prova stecchino).
5. Sfornare, lasciar riposare una decina di minuti, poi sformare e far raffreddare completamente su una griglia. Spolverare a piacere di zucchero a velo prima di servire.

Note
* Si può sostituire il latticello con 125 gr di latte parzialmente scremato + 125 gr di yogurt greco intero.
* E’ possibile sostituire i 75 gr di zucchero di canna con 40 gr di zucchero di canna più 4 gr di Stevia.

Un abbraccio a tutti, alla prossima ^_^

image_pdf

167 commenti

  1. Ehi tesoro hai fatto raggelare anche me lo sai? Io ormai con fede e orologio ci dormo anche.. dopo svariati episodi di panico proprio come il tuo.. Fortuna che c'è ancora qualcuno a questo modo di coscienzioso:D questo pane con tutti i "togli" e "metti" che hai fatto è favoloso! ne prendo una fetta tirando un sospiro di sollievo per l'anello ritrovato:) un abbraccio tesoro:*

  2. Che c…o, hai proprio ragione!!! Siamo in Italia ed è normale rubare… purtroppo!!! E uno non si aspetterebbe mai di ritrovare un anello abbandonato nel bagno! Ma questa volta sei stata fortunata! Da oggi in poi non lo toglierai più per lavarti le mani!!!
    Hai rivoluzionato la ricetta ma l'hai fatto proprio bene!!! Del resto da te ci si aspetta sempre qualcosa di originale!!!!
    Felice giovedì cara!

  3. Sei stata davvero fortunata Fede!!!! Sei riuscita a trovare una delle poche persone oneste che esistono!!!Togli di qui…metti di là questo pane è davvero strepitoso!! Un bacione cara.

  4. secondo me sei una GeniA! ma che ganza questa cosa di cambiare gli ingredienti e trasformarlo in un dolce..ma dimmi com'è di sapore?
    a vederlo così mi ispira una cifra!
    e poi bella l'ultima foto!!!
    io ho delle foto..così brutte sul mio blog..e vabbè ognuno fà con i mezzi che ha..!
    per l'anello, che dire! quante volte mi è successo quello che è successo, magari per un orecchino o un braccialetto, per gli anelli no perchè non ho quella tua (brutta!!) abitudine di levarmi tutto quando mi lavo le mani, saprei che perderei tutto!!!
    Mi ricordo il kiulll + clamoroso (visto che anch'io lo uso per il rovescio della medaglia non certo per mostrarlo!!) ricordo ancora risale a tanti anni fà, quando andavo alle medie, uscendo da scuola attraversavo una piccola pineta (seppur piccola era un pineta) e persi un orecchino..con coralli rossi e perle bianche. Me lo riportarono, non so chi nè come ma mi ricordo che lo ritrovai! ti rendi conto? vabbè Belen ha il lato B io ho il lato F (fortuna!) ahahhaha un bacione e buona giornata a te!

  5. Meno male cara Fede, ogni tanto qualche bella notizia ci vuole!!!!
    Sei stata fortunata, meglio però non ritentare la sorte :)!!!!!
    Ricetta ribaltata con successo, guarda che meraviglia!!! Bravissima come sempre!!!
    Ciao bellissima!!! Buon pranzo e felice giovedì!!!! ^_^

  6. Ma meno male che hai trovato l'anello e meno male che esistono ancora persone per bene, oneste.
    Mi piace molto la tua interpretazione…il dolce deve essere molto gustoso. Brava Fede!

  7. Hai avuto proprio un gran C…!Eh tesorina,stavolta hai veramente sfidato la fortuna,son felice che l'abbia ritrovato,so bene cosa significhi perdere qualcosa con un valore affettivo così grande!Cerca di non essere più"sbadatella" ed io ti prometto che ne assaggio solo una fettina del tuo dolcino!Farò la brava e ne lascerò un pò anche alle altre!
    Un bacione cara…penso che Martha,non abbia nulla da dire sulla tua versione"estrema"!

  8. Fantasticamente gluten free tesoro! Ho giusto dei mirtilli freschi in frigo e uso proprio quelli! che misura di stampo hai usato?
    La sensazione di gelo nel sangue la conosco bene e a volte ho ringraziato anch'io per l'onestà della gente mentre altre gliene ho tirate di tutti i colori. Ecco perché la Prima cosa che insegno ai miei figli è di non prendere ciò che non ci appartiene; neanche se lo troviamo per caso!
    Un bacione

  9. Fortuna che la signora era onesta e hai recuperato l'anello.
    No a Martha non glielo diciamo, shhh, anzi, corro da te ad aiutarti a far sparire le prove! 🙂
    Mi piace la tua interpretazione, davvero golosa. Tra le mandorle e i cranberries scommetto che Martha sarebbe contenta di questa versione.
    Un bacione

  10. Mannaggia a blogger che non registra i commenti 🙁
    Dicevo…fantasticamente gluten free la tua torta! La farò con dei mirtilli freschi che ho in frigo. Che misura di stampo hai usato?
    Quella sensazione di gelo nel sangue l'ho provata più di una volta e mi son trovata a benedire la gente onesta e a tirarne di tutti i colori a chi invece mi aveva fregato! Ecco perché la prima cosa che insegno ai miei figli è di non prendere MAI le cose che non ci appartengono, neanche se le troviamo per caso! Un bacione

    • Fai bene tesoro, l’onestà sta diventando talmente cosa rara a questo mondo che è importante trasmetterla ai nostri figli. Per la torta ho usato uno stampo quadrato 18x18cm. In alternativa andrebbe bene uno stampo tondo da 20cm di diametro. Fammi sapere se provi, con i mirtilli freschi dev’essere ancora più buona 🙂

  11. La trasformista in gran forma, direi!! Sarà dovuto all'euforia di ritrovare sano e salvo l'anello regalo di laurea? Forse un pizzico di toccasana glielo ha dato il tuo buon umore ritrovato e le tue cellule cerebrali decisamente in preda all'ottimismo… Che ti ha ripagato, tra l'altro! Decisamente una torta OKKEYYYY!! bacetto piccola pulce!!

  12. Troppo geniale questa ricettina! Io adoro quando in cucina 'la fai grossa', perchè significa che stai per creare un capolavoro!! Tesoro deve essere buonissimoooo!! 😀 Ti capisco per la paura che devi aver provato.. io non riesco a portare gioielli, se non orecchini.. perchè ogni volta che lavo le mani mi rompo di togliere tutto (perchè mi scivola sempre via) e finisco per perdere ogni cosa!! 😀 Menomale che tutto è finito bene!! Un bacione cucciola!

  13. Tesoro mi è successe una cosa simile con la fede in un autogrill…per fortuna era ancora li….queste sono cose che davvero gelano il sangue:-)!!
    Questo dolce lo trovo da urlo davvero molto invitante e poi la farina di mais nei dolci ci sta alla grande ediciamo che della versione originale ne è rimasta ben poco direi ma diciamocelo cosi è ancora più buono!!bacioni,Imma

  14. Fede, sei stata proprio fortunata… io persi un anello di fidanzamento, mi scivolò dalle dita alla fermata dell'autobus, me ne accorsi poco dopo, guardai per terra e non c'era più. Poco dopo ci lasciammo.
    Poi fu la volta dell'orologio di CK della laurea, regalato dalla mia nonna, me lo sfilarono dal braccio nel caos di Tenerife e addio.
    La nonna è morta il mese dopo.
    Infine un anello bellissimo, di antiquariato zanzibarino, credo avesse un secolo o più, me lo aveva portato in regalo una persona a cui tenevo molto, rientrando dall'Africa, dove ci eravamo conosciuti. Lo tolsi nei bagni della Fiera di Milano, per lavarmi le mani e, come te, lo dimenticai lì. Quella persona è partita per il Brasile, per lavoro, e non è più tornata.
    Non ti stupirai di sapere che adesso porto solo bigiotteria, comprata da me. Non voglio ricevere gioielli, ma nemmeno paccottaglia, in regalo.
    Ok, la tua torta è il punto d'arrivo di un viaggio mentale che nemmeno Jim Morrison… e sembra ottima. Adesso ci devi la versione della Martha, che, tra zucchero e peperoncino, dev'essere sconvolgente!

    • Echecavolo! Non sono superstiziosa ma dopo una sfilza di episodi così qualche dubbio comincia a venirmi! Ci credo che non ne vupi più sapere di gioielli regalati. Non ne vorrei nemmeno io!
      La versione originale di Martha mi sa che la provo sul serio perchè comunque un pizzico di curiosità m'è rimasto 🙂

  15. Che fortuna averlo ritrovato!! Non c'è rimasta mica tanta onestà a questo mondo!!
    Il dolce invece è fantastico! Una reinterpretazione veramente golosa!!
    Ciao!

  16. invece a Martha "ce lo dico io"!
    ma in fondo non saprei neanche cosa dirle perché hai talmente stravolto la ricetta che ora è tutta tua.
    Che (francesismo) hai!!!
    Ultimamente hai davvero un bel (francesismo)…
    :))

  17. Anche io ho rischiato di perdere una nello a cui tengo molto per ben due volte (e ti dico solo che la seconda volta mio marito me l'ha recuperato dalla spazzatura già scesa nel bidone in strada)!!!
    Tutti bene quel che finisce bene…come per questo bellissimo dolce reinventato!

  18. Hai davvero avuto un fattore C grande quanto una mongolfiera. E' molto raro trovarne di anime pie che di questi tempi non sappiano che farne di un anello trovato in bagno di cui non sappiano l'appartenenza.
    E' molto raro anche che quando si stravolgono le ricetta i risultati siano mangiabili, ma tu mia cara sei una garanzia. Io credo la Signora Martha non se la prenderà a male, anzi, secondo me ti scritturerebbe per qualche suo programma televisivo 😉

  19. Fortuna che esiste ancora gente perbene!!! Al giorno d'oggi e con la fame che c'è in giro è bello scoprire l'esistenza di eprsone così…perle rare!
    Secondo me il pane ci ha guadagnato ad essere trasformato in un dolce tanto goloso. un bacione

  20. Adooooro questa torta!! sai che ultimamente uso spesso la farina di mais? ho trovato una cooperativa agricola che ne vende un tipo macinato a pietra che è fantastico! e non ti dico che tentazione vederla tramutata in questo dolce fantastico! yum! voglio provare il latticello secondo te si potrebbe ottenere un risultato analogo anche con latte e yogurt di soia o altro vegetale??
    Inoltre sono stracontenta che tu abbia ritrovato l'anello, so come ci si sente. Tempo fa mi sono accorta di aver perso la catenina con un ciondolo che mi regalarono i miei per il battesimo con S.Francesco da una parte e la mia data di nascita dall'altra, roba che ora non si usa più (ho 41 anni..) e purtroppo non l'ho ancora ritrovata ma chissà perchè non perdo le speranze di trovarla un giorno in un angolino di casa..
    un abbraccio fortissimo a te e.. W il "chiu…….o"!!

    • La farina di mais macinata a pietra è una favola davvero 🙂
      Sinceramente non saprei dirti se il mix yogurt e latte di soia potrebbe dare lo stesso risultato del latticello o di latte e yogurt vaccini mischiati insieme. Non li ho mai usati ma mi lasciano un po' perplessa perchè solitamente contengono anche un bel po' di altri "additivi" e specie gli addensanti dello yogurt che effetto abbiano sul risultato finale. Se provi fammi sapere 🙂 Un bacione a te

  21. Hai detto giusto..CHE KIUUUULOOOOO….a trovarne di gente onesta…domenica alla bimba della mia amica è caduto nel parcheggio di un negozio un cappello di lana PINKO…nel giro di 5 minuti aveva preso il 'volo'…che tristezza 'sta gente :-/ ….
    Non so se Martha è d'accordo con te, ma io perfettamente e mi copio subito 'sta bella ricettina! Baci! Roberta

  22. io ho perso la fede una volta e credimi mi e' venuto male!!!! scivolata non poteva essere scivolata dovevo averla imbucata manon volevo dirlo a nessuno e allora via alla ricerca alla fine l'avevo lasciata dai miei brutto vizio togliersi gli anelli per impastare ma che facevo'! rischio ogni volta che mi cada dntro e non e' mica buona!!!! mia mamma comunque ha aspettato la mia disperazione per darmela!! sadica!!!!
    io non dico niente a Martha ma a te si… strepitoso!!!! e che dici io segno!!!!
    un bacione

  23. ahahahah mi viene in mente una storia tipo questa…riguarda una mia amica…
    peccato che il bagno era quello dell'autogrill…e il meraviglioso solitario regalo di fidanzamento…se ne è in un lampo volatilizzato…povera amica mia sbadata!
    Adios…….
    ma il tuo dolce fa dimenticare tutto, assolutamente…deve essere strepitoso!

  24. Meno male che l'hai ritrovato, immagino la gioia! (ma soprattutto immagino il momento di gelo nel non trovarlo, mi succede spesso!!) e meno male anche che ci sono ancora persone oneste!
    ottime anche le tortine!!

  25. Mamma mia! Posso immaginare il momento di panico (anzi due!) che ti è preso. Io sarei salata al collo della signora per baciarla hahahah Dai è andata bene! Meno male! E ti dirò… di posso pure perdonare per le modifiche, questa ricetta ha un aspetto delizioso 😉 Bacioni cara!!

  26. A leggere la disavventura dell'anello ho sbiancato io… che poi perdere ste cose dispiace più per il valore affettivo, va beh certo anche un po' per quello materiale…io non perdo mai nulla, tranne quello a cui faccio moooolta attenzione a non perdere… o_O' … ottimo dolce una delicatezza veramente! brava Fede e menomale che ogni tanto s'incontrano ancora persone oneste.. baciii!

  27. Ma quanto mi piace questo dolce che era tutt'altro!!
    Evviva l'anello ritrovato :-)! è brutto perdere le cose a cui si tiene…ma stavolta il mitico 23 è stato dalla tua parte!!
    Bacetto :-)!

  28. PER FORTUNA… E DI PERSONE ONESTE NE SONO RIMASTE POCHE, HAI AVUTO DAVVERO KIUUUUU…
    CIAO TESORINA, COME ODIO SCRIVERE IN MAISUCOLO MA ME NE SONO ACCORTA ADESSO…. e allora togliamolo eccheccacchio!!
    come stai?
    basta dolci pls, che sto diventando un baule!!
    baci baci

  29. No, scusa, a me è successa esattamente la stessa cosa all'Università!
    L'anello regalato da mia mamma, lasciato in bagno a Medicina di San Martino noto per essere frequentato da quelle centinaia di persone.
    Peccato che essendo un anello che non mi mettevo mai, sulla destra dove non metto mai anelli, me ne sono accorta due ore dopo in un altro Dipartimento.
    Panico.
    Poi il mio neuronzolo mi ha detto "Guarda in bacheca?".Ovviamente son dovuta tornare indietro a fine lezione. E zam, c'era un biglietto che diceva che era stato trovato un anello ed il nm di tel.
    Senza parole.

  30. Fede mentre leggevo il tuo post ho sudato freddo anche io ho visto anche la scena il volto pallido inumidito da un velo di freddo sudore cavolino …. quando tieni a qualche cosa questo succede ma poi… tutto e' andato bene con il ritrovo dell'anello tanto amato… la torta mmmmmmmmmmmmmmm la foto rende si l'idea ma tra i denti ancora meglio sicuramente….. buona giornata cara Federica……… Giovanna

  31. Capisco il tuo sollievo quando hai ritrovato l'anello… io che sono supergelosa delle mie cose anche quando non hanno un grande valore economico ma affettivo…. qui però si trattava anche di un gioiello!! Menomale, và!!!
    Deliziosa questa torta e stai tranquilla con Martha: acqua in bocca, anzi, torta in bocca!!!!! ^__^
    Franci

  32. Ahahah oddio chissà che spavento! Ti capisco perché io ho già perso un'infinità di cose e non le ho ritrovate ç_ç
    Quanto al pane diventato una torta…beh direi che è stupenda! Mi sa che Martha apprezzerebbe eccome la variante! 🙂
    Un bacione

  33. Secondo me Martha apprezzerebbe, eccome! E' splendida, oltre a sembrare una di quelle torte che adoro, quelle semplici e dal sapore leggero, con la frutta.
    Che dire dell'anello… io potrei dimenticarmi anche i vestiti, la mattina, se non facesse troppo freddo 😉
    Un bacione!!

  34. Come ti capisco, io anni fa ad un matrimonio ho perso un orecchino di perle, dono di laurea della mia adorata sorellina, ogni volta che ci penso mi tornano i lacrimoni….meno male che l'hai ritrovato!!
    La torta è splendida e….promettimi di farlo di nuovo invece!! 🙂

  35. Mamma che paura… a volte mi capita di dimenticarlo sul comodino e di guardarmi le mani in ufficio, tremare per 2 secondi prima di ricordarmi e ti assicuro sono i 2 secondi più brutti della mia vita!!!
    A Martha non lo dirò, tranquilla tanto anche lei concorderebbe che questa torta è ugualmente deliziosa!!

  36. Tesoro..che kiuuuuuuul…O !!!!! Ma dai..sei stata davvero fortunata !
    p.s io mi faccio i fatti miei..ho letto il tuo post..ma il tutto resterà un segreto tra me, te e tutte le altre migliaia di lettori che hai :DDD
    Bacio tesoro 🙂

  37. Fiuuuuuu! che sollievo…è stato un piacere scoprire che ci sono ancora persone oneste e che tu non abbia dovuto dare questo dolore alla tua mamma… Hai avuto una grande idea davvero con questa torta! Baci

  38. I quick breads con qualsiasi cosa li adoro, quindi come posso non amare questo??? Per la tua avventura disavventura sono felicissima che tutto sia andato per il meglio, è bello sapere che ci sono brave persone davvero♥

  39. O.O Federica, giuro…mentre leggevo sudavo freddo per te! Io non sono distratta, non tolgo nulla quando lavo le mani, ma ho alcuni anelli a cui tengo infinitamente, regalo dei miei nonni o dei miei…mi sono immedesimata e….che bello che ancora esistono persone corrette come quella che ha conservato il tuo anello!
    Il dolce…fantastico, e bellissima è la seconda foto. Ma tu sei sempre bravissima! Un bacio!

  40. COme ti capisco! Lo scorso anno ho perso la fede di matrimonio. PEr 15 giorni sono stata senza, cercandola dappertutto. Pensa che quel poverino di mio suocero ha praticamente frugato anche negli scarichi fognari davanti casa! Poi non so come mi è venuta l'idea che potesse essere finita nel caminetto! Sempre quel sant'uomo di mio suocero ha setacciato la cenere ed eccola. La povera fede è uscita completamente nera, erò stata calda, calda sotto la cenere con le fiamme roventi per ben 15 giorni. Fortuna che l'orafo ha fatto miracoli, è tornata come nuova.
    Ottimo il tuo pane/dolce.

  41. Meno male che esistono ancora persone così a questo mondo!! Oneste!!!! Rarissimo purtroppo! Che c..o!!! Beh a Martha bon lo diciamo ma tu hai fatto una cosa buonissima e morbidissima!!! Gnammy! Buona serata cara!!!

  42. No no rifallo io ti perdono eccome, questo dolce e' cosi' invitante ci farei una lussuosa colazione domattina, hai fatto benissimo a togliere qualcosa e ad aggiungere e' venuto una meraviglia!!niente niente hai anche doti magiche????Della serie tutto e' bene quel che finisce bene sei stata davvero fortunata a trovare una persona onesta di questi tempi specialmente!!Un bacione!!!

  43. Ma sì dai, che senza un po' di sana sperimentazione accenderemmo ancora il fuoco con le pietre ;o) E poi è il risultato a farti perdonare.
    Hai avuto molta fortuna con l'anello vista la gente disonesta che c'è in giro.
    Un bacione.

  44. Che spavento Fede! Meno male ti è andata bene:) la signora è stata molto gentile in effetti, ma ogni tanto per fortuna si trovano persone così.. La cucina non è bella se non personalizzi al massimo una ricetta, quindi hai fatto benissimo a stravolgere tutto secondo me:)..
    Bacio:**

  45. Che fortuna per l'anello! Anch'io sono sempre ossessionata dal fatto di perdere bracialetti o orecchini, ma il sangue mi si gela regolarmente quando in automatico metto il tesserino treno-metro da qualche parte e poi sempre in automatico lo cerco nella tasca della giacca, dove in realtà dovrebbe stare, e non lo trovo!! Fortunatamente poi salta sempre fuori! 🙂
    Comunque ti perdono anche per la torta, perché sembra proprio buonaaa!! Buona serata, Fede

  46. Quando lavoravo in ufficio anche io trovai l'anello della segretaria del "megadirettore Galattico" sulla mensola del bagno. Tornata in ufficio le ho detto: "non ti senti più leggera?" (era un anello da mezzo chilo tutto oro e brillanti) Ma lei, che era una persona tutt'altro che simpatica, mi rispose con un freddo "ah grazie, che sbadata". Ricordo di aver pensato "la prossima volta che lo lasci li…lo butto nello scarico!" ahahahahah!
    Invece io ho perso un braccialetto che mi aveva regalato mio marito in un cestone delle offerte del supermercato, pur essendomene accorta prima di uscire…non c'è stato verso di ritrovarlo 🙁

    A Martha non diciamo niente, anche perché secondo me la tua versione in dolce…è più buona! :DDDDDD

  47. in effetti sei stata fortunata, non è da tutti restituire un'anello ma come dici tu, fortuna che qualcuno di onesto c'è ancora!!! strepitosa la tua torta sai.. devo assolutamente provare un dolce con la frina di mais che se esce come il tuo sono a cavallo!!!!! tanti tanti bacioni

  48. ti capisco!!!!!!! io una settimana fa per un paio di chiavi non ho dormito due giorni…quindi non ne parliamo, per fortuna è andata bene ad entrambe!!!!!!!1 Ma parliamo di questa meraviglia…..muhhh, io voglio solo il pezzo a colori ;), bacio.

  49. Ma alla Martha diciamolo invece perché questa ricetta è una bomba :)! Io che l'ho assaggiata in due versione, non ti nascondo che in veste di dolce mi era piaciuta tantissimo e con i tuoi accorgimenti è deliziosa!!! Sei troppo brava cucciolina! Un po' svampita, ma fantastica!!! Ah ah ah! L'importante è che tu abbia ritrovato il tuo amato anello :)! Ti voglio bene!Sempre di più <3!

  50. Eeheheheheh Fede, ti capisco, anche io avevo il brutto vizio di togliermi gli anelli quando lavavo le mani… e non sai quante volte li ho dimenticati… ma ho avuto sempre lato B, diciamo così… perché a volte ero a casa di qualcuno e quindi, ovviamente, li ritrovavo lì… altre volte, nei locali pubblici, me ne sono accorta immediatamente e quindi ho fatto in tempo a ritornare a prenderli. Adesso sto attentissima e cerco di non toglierli più. Comunque meno male, dai, tutto è bene quel che finisce bene 😉 Questa rivisitazione del pane di Martha mi piace assai, una torta a dir poco deliziosa! Mi piace anche di più… ma shhhhhh, non diciamolo a lei 😉 Un bacione e complimenti 🙂

  51. Che cu………….o :))))))))))) che hai avuto,sono molto contenta per te.Una ricetta davvero molto interessante,compresa l'ultima foto che mi piace parecchio.
    Un abbraccio e non ti stare sempre a togliere gli anelli da adesso in poi.
    😉

  52. Quanto ti capisco…un giorno sul balcone e senza alcun motivo apparente (sembrava veramente un segno divino ahahah) mi è scivolata la fede…sotto montagne di sassi, di notte ho iniziato a cercarla come una matta io e tutti i miei vicini…Insomma dopo un'ora e varie preghiere l'ho trovata e da allora non la porto più(io risolvo così i problemi ahahahahah)
    Hai fatto bene a trasformarlo!!!!!Io lo confesserei a Martha magari le piace anche di più!!!!!!Un bacione dolce Federica!!!!!

  53. Ce ne fossero davvero di persone così!!!! Il mio anulare è ancora nudo 🙁 ed è stata dura dirlo al maritino che tanto se ne sarebbe accorto forse anche mai!!! Ad ogni modo sei stravolgente…. e va benissimo così 😉
    Buona giornata

  54. Io direi che la cosa più bella di questa storia è l'onestà di una persona…non è che si vede tutti i giorni vero?!?!?!?
    Per il resto che ti devo dire?
    Ho appena fatto colazione ma una fettina di questo dolce nel mio pancino ci sta ancora eh! 😀
    Un bacino

  55. Che bello quando si trovano persone oneste :-). Io ultimamente non metto quasi mai gli anelli (neppure la fede e quello di fidanzamento, anche se mio marito brontola) e altre volte li metto tutti in una collana proprio per non doverli togliere…

    Bello il cornbread.

    Ciao
    Alessandra

  56. quando la fai grossa,combini sempre qualcosa di particolare,la cucina è anche arte di osare e tu sei un'artista dei fornelli,magari un po'distratta ,ma anche fortunata
    un bacione fine settimana

  57. TESORAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA…tutto il giorno….tutto il giorno…sono stata shoccata…tutto il giorno…

    Possibile che un Pulcino mi faccia questo effetto???

    Reduce dal terremoto che avrebbe dovuto distruggermi…il mio Pulcino preferito ha fatto le sue vesti…e che vesti, DOLCISSIME…sei dolcissima…non avrei più voluto lasciarti andare…se non fosse che forse la talpa mi avrabbe odiato, avrei chiesto l'adozione…GIURIN-GIURETTO…l'avvocato lo avrei licen"S"iato…ed avrei avuto te per SEMPRE!!!

    Come altro dirti che ti…LOVVO????

    Questo lo sai…ma te lo voglio sussurrare…accosta l'orecchio…piano, piano…:

    TI LOVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVO…!

    Cioè…dici che l'ho urlato??? Davvero???

    Ohhhhhhhhhh…scusa non avevo il volume sul pc! 😉 Baci di cuore…GRAZIE sentitamente di…TUTTO!!! TVB. NI

  58. a Martha lasciamola nel suo mondo…e te rimettiti presto ai fornelli quando sforni ste delizie sollevi l'animo pure a me…se poi la fortuna ti fa accompagna pure..diciamo pure che a volte Dio vede e provvede:-) baci

  59. Federica, me alegro de que encontraras ese anillo de tu madre, que tan honradamente te devolvió la señora de los aseos (creo que siempre hay gente buena en el mundo).
    Este pan que al final resultó dulce, luce magnífico de aspecto y estoy segura de que a Martha le encantaría también.
    Voy a mirar el blog de Martha,es agradable conocer a otras cocineras y más si vienen recomendadas.
    Un abrazo y un fin de semana tranquilo y relajado!!!

  60. Meno male…quando si dice tutto è bene quello che finisce bene! Anello ritrovato e ricetta super….che dire…oggi sei davvero una donna fortunata! Bacio e buon week end!

  61. Ciao Cara.
    Volevo ringraziarti per la tua visita nel mio blog. Sono venuta conoscere il tuo e subito ho visto un casino.. Ma quanto ne combini???
    Ti posso dire un segreto??? Anch'io ne combino una marea……
    Capita, ci sono giornate che sono un po' complicata..
    Ma la ricetta é buonissima. Complimenti.
    Devo vedere le altre ricette.
    Un abbraccio e buon weekend
    Thais

  62. Ogni tanto capita di incontrare degli "angeli" che ci aiutano, magari senza saperlo… Ti rimette in pace con il genere umano un gesto di onestà, purtroppo così raro!
    Questa ricetta mi piace, più di quella originale, rimanga tra noi due 😉

  63. Sei stata fortunata a ritrovare l'anello, anni fa persi la fede al mare nella sabbia, pensavo proprio che non l'avrei più trovata invece tanta brava gente mi aiutò a ritrovarla! Comunque la tua torta è una vera delizia!
    Un abbraccio!

  64. Pazza pazzaaaaaaa…..di certo adesso non te lo levi più l'anellozzo. Dai che è andata super bene. Meno male quella signora è stata davvero preziosa.
    Le variazioni su tema che ti saltano in mente, secondo me sono sempre strepitose. La Martha non si arrabbia sicuramente. Un bacio pazzerella! Pat

  65. Meno male…mi raccomando eh non togliertelo più almeno nei luoghi pubblici 😉 Che bello questo dolce e che dire del magazine? Fantastico, chissà quanto lavoro c'è stato dietro. Complimenti a tutti. Un abbraccio cara

  66. Ciao Fede, io per paura di perdere gli anelli non me li tolgo neppure x la armi le mani…
    Cara, i tuoi abbracci telematici (ed anche quelli di tutte le altre amiche) si sentono, eccome!
    Allora adesso senti sulla tua guancia un bacione grosso grosso mio!

  67. Si direi proprio che hai avuto un gran bel Kiuuuuuul sister. Io in vita mia non ho mai ritrovato neanche un cece perso per sbaglio…
    Io non mi tolgo mai gli anelli quando sono fuori perche' con la testa che mi ritrovo li perdere nel giro di poche ore.
    Questa torta ha un aspetto delizioso e le foto mi piacciono proprio da matti, fa tanto torta casalinga della nonna, mi sembra di sentire il profumo da qui.

  68. ciao!!! solo ora riesco a ricambiare la tua visita sul mio blog!!!
    ma è stupendoooo!!! non posso non diventare tua follower essendo un'amante del cioccolato e vedendo la bellezza del tuo blog!!! 🙂
    ci vediamo al prossimo post!!!
    Buon weekend! 🙂

  69. O mamma ho visto solo ora questo post tesoro e meno male! Che coccolone che mi ho preso per quell'anello di famiglia cara! Meno male che tutto e' finito bene!
    Come finita bene anche questa torta nonostante le varianti 😉 ma per me martha ti fa un baffo! Vuoi mettere il ns. pulcino italiano preferito ? Notte e grazie ancora per tu sai cosa..^^

  70. Si è gelato il sangue anche a me, giuro! Caspita che spavento ti sarai presa, fortuna che te l'hanno restituito. Anch'io avevo l'abitudine di togliere l'anello ma adesso preferisco lasciarlo. La torta ha un aspetto favoloso e ad essere sincera preferisco di gran lunga la tua versione! Un abbraccio e buon fine settimana Fede

  71. Ma sai che avevo pensato che l'avessi perso nell'impasto di questo meraviglioso pane…tipo la galette des rois, ahahahh! Per fortuna che esistono ancora persone oneste e buone! Fede il tuo pane è fantastico, avevo visto anche io quello di Ema, davvero irresistibile!
    Un bacio e buon we
    Paola

  72. mamma mia mi hai fatto venire i brividi!!! meno male che l'hai ritrovato!! 🙂

    Carinissimo il tuo blog e grazie per la visita. Mi unisco anche io ai tuoi lettori con piacere ^__^

  73. Io sarei morta…. E davvero ringrazia la tua buona stella che te lo abbiano restituito, oggi come oggi non c'è mai da sperare bene, ma questo mi conforta ci sono ancora persone oneste a questo mondo! Devo dire che hai fatto una trasformazione tale che questa ricetta non è ne di Martha, ne di Ema ma di Fede e devo dire che è buonissima! Baciii

  74. meno male che l'hai ritrovato l'anello…..per fortuna ci sono ancora persone oneste……quanto al dolcetto che te devo dire???Super goloso come al solito….un bacino e buona domenica…..

  75. Che fortuna!!! Pensa che la mia fede e anello di fidanzamento sono volati giù dalla finestra, si son fatti un volo di tre piani. Sono stata fortunata anche io, era sera, buio, e mio marito con la torcia li ha ritrovati… Non ti dico che colpo!
    La ricetta è da provare, mi piace tantissimo:)
    Un bacio

  76. Beh, ogni tanto un bel colpo di C ci vuole. Mette di buon umore e predispone meglio al prossimo.
    Anche a me è successo di ritrovare il mio telefono
    Una giovane coppia mi ha cercato per potermelo restituire.
    Ritengo di potermi fregiare di un fattore con la C maiuscola.
    Notte cara.

  77. Cara fede fossi in te a questo punto ribalterei la proporzione iniziale e comincerei a credere che il lato B funziona eccome! e meno maloe, perchè il valore affettivo di un anello come quello non ha eguali!
    Sarebbe preso un bel colpo anche a me, che evito di mettere certe cose proprio per paura di perderle (e magari aspettando che i ladri entrino in casa e se le rubino…perchè succede anche questo per una strana beffa del destino!!). Fosse per me infatti le metterei e basta: le cose vanno godute, non lasciate ammuffire per paura di perderle, solo che qua a roma c'è un problema diverso: rischi che sui mezzi o per strada per toglierti magari un braccialetto ti taglino via una mano, allora evito più per questo motivo in verità…
    Comunque sia: tutto è bene quel che finisce bene e a quanto vedo è finita benissimo pure con quell'impasto che doveva essere un pane, che poi è diventata una torta…che insomma, mi pare buonissima e in trancetti anche molto carini da vedere! Perfetta per festeggiare il ritrovamento dell'anello!
    Bacioni e buona setttimana!

  78. ciao,
    sono approdata nel tuo blog da altri amici foodblogger…mi unisco tra i tuoi lettori e ti seguo molto volentieri.
    Se hai voglia, sei la benvenuta nella mia cucina di Profumi di Pasticci.
    Buona giornata
    Anna

  79. A ma sarebbe preso un infarto, veramente! Anche perché in genere non sono così fortunata, se fossi stata nella tua situazione l'anello già sarebbe stato rivenduto a qualche straniero in viaggio per chissà quale paese sperduto!
    Ora mi rubo due quadrottini di dolce, uno per ora e uno per dopo (non si sa mai!) e ti auguro buon lunedì! 🙂

  80. che bello leggere (in ritardo) di persone oneste che sono ancora capaci di restituire un oggetto che per loro avrebbe solo un valore economico mentre per te un valore affettivo. E il tuo tocco di genio su una torta di altri(e) mi piace un sacco. Brava e irriverente 🙂

  81. Ciao Federica hai avuto veramente un grande C o lato B!! 😀
    Dalla foto sembra proprio che tu abbia fatto benissimo a stravolgere la ricetta!!! Ha un aspetto…da mordere……!!!
    Un abbraccio grande Arianna

  82. Grazie belle bimbe, grazie di cuore 🙂
    E un grazie enorme continuo a dirlo in cuor mio alla signora della mensa che mi ha trovato/conservato l'anello. Ancora sudo freddo quando ci ripenso!
    Dite allora che Martha non se la prenderebbe per il pane rivoluzionato? Beh, il suo orignale non so come fosse in realtà (magari la curiosità me la toglierò prossimamente) ma la trasformazione in torta è riuscita al 100% ^_^
    Un abbraccio a tutti, buona settimana

  83. Shhh…. non lo diciamo a nessuno! ma questa torta è una delizia davvero!
    Non è stata fortuna la tua, ma un po' di giustizia a questo mondo: ilregalodimamma non si può proprio perdere, ecchecavolo!

  84. Cavolo, questa la devo fare al più presto, perlomeno prima che mi scade di nuovo il latticello nel frigo.
    L'altra sera ho accompagnato mia figlia in piscina, l'ho lasciata li e sono tornata a casa … lasciando la mia borsa nello spogliatoio. Non ti dico a che velocità ho attraversato di nuovo tutta la città e per fortuna era ancora lì, appesa al attaccapanni. Però, una bella paura che mi sono presa.

  85. Ηeу would you mind lettіng me κnow which hοsting comρanу you're using? I've loadeԁ уouг blog in
    3 diffеrent іnternet bгоwsers and I must say this blоg
    loads a lot fаsteг then moѕt. Cаn yοu suggest а good inteгnеt hosting pгovіԁer at a honеst priсe?
    Many thanks, ӏ apρrеciate it!

    Also vіsit mу webpagе :: http://www.bucket–truck.com
    My blog buccket truck

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.