Cake alle pere, anice e gocce di cioccolato. Quel profumo di…

Vi è mai capitato che, inaspettatamente, un profumo catturi la vostra attenzione e di lì a poco siate travolti da un turbine di emozioni? 
A me è successo appena qualche settimana fa, al mercatino dell’antiquariato di Arezzo passando davanti ad uno stand di dolciumi con il profumo e l’aroma dei brigidini caldi, appena “sfornati”. 
Ecc’a là…la solita golosona…alzi la mano chi lo ha pensato! 
Eh no, SBAGLIATO! 
Non sono stata assalita da un’improvvisa e incontrollabile voglia di dolce (dei brigidini “bollenti” ho ancora in mente l’ustione alla lingua di tanti anni fa alla fiera di S. Lucia) ma piuttosto da un insieme di ricordi…uno dopo l’altro…come quelle piccole cialde che cadevano giù dal rullo nella busta…uno dopo l’altra. 
A scatenare la memoria il profumo forte e inconfondibile dell’anice, di quei piccoli semi aromatici che sempre mi son piaciuti fin da piccola quando mi divertivo un mondo ad andarne “a caccia” nella schiacciata della nonna, come con le uvette nel panettone. 
E poi le ferratelle, compagne di tante merende, i maritozzi che il babbo riportava caldi caldi dal forno vicino casa, le caramelle che il nonno non mancava mai di comprare alle fiere del paese…tutti con quell’irresistible profumo così amato e così spesso dimeticato! 
Sì perchè puntualmente io l’anice lo dimentico sempre nei miei pasticci in cucina. Ma stavolta no, stavolta mi ci sono messa d’impegno a ricordarmi di quei semini e mi sono messa d’impegno anche a ricordarmi di quelle pere secche che chiedevano soccorso dalla dispensa. 
Il risultato…un cake morbido, leggero e profumatissimo che vi conquisterà al primo assaggio.

 

CAKE ALLE PERE, ANICE E GOCCE DI CIOCCOLATO
Tempo di preparazione       20 minuti
Tempo di cottura              45 minuti
Tempo passivo                 –
Porzioni                           10-12 persone 

Ingredienti per uno stampo 30×11 cm
240 gr di farina auto lievitante (o farina 00 + 1 bustina di lievito)
3 uova
150-160 gr di zucchero
150 gr di panna da cucina
50 gr di olio di semi
1 cucchiaio di cacao amaro (circa 10 gr)
100 gr di pere secche
60 gr di gocce di cioccolata
½ cucchiaino di anice in polvere
sale

Procedimento
1. Pestare i semi di anice fino a ridurli in polvere e setacciarli con la farina in una ciotola. Aggiungere lo zucchero, le gocce di cioccolato, le pere secche tagliate a pezzetti, un pizzico di sale e mescolare.
2. In una seconda ciotola sbattere leggermente le uova con la forchetta, aggiungere la panna, l’olio e mescolare bene.
3. Versare i liquidi nella ciotola con i solidi, mescolare il minimo indispensabile ad amalgamare il tutto con l’aiuto di un cucchiaio, senza lavorare troppo, come per i muffins.
4. Trasferire il composto in un uno stampo da plum cake imburrato e infarinato e cuocere in forno caldo a 180°C per circa 45 minuti (fare la prova stecchino).
5. Sformare e lasciar raffreddare su una gratella prima di servire.

Dedico questo plum cake e il profumo dei ricordi racchiuso dentro alla piccola Alice Ginevra e partecipo al contest “Una ricettola per la pupattola“. 
Chissà se un giorno anche lei amerà l’aroma dell’anice come me!

ATTENZIONE!!! Un consiglio spassionato prima dei saluti. 
Se non siete abituati a salvare periodicamente il vostro blog, prendete questo “vizio” e settimanalmente per sicurezza,  
salvate il blog ed esportatelo nel disco fisso del vostro pc
Eviterete di morire di paura come è successo a me sabato a pranzo quando mi sono vista comunicare dal sig. Google 

“il blog che stai cercando, 
note di cioccolato, 
non esiste o è stato rimosso.
Impossibile accedere all’account…
E’ stata rilevata un’attività anomala sospetta” 
 

Ho cominciato a sudare freddo, vi giuro. 
E appena qualche giorno prima lo stesso era successo alla più simpatica zucchetta del web. Fortuna tutto si è risolto nell’arco di poco tempo ma vi assicuro che sono stati minuti interminabili! 
Salvate il vostro blog più spesso che potete, eviterete il rischio di perderlo con tutti i suoi preziosi contenuti. 

Ed ora una dolce pausa e un abbraccio a tutti, buona settimana ^__^

image_pdf

132 commenti

  1. E' vero! Il profumo dell'anice è particolare, evoca sempre ricordi, ha un che di antico, di passato, di familiare.
    Quindi buonissimo il tuo dolce, bisognerà cercare le pere essiccate.
    Grazie per il consiglio di salvare il blog, mio marito me lo dice sempre ma non pensavo potesse esserci realmente il rischio!
    Un abbraccio!

  2. Cara,innanzitutto ti ringrazio per il consiglio di esportare il blog, lo farò senz'altro ^^
    Poi, devo dirti che questo cake dev'essere meraviglioso, io adoro l'anice, lo adoro da sempre nelle neole, e in qualasiasi dolce, e vederlo in questo tuo cake mi fa sorridere e posso solo immaginare la sua bontà 🙂
    Buona giornata :**

  3. Tesoro lo sai che il profumo dell'anice invece a me ricorda il natale…mia nonna faceva dei tarallini con l'anice a natale e ricordo ancora il loro meraviglioso profumo e riesco quasi a percepire dietro il monitor quello che emana questa meraviglia golosa che ci regali oggi…fantastica Fede amica mia ti voglio un mondo di bene!!!!
    Imma

  4. a me sarebbe venuto un infarto con quel messaggio…
    🙂
    l'anice io lo associo sempre al salato, ai taralli, per la precisione. in dolce mai provato.
    per quanto riguarda le pere secche, le fai tu? o le compri?
    un bacione

  5. adoro i semi di anice. Mi piace tenerli in bocca e sentirne in bocca il loro fresco fresco sapore. Questo dolce é sicuramente fantastico, dolce e fresco
    Complimenti é una vera delizia

  6. Si,certo che mi capita…spesso viene evocato anche in letteratura,i profumi del cibo sono in grado di rapirci nei ricordi,è molto bello,a volte fa quasi male,ma un male "piacevole".
    Guarda io adoro sia l'anice che i brigidini,ottima idea profumare questo plum cake!
    Stasera chiedo a mio marito di copiarmi il blog,pensa che io dico:beh,le fotografie non le salvo tutte tanto sono sul blog..PAURA!!!!

  7. anche a te è successo??? blogger ha rotto!! sto meditando di spostarmi su worpress!
    vedo che ti sei data ai mercatini!!! eheheh.. bello quello di Arezzo?? non ci sono mai stata.. a quello che facevano(o fanno non so più) a Pisa si.. molto bello!! bello come il tuo plum cake!! fameeee

  8. Scusa se ti disturbo ma sono un po' ignorantella per quanto riguarda il PC, e forse non solo per quello, ma come faccio a salvare il blog?
    Grazie!

  9. danne nostre parti si sentono più profumi "salati"hihihihi..pizze fritte,calzoni,panini napoletani..complimenti per il plumcake è eccezzionale come tutte le tue ricette!buon inizio settimana un bacione

  10. Sicuramente l'anice l'ho mangiato di più sul salato ma questo cake deve essere una vera bontà!!! Grazie del consiglio vado subito a vedere come si fa!! Un bacio…

  11. Fa gola un dolce così!
    Poi lo dedichi alla piccolina Alice Ginevra 🙂
    Se io ti do la mia quota di frutta secca (che guardo in cagnesco) e tu mi dai il tuo aperitivo (che non bevi) direi che andremmo d'accordo alla grande 😉
    un bacione briciola e felicissima settimana!

  12. Ciao calimerina bella… oh se mi succede tesoro… non sai quante volte! Le sensazioni legate ai profumi sono le più ancestrali, le più antiche che possediamo, hanno sede nella parte del nostro cervello chiamata rinencefalo… scusa il pippone, 😉 ogni tanto vien fuori la biologa che è in me! Ma è proprio scientificamente provato Fede, se ti può ulteriormente confortare, i profumi scatenano una serie di reazioni a catena legate ai ricordi più antichi di cui conserviamo memoria! Anche io adoro l'anice, che mia nonna usava spessissimo in cucina e mio nonno come il tuo profondeva sotto forma di caramelle! Ma toglimi una curiosità quella in polvere dove l'hai trovata?! TVB cucciola buona settimana! ^__^ Any
    P.S Del blog ci pensavo l'altro gg… grazie del saggio consiglio!!!! NON perdo un secondo! SALVO!

  13. Fede è vero era successo anche a me i piantiiiii, ero alle prime armi e non capivo nulla di html and co…ho visto che hai rispolverato la scaletta…però l'anice lo sai mi sa che lo sostituiscono con la vaniglia o la cannella…buona giornata:))

  14. Questo cake con pere secche e semi di anice è fantstico,oltre ad essere anche una dolce culla per i ricordi di profumi e sapori del passato. ps:io salvo di tanto in tanto una copia del blog però capita che per qualche periodo lo dimentico…come questo…corro a salvare una copia ahaha

  15. Io l'anice ogni tanto lo metto nel caffè tanto mi piace il suo aroma… e d'inverno la sera col marito degustiamo sul divano lui un goccio di rum io un dito di anice, siamo vecchi dentro c'è poco da fare 😉
    Grazie per il consiglio web, io mi dimentico sempre di salvare tutto, vado a farlo. Bacio

  16. Ciao sister, ti ricordi che era successo anche a me questa cosa del blog tempo fa? mamma mi mi era venuto un colpo x(

    Certo che ne inventi una piu' del diavolo sister…a te il serpente tentatore di Adamo ed Eva ti fa un bafo 😀
    sai che adoro l'anice!!!

  17. Pulcina, anche io sono una del partito dell'anice, dai semini ai bastoncini di zucchero colorato da succhiare che si comprano proprio alle fiere di paese. E i brigidini, lasciamo perdere: in casa ho due bruti che sterminano queste cialdine con la velocità di un diavolo della Tasmania. Stavo pensando proprio in questi giorni di fare un dolce all'anice con i semini ed il liquore ed ho già trovato la ricetta…prossimamente, aspettami. Intanto il tuo, è già finito? Mi ci andrebbe un pezzettino. Bacione, Pat

  18. Grazie per il consiglio, lo avevo già letto da qualche parte, am poi me lo sono dimenticato…lo farò!L'anice è un aroma che non piace proprio a tutti…ma a me sìììì! Piacciono anche a me le caramelle..Bacioni!

  19. Anche io ho dei ricordi d'infanzia con l'anice… Un barattolo di quei profumati semini giace in dispensa da molto, mi sa che ne approfitterò per fare questo dolce meraviglioso… sarà un problema trovare le pere essiccate ma a tutto c'è rimedio 😉 Grazie per la dritta sul blog, proverò a rifarlo! Un baciotto

  20. TESORAAAAAAAAAAAAA…

    Mhhhhhhh…credo che ti toccherà commentare…la povera NI! ;o)

    …ora sui VS schermi!

    In quanto a questo…vabbè dai…quanto vuoi per un contrattino "low coast"?

    Smuack…NI

  21. mmm che sapore di ricordi questo cake… mi piace proprio carissima!! ah, come fai a salvare il blog?? dici il codice html?? sai che sono una frana e il mio povero blog va di continuo in crash finendo in fondo alle classifiche di google.. :S
    bacissimo!

  22. vedo che nn sono l'unica a chiederselo..
    MA COME SI SALVA IL BLOG?
    qualcuna me lo spiega PASSO PASSO x piacere.. che qua ultimamente stanno sparendo un po' troppi blog!!!
    GRAZIE
    Paola
    p.s. del cake che ti dico? F-A-V-O-L-O-S-O

  23. Ciao Fede carissima e' vero nella nostra mente tutti noi abbiamo dei profumi e dei sapori che fanno parte dei nostri ricordi, e ci riportano alla mente belle o brutte sensazioni!!!sai che mi hai fatto ritornare alla mente l'odore buonissimo dell'anice che avevo quasi messo da parte !!!Questo cake deve essere davvero ottimo da provare di sicuro!!!Per il fatto di salvare il blog nel pc ma non basta una volta sola perche' bisogna farlo tutte le settimane???Grazie un bacione!!!

  24. l'olfatto è il senso che ci lega di più ai ricordi, almeno per me funziona cosi!
    il cake è favoloso e che belle le foto!
    mi spieghi come si salva il blog? mi è venuto un colpo a leggere quello che può succedere :(((

  25. Federica, è preziosissima per noi questa tua ricetta, la rifacciamo in settimana, siamo tornati alla sana abitudine di prepararci un dolce a settimana e idem per il pane, finalmente il forno lo si riaccende senza morire dal caldo, per quanto siamo ancora in maniche corte.
    Devi sapere che il profumo dell'anice ricorda sia a Luca che a me la nostra infanzia. Io ricordo la casa dei nonni, la bottiglia di anice per aromatizzare i dolci di Carnevale, i semini per le torte che nonna preparava spesso, per i biscotti, insomma ci sono legatissima a quel profumo! Lo sai che i Brigidini che noi spesso compriamo alle sagre, non li abbiamo mai mangiati caldi? esperienza che vogliamo fare, senza scottarci però!
    Mi hai messo una paura folle, l'ultimo salvataggio del blog risale a qualche mese fa, bisogna che lo rifacciamo, sai che disastro vedersi sparire tutto!!! Grazie e grazie tante per la ricetta!
    Mille baci da Sabrina&Luca

  26. mannaggia Fede è successo anche a me, che spaventooooooooooo!!! ora veniamo a questo cake che splendore… deve essere morbidissimo e se anche lontanamente mi trasmette la felicità del profumo dei brigidini (che mangio a palate quando sono al mare) allora lo devo fare subito! un bacione

  27. Pure a te la stessa cosa di zucchetta è capitata?? ma questi de google sono impazziti!!! cmq si.. è meglio fare salvataggi periodici.. non se sa mai!!!! Mai viste le pere secche!!!!!! i semi di anice invece li ho sempee e solo usati per fare le ciambelline al vino ed anice!! mai pensato in un dolce.. mmm m'incuriosisce!!! sembra così buono!
    ps: io ancora ravano il panettone alla ricerca dell'uvetta.. è grave?.. hihihi smackkk

  28. Amore, oggi ci porti senz'altro un dolce speciale, pieno di ricordi e dal sapore molto particolare, mi sembra d'obbligo assaggiarlo.
    E grazie del consiglio tecnico, io stò avendo dei problemi con blogger ogni giorno, per ora non mi è mai apparso quel messaggio ma soltanto a pensarci comincio a sudare freddo anch'io! Un bacione cicia, buona settimana.

  29. Cara Federica, capisco la tua ansia, è quella che avrei provato anch'io, ma cosa era successo?
    Come te, anche per me i profumi evocano tanti ricordi. Delizioso il tuo cake, il connubio pere e cioccolato mi piace tantissimo, invece non ho mai utilizzato l'anice, ma immagino la nota di freschezza che regala.

    Baci e buona settimana

    Giovanna

  30. Io adoro il profumo dell'anice e… anche i brigidini!! Questo cake è perfetto per me!!
    Grazie di avermelo ricordato, l'ultimo salvataggio risale a qualche mese fa ora provvedo subito!
    Ciao e buona settimana!

  31. Che bello questo post, e che squisitezzqa il dolce di oggi!Sembra anche a me di essere alla fiera dell'antiquariato e sentire invitanti profumini … un forte abbraccio friend!Baci ^^

  32. Ciao è successo anche a me mesi fa, infatti mi son spaventa ho detto le mie ricettine mi veniva perfino da piangere…Il stesso messaggio era arrivato anche a me, ho cambiato pwd perchè qualcuno è entrato nella mia webmail, e poi si è tutto ripristinato….Io non salvo nell'hardisk tutto quello che scrivo stampo. Gocce e pere, sono una delizia, buona giornata.

  33. Non mi parlare di brigidini, maritozzi e ciambelle all'anice che rischio di avere una crisi d'astinenza! E' tantissimo che ne devo mangiare e anche a me i dolci all'anice ricordano l'infanzia!
    Meraviglioso il tuo cake profumato! Con una fetta potrei fare un bel viaggio nel tempo! Un bacione
    E

  34. E' successa una cosa del genere anche a me e… PANICO!!! Davvero, l'idea di aver perso tutto mi terrorizzava, meno male che hai risolto! Ottimo cake, a me l'anice piace proprio tanto!!! Un abbraccio e buona settimana

  35. Anche a me i profumi evocano sempre molti ricordi, quello dell'anice mi ricorda mia nonna che mi ha insegnato a fare le zeppoline di natale……Il tuo cake è delizioso, io adoro l'accostamento pere e cioccolato!
    Un abbraccio!

  36. grazie del consiglio cara, èperchè io non lo faccio mai!!!…sui profumi io rimango sempre catturata e mi piace chiudere gli occhi e sognare ….
    cahe delizioso con uno degli abbinamenti migliori!

  37. Fede cara grazie infinite per la sollecita risposta scusami per la domanda stupida ma sono un po' tanto rimbambita:)), solo ora mi rendo conto di quanto sia stata sciocca, e grazie anche per l'avvertimento di levare Smilla (gia' fatto)!!!Un abbraccio!!!

  38. Per fortuna noi facciamo un backup ogni sera, così al limite perdiamo solo i dati del giorno. E' una buona abitudine, soprattutto per non farsi prendere coccoloni davanti a comunicazioni del genere.
    Per fortuna abbiamo debellato anche l'attacco degli spam… ne arrivavano a centinaia, non si faceva pari a eliminarli.
    Questo dolce mi ha messo una tale fame che, come puoi vedere, per non pensarci sto straparlando.
    A presto cara.
    Buona giornata.

  39. Menomale,riesco a commentare!!

    Io vengo assalita spessissimo dal profumo dei ricordi, e cosi' mi sembra sempre di vivere un dejavu'. E' davvero bello perdersi nel passato qualche volta.

    Fantastico il cake, da buona cake-dipendente me lo segno:))

    P.S salvo subito il blog!!! Non voglio rischiare un infarto. Grassie:))

  40. Oh mamma, leggendo i commenti mi sta venendo un accidente, ma come si salva il blog? C'è un comando da qualche parte? :((

    I brigidini effetto madeleines di Proust! 😀 E' incredibile come profumi e sapori lascino un segno incancellabile nella nostra memoria e abbiano un potere evocativo così forte!
    Buona settimana e un bacione grande!

  41. Il profumo dell'anice mi ricorda l'anisetta e il Mistrà che mio nonno aggiungeva al caffè, i semini invece mi ricordano le ciambelline all'anice che faceva mia madre.
    Il dolce che hai fatto deve essere delizioso.
    Posso immaginare la paura che hai avuto per il blog. Grazie per il consiglio.

  42. Ciao Federica, buono questo plum cake, a me il profumo di anice ricorda mio nonno ma in polvere non l'ho mai usato dovrò provedere, un abbraccio Alex

  43. l'anice piace tanto anche a me, ma credo di non averla mai provata in abbinamento alle pere….
    Ma ne ho talmente tanti di semini che mi sa che sperimenterò anche questo cake. Per quanto anche i brigidini mi incuriosiscono moltissimo…..
    Vabbè, una cosa alla volta và….:-)
    Un bacione. Smack :-*

  44. L'anice è una di quelle poche cose che il mio palato rifiuta categoricamente, proprio non riesco a mangiarlo, però questo cake è talmente invitante che anche senza anice dev'essere buonissimo. Un bacio

  45. Sai che anche a me è successa la stessa cosa con il blog?! Stava dando di mattooooo!!! Per di più non riesco ad postare tramite account google …bah … sarò scema io, ma sto blogger nun lo capisco …
    Super il tuo cake!!! Baci cara federica!

  46. ciao Fede, eh si i profumi possono riportare alla mente tanti ricordi! buonissimo il tuo cake, adoro l'anice e a me ricorda il Natale perchè qui prepariamo i cialdoni.
    P.S.
    grazie del consiglio tecnico! salvo subito tutto 😉
    E grazie di avermi avvisato dei problemi che dava quel link al blog!!!
    bacioniiii

  47. Grazie a tutti e spero davvero che google/blogger non tiri scherzi mancini più a nessuno. E’ un’esperienza orribile vedersi sparire tanto lavoro sotto gli occhi senza sapere perché! Consoliamoci con una fetta di cake profumato, è meglio 🙂
    Per chi mi ha chiesto come fare per salvare una copia del blog: dalla bacheca andare in “impostazioni – esporta blog” e salvare il file in una cartella a piacere sul pc. Poi, sempre dalla bacheca “design – modifica HTML – scarica modello completo” e salvare anche quello. E’ necessario ripetere periodicamente l’operazione perché il blog viene via via aggiornato, quindi nel caso andranno persi tutti i nuovi dati dall’ultimo salvataggio in poi.
    Un abbraccio e buona serata

    @ Eleonora…le pere le avevo comprate ad un banchetto di frutta secca un bel po’ di tempo fa. Non secche disidratate, ma morbide tipo le prugne per capirsi

    @ chaillrun…scambio aggiudicato e con piacere 🙂

    @ Marina… vecchi dentro NO, intenditori buongustai SI’ 😉

    @ Patty…sto in campana dolcezza :))

    @ L&S…sono contenta ragazzi che amiate l’anice quanto me. E spero che un giorno anche la pupattola ne apprezzerà tutto il profumo e aroma 🙂

    @ Giovanna…tesoro non lo so che era successo. Di punto in bianco mi sono ritrovata senza profilo e senza post, solo aggiornamenti della bacheca e blog…inesistente! Un quarto d’ora di panico totale!

    @ ❀✿ Rossella❀✿ …di nulla tesoro e non scusarti, non sei stata affatto sciocca. Sono contenta che hai risolto con smilla 😉

    @ Titti@CuisineOblige…me lo ricordo, è stato la settimana scorsa. Sono passata ripetutamente un giorno e mi diceva sempre “blog inesistente” tant’è pensavo stessi cambiando piattaforma. Il giorno dopo invece sei miracolosamente ricomparsa sempre su blogspot! Di questi scherzetti non se ne può più!

  48. A me il profumo di anice piace tantissimo,noi a Lucca abbiamo il "buccellato" che è aromatizzato con questo aroma,ma in casa mia a nessuno va!Peccato!
    Un saluto,buona serata.

  49. Ma ti è scomparso davvero il blog???Aiutoooooo!!!!Che incubo! Meno male che tutto si è risolto bene!! Ti chiamerò la Sig.ra dei cake…ne sforni di ogni tipo…uno più goloso dell'altro!!!Mi piaciono i semini di anice, li ho lì in dispensa ma è da un bel po' che non li uso…mi hai fatto venire voglia!!Smack!!

  50. ciao carissima come va? sono mancata per un pò e adesso che torno mi ritrovo con questa bella ricettina…
    Per il blog immagino lo spavento, adesso salvo tutto, non si sa mai!!!

  51. A me capita quando entro nelle profumerie. Lo so che ho un blog di cucina e non di cosmetici, ma devo dirti che il mio nasino ha un debole per il riconoscimento dei profumi (quelli in boccetta e solo quelli). Così mi capita di aver quasi un senso di annullamento se odoro il profumo che usava mia madre quando ero piccola, o la Violetta di Parma che usavo da adolescente. Ti capisco profondamente quando dici che ' si viene travolti da un turbine di emozioni'

  52. Ne ero sicuro che non mi sarei sbagliato a venire a fare colazione da te, un cake sicuramente buonissimo e non solo profumatissimo!!! Certi profumi ormai sono indelebili…un caro abbraccio e una buona giornata…ciao.

  53. Anch'io adoro l'anice, purtroppo piace solo a me, quindi non posso mai metterlo in nessuna preparazione… mi consolo con la Sambuca 😉 Con le pere deve abbinarsi benissimo!

  54. Fede grazie mille per l'avviso di ieri sera, mi sa che li tolgo tutti quei link, poi ogni volta che apro il blog si apre Meetic, ma come mai ?? uffa
    Mi consolo con il tuo cake, sarà buonissimo!!
    un bacio carissima

  55. I profumi legati ai ricordi hanno un che di magico!!! Sono preziosi! Anche a me l'anice fa impazzire e questo cake con le gocce deve essere davvero squisito!
    Grazie anche per il consiglio riguardo il blog!
    Un abbraccio e a presto
    Paola

  56. evvabbé dai, allora lo fai apposta! Sei matta a nominare (dico: nominare) tutti sti dolci in una volta sola? Mi è già salita la glicemia alle stelle… quanto alla salivazione, lasciamo perdere! A degno coronamento ci regali questo bel dolce a cui non so dir di no!
    Anch'io spesso dimentico che esiste una cosa chiamata anice. Lo ricorderò. Grazie anche per il tuo suggerimentoo… anche se non saprei come fare a salvare il mio blog.
    Un bacione

  57. Che bella sensazione mi lascia la descrizione di questi profumi e sapori del tuo passato, emozioni indimenticabili!!! Anche io adoro i semi di anice, mia madre preparava dei biscottini che non ti dico, gnammmm…Questo cake ha un aspetto divino, da provare assolutamente (sono troppo golosa!!!) 🙂

  58. Ahhh che meraviglia il profumo dell'anice! Io lo uso spesso invece e mi piace tanto, anche se non è legato a particolari ricordi. I brigidini invece sì: piacevano moltissimo a mia nonna e poi hanno un nome troppo simpatico!
    Comunque succede anche a me la stessa cosa magari con altri profumi: li avverti nell'aria e partono i ricordi e le nostalgie.
    Questo cake è una meraviglia e lo sperimenterò presto, ma soprattutto GRAZIE GRAZIE GRAZIE del consiglio per il blog! Ci penso da tanto, avevo salvato delle istruzioni per fare questa cosa ma ho sempre rimandato per paura di combinare casini, magari provvedendo a cancellarlo io stessa il blog!…ma ora basta! è il momento di farsi coraggio, del resto non sarà così difficile…e comunque se non mi vedi più sul web saprai perchè!!!!
    Un bacione grande fede!

  59. … effettivamente i ricordi evocati dai profumi sono quelli più profondi …
    Grazie per il consiglio, mi si è gelato il sangue solo per quello che poteva succedere!!!
    buona giornata 🙂

  60. Amo tantissimo l'aroma dell'anice,mi ricorda il Natale…e vabbè lo so che tu invece non l'attendi con la stessa trepidazione!!Ma ti garantisco che quel profumo mi evoca dolcissimi ricordi ed ora tu,mi spiattelli sotto il naso questo cake super goloso!Ma non solo..hai parlato di ferratelle e brigidini,che bontà,li vogliooooooo!!!
    E a mani vuote torno a casa,ma prima fatti più quà che scatta il bacino!!:-*
    P.s mi è successa la medesima cosa con il mio account!Non riuscivo ad accedervi,mi hanno chiesto un numero di verifica e la cosa si è risolta in una ventina di minuti!!Venti minuti da incubo :-o…il mio blog era stato rimosso,pensa ho creduto di aver commesso chissà quali illeciti,ma da me l'unica cosa illecita è la "golosaggine""!:D

  61. le tue foto invece mi hanno scatenato una fame!
    che bello questo cake!
    l'anice mi piace molto anche in semini 😛
    adoro il suo profumo!
    buona settimana!

  62. lo sai che non conosco i brigidini? se dovessi capitare in Toscana sarà una delle cose che cercherò! Il plum cake è fantastico anice e pere mmm che bontà!! quanto al blog ci pensa spesso mio marito a salvarne una copia 🙂 un bacione e buona settimana!!

  63. Non amo particolarmente l'anice, ma questo dolce mi ha conquistato. In Austria ho trovato le pere secche che non sapevo come adoperare ; ora lo so.
    😉
    Buona giornata

  64. Grazie a tutti, mi fa piacere scoprire che l’anice è molto più gradito di quanto immaginassi 🙂 Un abbraccio e buona giornata

    @ aleste…il buccellato non l’ho mai assaggiato, proverò a cercarlo 🙂

    @ Ambra…era sparito davvero purtroppo! PANICO totale

    @ Mari…dalle profumerie io non uscirei più 🙂

    @ Le pellegrine Artusi…GULP! perdono perdono perdono, ma giuro che non ci ho proprio ripensato che eravate di Arezzo ragazze! Ma se ci sarà una prox volta, farò un fischio, promesso 🙂

    @ chabb…di nulla bimba 😉

    @ fausta…t’ho mica fatto venire l’acquolina :D?!?!?

    @ Luna…spero d’ora in avanti di ricordarmelo più spesso anch’io perchè è un profumo che amo davvero molto, è come se mi avvolgesse in un tenero e caldo abbraccio! Sto un po’ sognando eh?

    @ Damiana…ovvìa, giusto perchè sei tu, te la perdonerò questa voglia di Natale. Io nel frattempo dovrò iniziare una preparazione pissssicologica per superarlo indenne :)) ‘spetta ‘spetta non scappare che mi avvicino…BACINO! Lo voglio il bacino mica no? E ti strizzo forte forte dolcezza :-*
    P.S. fai salire troppo la glicemia a Google, ecco perchè ti aveva rimosso il blog. Era un attacco insulinico :))

  65. Cara Federica, questa mattina appena acceso il PC , ho voluto dare uno sguardo al tuo blog, vedendo quella moltitudine di commenti mi son detto spero che se anche sarò 116° lo accetterà il mio modesto commento, credimi se anche sono un vecchietto credo di essere diventato un grande golosone, spesso mi capita di passare nei luoghi dove cucinano qualcosa di saporito! mi fermo e chiudo gli occhi assaporando pienamente quel profumo che mi entra nel cuore e non lo dimentico più.
    Vedi ho la fortuna di abitare vicino a una piccola industria dolciaria tante volte passeggiando assaporo quei dolci profumi che c è nell'aria.
    Buona giornata cara amica, ora vado nel mio blog. Un abbraccio forte.
    Tomaso

  66. Una mia amica mi ha dato dei semini di anice e li ho dimenticati in dispensa,appena ho letto il tuo post mi sono ricordata e cosi so come farne buon uso! Un profumo , un odore particolare ha la capacità di riportarci indietro nel tempo e fare riaffiorare dolci ricordi!!Grazie x il consiglio, mi rivolgerò ai miei figli. Baci!

  67. Si si, capita spesso anche a noi: un profumo ch eti ricorda qualcosa, o così forte che ti fà venire voglia di qualcosa..e che và "catturato"|
    Che buono questo cake con le pere e l'anice ci sembra l'aromatizzante migliore!
    bacioni

  68. che profumo l'anice, però non l'ho mai usato sai? Dovrò comprarli anche io questi semini, di solito mi limito a un goccio di liquore o all'anice stellato per aromatizzare. invece la polverina dai semi schiacciati dev'essere strepitosa!

  69. Quanto è invitante questo cake 🙂 pensi si possano fare le pere secche in casa o sostituirle in qualche modo? La pera "cruda" non penso avrebbe lo stesso sapore finale.. mumble mumble..

  70. Un sacchissimo di volte m'è capitato, sia per golosaggine che per altro.
    L'anice ha un sapore ed un profumo unici, una spezia chikkissima!
    Pagno l'adora!
    Buonissimo questo cake, oltre all'originale accostamento di sapori…sai che tifo per i dolci (e non solo) all'olio 😉
    Baci alla mia amorissima <3

  71. L'anice mi ricorda proprio le ferratelle. Il profumo dell'anice = ferratelle= mamma. Ancora adesso mi piace prepararle con lei, perchè per me come le fa lei abbruzzese doc non le fa nessuno!!! il tuo cake è favoloso da aquolina persino le gocce ci hai messo, io le adoro!!
    un bacio
    Alice

    p.s. grazie del memory per esportare il blog io lo faccio ma con tutti i casini che sono successi a te a zucchia è meglio che da una volta ogni tanto la faccio diventare una sana abitudine!
    ariciao 🙂

  72. ma certo che conosco quei profumi di dolci buoni e semplici che impazzano nelle splendide sagre d'autunno e questo tuo cake è perfettamente in linea con questi profumi

  73. Ciao, meraviglioso il tuo cake!!!
    I profumi e soprattutto certi profumi fanno parte della nostra vita e sono capaci di darti sensazioni fortissime!!!
    Grazie infinite per le indicazioni salva blog, sono riuscita a fare tutto, come da te indicato in maniera chiarissima!!!
    Non lo sapevo e non l'avevo mai fatto, veramente grazie!!!

  74. Ciao Federica adoro l'anice ma non l'ho mai utilizzato, il tuo dolce e' una buona occasione . Grazie per averci avvisate, non ho mai salvato il blog ma questa sera rimedio subito!

  75. Grazie a tutti. Un bacione e buon we

    @ Tomaso…è un gran piacere quando passi di qui. E io ti tengo sempre una fettina da parte 😉

    @ Ale…benvenuta, a presto

    @ Commis…le pere fresche credo cambierebbero totalmente il risultato. Non ho idea di come fare le pere secche in casa, le mie non erano disidratate ma morbide tipo le prugne. Se dovessi sostituirle mantenendo l'anice io scegleirei i fichi o al massimo le albicocche (secchi ovviamente)!

    @ Alice…ferratelle? E' una vita che non le faccioooooooooooooo! Ma hai la mamma abruzzese? Che bello 😀

    @ LAURA…di nulla, son contenta di esserti stata d'aiuto 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.