Earl grey tea cookies di M. Stewart. It’s tea time!

« Il cuore della Cerimonia del tè consiste nel preparare una deliziosa 
tazza di tè; disporre il carbone in modo che riscaldi l’acqua; 
sistemare i fiori come fossero nel giardino; 
in estate, proporre il freddo; in inverno, il caldo; 

fare tutto prima del tempo; preparare per la pioggia 
e dare a coloro con cui ti trovi ogni considerazione » 
[Sen no Rikyū]

Mentre per molti si tratta una semplice bevanda con cui riscaldarsi quando si è un pò infreddoliti (o rinfrescarsi quando si è accaldati, secondo la stagione) per le culture orientali e per i suoi estimatori, il tè è un vero e proprio rito, fatto di leggende e tradizioni, un momento di incontro tra i sensi e la mente, ed ogni Paese conserva gelosamente l’insieme dei gesti che accompagnano la sua preparazione ed il momento in cui viene servito agli ospiti. 
Addirittura la cerimonia giapponese del tè è un qualcosa che va ben al di là della semplice preparazione di una bevanda. 
È forse la più pura espressione dell’estetica zen, al punto che un adagio giapponese recita: cha zen ichimi (茶禅一味 ) cioè “tè e zen un unico sapore” !
A titolo di cronaca confesso che, pur essendo una gran consumatrice di tisane di ogni tipo, il tè in sè non mi fa proprio impazzire oltre a risultare discretamente “ostico” al mio stomaco visto che 9 volte su 10 rischio la nausea peggio che dopo un tour sulle montagne russe! 
Eppure, da che mondo è mondo, una tazza di tè viene spesso usata anche come rimedio per la pesantezza di stomaco e guai a privare la cavia della sua tazza di tè caldo a fine pranzo la domenica. Il rischio sarebbe un continuo “ohi ohi, non ho digerito” da pomeriggio fino a sera! 
Se invece è me che volete mettere KO, allora il successo sarà assicurato con una bella tazzona di tè nero, la morte sua (e mia!) se pure strizzato con una generosa quantità di limone! 
Unica eccezione il tè verde, credo perchè non fermentato a differenza del “fratello nero”. 
Ma se raramente mi concedo una tazza di tè per puro piacere personale, l’atmosfera del tea time con una profumatissima tisana, quale intermezzo di un freddo pomeriggio invernale, è una coccola a cui difficilmente riesco a rinunciare, ancora meglio se accompagnata da qualcosa di dolce e sfizioso come un biscottino al burro ^__^ 
Ecco perchè quando ho adocchiato questi cookies nel libro di Martha Stewart non ho saputo resistere alla tentazione di segnarli in cima alla lista del “TO DO” a dispetto di cup & spoon, calcoli e conversioni, e con l’immancabile zampino…del tè!
Io vi lascio la ricetta e nel frattempo vado a metter su il bollitore con l’acqua. 
Chi viene a farmi compagnia?

 

[adattato da “Cookies” di Martha Stewart]  

EARL GREY TEA COOKIES
Tempo di preparazione      20 minuti
Tempo di cottura              15 minuti
Tempo passivo                 60 minuti
Porzioni                           6-8 persone

Ingredienti per circa 20-25 biscotti
2 tazze di farina 00 (260 gr; ho usato 225 gr di farina 00 + 35 gr di farina di riso)
• 1 tazza (2 sticks) di burro non salato a t ambiente (226 gr; ne ho usati “solo” 175 gr)
• ½ tazza di zucchero a velo (60 gr)
• 2 cucchiai di foglie di tè Early Grey finemente tritate (4 bustine; ho usato del tè verde allo zenzero e arancia)
• 1 cucchiaio di scorza d’arancia tritata finemente (20 gc di olio essenziale)
• 1 cucchiaino da tè di zenzero in polvere
• ½ cucchiaino da tè di sale fino

Procedimento
1. Setacciare insieme in una ciotola la farina con il tè, lo zenzero ed il sale.
2. Con le fruste elettriche a media velocità montare il burro morbido con lo zucchero a velo e la scorza d’arancia (o l’olio essenziale) fino a che si otterrà una crema soffice e spumosa. Ridurre la velocità al minimo ed aggiungere il mix di farina, lavorando quel tanto che basta a combinare gli ingredienti.
3. Dividere la pasta a metà.
4. Trasferire ciascuna metà su un foglio di carta pergamena (o carta forno) e dare la forma di un rotolo del diametro di circa 3,5 cm; far aderire bene la carta attorno al rotolo facendo fuoriuscire l’aria e trasferire in un tubo di carta; congelare per circa un’ora, fino a che sarà rassodato.

5. Trascorso il riposo tagliare i rotoli a fette di circa 5 mm di spessore; trasferire le fette su una placca rivestita di carta forno mantenendole leggermente distanziate una dall’altra, e cuocere in forno caldo a 175°C fino a che i brodi saranno dorati (circa 13-15 minuti).
6. Ruotare la placca a metà cottura.
7. Lasciar raffreddare su una griglia e conservare a temperatura ambiente in un contenitore a chiusura ermetica fino a 5 giorni.

Note
* La dose di burro rispetto alla qt di farina mi sembrava davvero eccessiva; l’ho leggermente ridotta riportandola alla proporzione degli Shortbread (3:2).
* La pasta è estremamente asciutta e sbriciolosa e fatica a compattarsi, ma con un po’ di pazienza si riesce a tenerla insieme e formare il rotolo.
* Prima aggiungere il contenuto delle bustine di tè alla farina, ho triturato ancora il contenuto pestandolo nel mortaio.
* Per mettere il rotolo avvolto in carta forno a rassodare in freezer, l’ho infilato dentro il tubo di cartone attorno a cui normalmente è avvolta la carta assorbente da cucina. Mi sono ricordata, finita la carta, di conservarne un paio proprio per questo scopo.
* Appena sfornati, i cookies sono estremamente fragili; aspettare un paio di minuti prima di trasferirli sulla griglia usando una paletta.

Un abbraccio a tutti, alla prossima  ^__^

image_pdf

146 commenti

  1. Buongiorno cara Fede! E come potevi non aggiungere quel tocco di zenzero a personalizzare ancor di più dei biscottini tanto deliziosi?! ^-^
    Sai che anch'io ho lo stesso, identico problema tuo? Anche per me il tè verde è l'unico a non provocarmi un senso di nausea! I nostri stomaci saranno un po' più sensibili… ma meno male che biscottini fantastici come questi non ci creano alcun problema! *-*
    Baciniiii!

  2. Bè.. io ne ho bevuto proprio un bel bicchieri poco fa in ufficio per scaldarmi un pò mani e stomaco!!! ma non sono unagrande intenditrice..d ella seria per me un tè vale l'altro.. anche se so non essere così!!! Ottimi i tuoi biscottini… smackk e buona giornata 🙂

  3. Cara Federica è sempre un piacere farti visita, i biscotti per me sono tutti buoni specialmente quelli fatti in casa, solo nel guardarli sento l'acquolina in bocca, un forte abbraccio.
    Tomaso

  4. Per me thè ogni mattina, forse "grazie" anche alla mia intolleranza al latte… quest'ultimo montato per benino me lo concedo solo nel we… Quindi, con me sfondi una porta aperta; il thè mi piace anche se lo consumo ahimè, in tutta fretta al mattino, prima di uscire di casa… Certo che con questi biscottini di accompagnamento, sarebbe tutta un'altra storia…. ^__^
    Franci

  5. Penso che se mi analizzassero, all'interno delle mie vene troverebbero solo ed unicamente thè 🙂
    Ho una mia ricetta speciale per il the freddo, che riscuote sempre grandi consensi .. come questo tuo post :-))
    Bacioni!!!

  6. Ma dai, biscottini al tè! Chissà che gusto particolare!!!
    Sai che anche io spesso ho la nausea con il tè??
    Nonostante questo amo godermi una bella tazza di tè… sarò un po' masochista?? :-))

  7. Bellissima la frase iniziale con la quale hai aperto il post!!!!Ti dico che faccio yoga, leggo libri di Osho, faccio meditazione (malissimo), mi sono appassionata alla medicina ayurvedica ma…il thè non l'ho mai bevuto!mea culpa, lo so…ma esattamente come te mi fa stare male!(quello verde compreso). Bevo al contrario litri di tisane!!!Invece i tuoi (suoi?)biscotti sono una meraviglia!!!!!bellissimi da vedere e ..immagino squisitiiiiiii!!!Io amo i biscottini di vario genere (ma ormai lo sapete tutti dopo il mio premio:-))e questa ricetta…la provooo!!
    P.S. nel nogozio equo e solidale dove spesso acquisto prodotti di vario genere, c'era una ricetta di biscotti al thè nero, pensavo di provarla ma…se si sente l'odore di thè..passo!!!!
    Un bacione;-)

  8. Io Io Io tesoro sono prontissima e poi lo sai che per me il tea time è sacro quindi non posso nn segnare subito questa ricetta….che profumino devono avere questi biscotti, riesco quasi a sentire la fragranza meravigliasa che sprigionano!!!bacioni,Imma

  9. Io invece adoro il tè ma questi biscotti che lo hanno come ingredienti mi ispirano, e visto che poi ha ridotto il quantitativo di burro non posso non provarli!!!! Baci cara!

  10. Chi viene? io io io!!!!! mi prenoto!! adoro il tè, a tutte le ore dalla mattina fino a notte. Tre/quattro tazze ogni giorno!! questi cookies sono una meraviglia! gnammm!

  11. Più o meno abbiamo gli stessi problemi!!
    Io non impazzisco per il tè, preferisco una buona tisana o meglio..un buon caffè, ma non è la stessa cosa, lo capisco ;-)!!!!!.
    Mio marito invece lo adora!! Al mattino, al pomeriggio, in estate e in inverno.. sempre!!
    I biscotti sono geniali!!! Sì, mi piacerebbe tanto tanto assaggiarli!!!!
    Un bacione grosso grosso!!!!!!!!!!!!!!!!

  12. Io, io, io!Posso?Mi piace la tua vena biscottifera, cosa darei per assaggiare uno di questi dischetti golosi!Il mio pomeriggio sarebbe decisamente migliore di come è adesso 🙂 Baci tivibi <3

  13. ti farei compagnia volentierissimo!!! a me il tè piace…ma quando ho freddo preferisco anche io la tisana….rigorosamente amara e rigorosamente di un solo tipo, con menta piperita e liquirizia. Mentre contro la pesantezza mia mamma fa spesso bollire foglie di alloro e buccia di limone…da noi si chiama "canarino" ma non ho la minima idea di come sia nato questo nome 😛

  14. Super fanatica delle tisane a rapporto !!! Mentre ti scrivo sorseggio l'ultimo acquisto una profumatissima tisana all'arancia e cocco…anche a me il the mette nausea sopratutto il the verde se lo prendo a stomaco vuoto…i biscottini fantastici della Martha invece credo che vanno bene a tutte le ore 😉
    Ps: Ho trovato la farina di Carrube 😉

  15. Ecco.. penso che dovrei trasferirmi in oriente perchè per me il tè è irrinunciabile ed è quasi un rito, penso non potrei proprio farne a meno. Bevo anche tisane in realtà, ma sono molto selettiva per entrambi! Il tè verde per esempio non mi fa impazzire.. invece i tuoi biscotti sì! Sono proprio belli, sei proprio brava a fare i biscotti!
    a presto:**

  16. Arrivoooooooo sister!!! una tazza fumanet, dei biscotti e tante chiacchiere….che bello!!!
    per me va bene tutto…io bevo brodaglie di tutti i tipi…tè, camomilla, infusi e chi più ne ha più ne metta quindi con me vai sul sicuro 🙂

  17. Io vengo a farti compagnia in ogni caso, lo sai, ma se mi prospetti un tea time, allora mi sento già a casa!
    Anch'io, appassionata come sono di tè, quei biscotti li avrei messi in cima alla lista e li avrei fatti subito, si vede dall'aspetto che sono deliziosi.
    Il tè, lo porto io, e senza limone, che toglie completamente il gusto al tè.
    Un bacione grandissimo

  18. Venco io,venco io…però mi accontenterò del tè che c'è nei biscotti,perchè se a te è quello nero a metterti KO,a me riesce a stendermi qualsiasi tipo!Ho provato a coccolarmi più volte con questa bevanda,ma altro che coccola,sono arrivati cazzotti!!Perciò gustiamoci i tuoi cookies deliziosi e coccoliamoci "ciarlando"un pochino!!Baci amoruccio!!

  19. Io amo tè, tisane..al contrario di mio marito! Ma lo sto convertendo;-) Ti faccio compagnia con tanto piacere… come si fa a dire di no a dei biscotti stupendi come questi? Grazie per le "dritte" del rotolo, d'ora in poi li conserverò anch'io! Baci carissima

  20. ormai per il te' sono in tremendo ritardo come sempre ultimamente…ma prendo lo stesso un biscottino,brava Federica hai un estrema pazienza e tanta originalita' in cucina…baci

  21. anche io Fede ho recentemente fatto dei biscotti molto simili, con dentro il the…e li ho trovati semplicemente deliziosi e profumatissimi.
    Una vera coccola per l'umore…oggi mi ci vorrebbero proprio…

  22. Tes…

    io…io…io…vengo a farti compagnia…IOOOOOOOOO…

    ma…mi spiace…aggiungi una sedia…ho l'avvocato che si è legato alle mie gambe!!!

    Che stressssssssssss…ILY!!! ;o) Smuack…arrivoooooooooooooooooooo….NI

  23. Ma che buoni devono essere questi biscotti così profumati! Perfetti…e non solo per il thè, ma per ogni moemnto in cui ci vogliamo concedere una pausa golosa! 😉

  24. Ecco, il tea sarà una vita che non lo bevo più. Però mi ricordo benissimo il tea che bevevo in Irlanda, non so perchè, ma aveva un gusto completamente diverso. Un abbraccio.

  25. che biscotti magnifici! per me il momento del tea è qualcosa di quasi sacro, se lo si deve fare lo si fa bene (come per i giapponesi, il loro rito mi affascina molto). Mi dispaice che ti provochi tutti questi fastidi quando lo prendi però delle volte sono davvero i migliori rimedi naturali, per quanto riguarda la ricetta posso dire che farei una scorta di questi dolcetti!!

  26. Il the al bergamotto lo infilo praticamente in ogni piatto…mi erano sfuggiti i biscottini, anche io non sono una grande consumatrice di the, ma il profumo del bergamotto per me èirresistibile.

    buona giornata

    loredana

  27. Sai che anche a me fino a poco tempo fa il tè dava la nausea e soprattutto quello verde?! Poi ho capito che i tempi di infusione vanno rispettati e infatti se l'infusione della bustina non va oltre i tre minuti(oltre i quali non sarebbe mai dovuta andare!!!) lo bevo tranquillamentissimo! Che anche il tuo sia un "problemino" di tempi d'infusione :)?!
    Cmq il tè è veramente un rito in oriente e ame piace troppo sorseggiare una bella tazza di tè quando fuori è freddo! E un biscottino al burro anche nel mio caso è sempre gradito! Questi sono deliziosi e li proverei anche con del tè nero alla liquirizia che ho giusto a casa! Chissà…Un bacione e buon we!

    • Probabilmente hai ragione, lo tengo in infusione troppo a lungo per annullare gli effetti della teina e così facendo ci sta che lo renda insopportabile per il mio stamaco. magari proverò a farci caso se accade o no lo stesso rispettando i canonici 3 minuti 🙂 Quel tè alla liquirizia mi sta incuriosendo e non poco…

  28. oh nooooo un altro libro mi hai messo in testa adesso, mannaggia, lo sai quanto li amo poi un libro cookies… io adoro il tè e questi biscotti "parlano" di teatime già dal loro colore. un bacio e buon we! mony

  29. Io, io, vengo io a farti compagnia. Non ho questa sana abitudine,neanche quella delle tisane, anche se mi riprometto ogni volta di prepararmi un po' di sano tè verde. Anch'io non amo particolarmente il tè, ma ho parecchi amici inglesi e quando sono lì con loro il tè lo apprezzo molto. Qui da noi quello stesso tè ha tutto un altro sapore, perché non lo consumo in loro compagnia. E' vero, il tè vuole il suo rituale, le sue regole. Sai che ti dico? Metto su il bollitore anch'io…grazie!
    Un abbraccio
    Sabina

  30. Io adoro il tè ma a differenza tua non impazzisco per il tè verde, almeno da bere, invece come componente di un piatto lo adoro da impazzire forse per quel suo gusto quasi affumicato.

  31. fantastici questi biscottini al tè!! 🙂 anche io come te preferisco di gran lunga le tisane, in particolare quelle alla liquirizia! 😉 un bacio, buona giornata! 🙂

  32. Mentre prendo una ennesima NOTA di casa tua… e tanto prima o poi li proverò!!! ti comunico che finalmente ho messo un paio di foto delle tue gallette sarde!!! Baci e buona giornata. Di corsaaaaaaaaa! Stasera mi sa che neanche alle otto uscirò di qui!!

  33. Io invece sono una tè dipendente lo prendo a colazione, a metà mattina e al pomeriggio e qualche volta anche la sera….a me rilassa tantissimo è il mio very confort drink e possibilmente accompagnato da un paio di biscottini e questi sembrano deliziosi, per cui arrivooooo!!!!
    mega bacio
    Alice

  34. A me il tè piace più del caffè.In inverno x me è una coccola nelle fredde giornate ,in estate mi piace aromatizzarlo con frutta e lo preferisco ad un gelato. Accompagnato da uno dei tuoi biscottini sarà delizioso!Baci e splendida domenica!

  35. Ecco l'ora è perfetta per farti compagnia e gustare una buona colazione senza doversela preparare eheheh Al contrario di te bevo solo thé e non latte per esempio ma rigorosamente alla frutta è l'unico che mi piace.
    Un baciotto pulcino e buona domenica.

  36. dunque, io sono il commento n. 121. Ci sarà rimasto ancora un biscotto dopo tutta questa gente? Temo di no! ihihihihihihih!
    Profumatissimi questi biscottini! In effetti trasudano burro, ma io da buona bretone non lo riduco…
    Tanto c'è il tè che "sgrassa" :DDDDDDD

  37. verrei volentieri. immagino quanto deliziosi siano stati questi biscotti. eccezionale l'abbinamento dell'arancia allo zenzero e geniale l'utilizzo della farina di riso, che li avrà resi molto friabili.
    mi autoinvito per la prox volta!

    buona serata
    spery

  38. dei biscottini originali con le foglie del the, io ho provato a fare un dolce col the è venuto buono ma a qualcuno non è piaciuto poichè l'amarognolo si sente sempre!
    un saluto

  39. Adoro il te, in tutte le declinazioni possibili e lo prendo quasi sempre amaro così colgo proprio tutti gli aromi!!!
    Accetto volentierissimo la tua tazza di te, dove intingere quei meravigliosi e profumatissimi biscottini!!!
    Dalle mie parti il "canarino", che serve per digerire ed è una man santa nelle situazioni più pesanti si fà così:
    In un pentolino si porta a bollore l'acqua dove si mette la buccia, senza la parte bianca che è amara, di un limone, meglio bio, ben lavato e si lascia sul fuoco bassissimo per 15 minuti. Filtrare e bere eventualmente zuccherando a piacere, Si chiama canarino perchè la bevanda è di un bel colore giallo acceso che ricorda appunto il canarino, ma la cosa importante è che funziona sempre!!! (aiuto ma quanto ho scritto, spero non ti dispiaccia!!!)
    Baci

    • Grazie per la dritta del "canarino" 🙂 Anche senza mal di stomaco mi ispira questa tisana e penso proprio che la proverò visto che i limoni a casa non mancano. E scrivi quanto vuoi, a me fa solo piacere ^_^ Un bacione

  40. adoro il the, a casa mia non mancano mai le scorte di ogni tipo e provenienza 🙂 ultimamente the originale cinese e indiano che ci sono stati regalati :)dopo pasto o nel pomeriggio si consuma molto più del caffè! i biscottini saranno buonissimi! mi fido! sono da provare! ciao cara!

  41. mi piace tantissimo la ricetta e i consigli dati sai non avevo mai pensato al rotolo di carta alche per altri tipi di biscotti,,,invece sai a me cosa fa male la camomilla per altri rilassa a me fa star male lo stomaco sembra che qualcuno mi dia dei pugni,mah!
    ricetta segnata

  42. Accipicchia! arriviamo tardi…probabilmente questi deliziosi biscottini saranno già finiti adesso! devono essere stati ottimi: friabili e con il fresco sapore di tè.
    Bravissima, un bacione
    PS: mmm, non è che ce ne prepari degli altri???

  43. Buoni buoni, adoro i biscotti!
    Sono nuova in questo mondo di blog culinari ma mi sto appassionando davvero davvero tanto.
    Grazie a tutte voi.
    A presto, dai un'occhiata da me se ti va.
    Celeste

  44. Ciao Federica!! Innanzitutto complimenti per il post; mi piace molto l'intoduzione sul thè e la sua importanza nelle diverse culture, poi adoro questi cookies al thè! Tornando da Parigi ne ho comprato tre scatole da mettere in valigia! Erano sablè al thè, fantastici!
    Altra cosa……nel mio post dicevi che avevamo in comune l'estate, il letargo e la Montersinite. Bè mi ha fatto piacere leggere il tuo per capire che abbiamo un mondo in comune! Vivo di tisane…finocchio, malva, camomilla, melissa, tiglio, frutti rossi..ecc, ecc….e poi?? Poi zero thè perchè il mio stomaco (con cui ho seriamente un rapporto conflittuale) me ne concede davvero pochi!
    Ci sentiamo presto!
    Un bacio!
    Kika

    • Io ho la dispensa invasa da ogni sorta di tisane, speziate, fruttate, alle erbe, chi più ne ha più ne metta. Solo con la camomilla ho un brutto rapporto, non mi fa dormire! Sembra assurdo ma è così…effetto paradosso! Un bacio anche a te, a presto

  45. Io! E con molto piacere, pur non amando il tè per i tuoi stessi motivi e il medesimo effetto collaterale.
    Non amo nemmeno le tisane per la verità, a parte quella al finocchio.
    Ma questi biscottini non me li farei scappare: sembrano molto coccolosi e stuzzicanti.
    Il fatto è che sono un'appassionata di caffè, e poi, pensa, anche un po' di camomilla che per me è una coccola irresistibile. Mi piace proprio il suo profumo e nel periodo in cui studiavo me ne facevo una tazzona ogni sera prima di andare a dormire!
    Ecco, quella, più un paio dei tuoi biscottini….una meraviglia!
    Tanti bacetti, buona settimana!

  46. Che belli questi biscotti..Io adoro il thè, ne bevo veramente litri durante la settimana.
    Di ogni tipo, li vado a cercare, scovare, mi diverto persiono a girare per le sale da thè per scoprire chi ha il thè migliore.
    Sembra poi che senza volerlo abbiamo avuto un'ispirazione similare, anche io ho preparato qualcosa con il thè, ma io onestamente ti faccio i miei complimenti perchè quando vengo qui mi rilasso, leggo, imparo.

    Quindi rinnovo il grazie per le tue visite sempre gradite e per questo bel blog piacevole.

  47. oh mamma sono proprio fantastici questi biscottini..li ho provati un po' di tempo fa con l'earl grey e mi hanno fatto impazzire 🙂
    praticamente ogni ora del giorno e della notte era diventata "l'ora del thè" 😀 maledetta gola!!!!
    un bacione
    MILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.