Crème caramel. Prima l’uovo o la gallina?

Una domenica mattina.
Ancora!
Una domenica mattina di inizio mese e tanti cambiamenti.
Una nuova “casa“, un nuovo look, nuovi progetti e speranze, conditi da quel pizzico (abbondante) di sana adrenalina che ti fa sentire viva.
Una domenica mattina in cui ti alzi con una domanda nella testa.
È nato prima l’uovo o la gallina?
Ma stavolta, col delirio, la sveglia non c’entra e la talpa non ha colpa.
Chissà, forse gli sarà servita la lezione!
Un’eterna lotta quella dell’uovo e la gallina.
Se fosse comparsa sulla Terra prima la gallina, da dove sarebbe uscita?
E se invece fosse stato l’uovo ad arrivare per primo, chi l’avrebbe deposto (e covato)?
Lasciando alla scienza la soluzione del dilemma, a me è sempre piaciuto pensare che sia stato l’uovo a fare la prima comparsa.
L’uovo, come jolly in cucina.
L’uovo, come ancora di salvataggio in situazioni impreviste.
L’uovo, che diventa simbolo di primavera e rinascita della natura.
L’uovo, protagonista dell’ultimo numero di Threef che una domenica mattina marzo arriva puntuale al suo appuntamento per regalarvi ancora una volta emozioni e ricette sfiziose da leccarvi i baffi.
Tutte rigorosamente a base di uova, con buona pace di mr C(olesterolo).

 

E in questa domenica particolare vi lascio anch’io la mia ovo-ricetta, un classico dei classici che tra queste pagine diventa quanto mai insolito, vista la frequenza con cui compaiono dolci al cucchiaio.
L’intramontabile crème caramel condito con quel qualcosa in più che potrete scoprire avendo la pazienza di leggere la ricetta fino in fondo.
Per una volta vi faccio giocare alla caccia al tesoro.
Ma d’altronde, non è l’uovo che nasconde la sorpresa?

 crème caramel 2 - Copia
Print Recipe
Crème caramel
Ingredienti per 8-10 porzioni
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 40 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
per il budino
  • 500 ml latte intero, meglio fresco
  • 150 g uova intere
  • 20 g tuorli
  • 85 g zucchero semolato
  • 1/2 bacca vaniglia semi (o scorza di limone, a piacere)
per il caramello
  • 100 g zucchero semolato
  • 80 g acqua
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 40 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
per il budino
  • 500 ml latte intero, meglio fresco
  • 150 g uova intere
  • 20 g tuorli
  • 85 g zucchero semolato
  • 1/2 bacca vaniglia semi (o scorza di limone, a piacere)
per il caramello
  • 100 g zucchero semolato
  • 80 g acqua
Istruzioni
Preparare il caramello
  1. Porre lo zucchero in un tegame dal fondo spesso e farlo fondere in purezza senza mescolare. Eventualmente, roteare il tegame di tanto in tanto.
  2. Quando tutto lo zucchero sarà sciolto, aggiungere poco alla volta e con cautela l’acqua MOLTO CALDA, mescolando continuamente.
  3. 3. Una volta pronto il caramello, usarlo per rivestire il fondo degli stampini da crème caramel. Tenere da parte.
Preparare adesso i budini
  1. Portare ad ebollizione il latte con i semi di vaniglia o la scorza di limone e lasciarlo intiepidire con gli aromi in infusione.
  2. Montare molto bene le uova intere e i tuorli con lo zucchero, fino a che diventano bianche spumose.
  3. Aggiungere a filo il latte aromatizzato, ormai a temperatura ambiente, avendo cura di filtrarlo e di mescolare continuamente a mano con una frusta, cercando di formare meno schiuma possibile.
  4. Versare il composto negli stampini preparati in precedenza con il caramello, riempiendoli fino all’orlo.
  5. Trasferire gli stampini in una teglia da forno piena d’acqua, in modo che siano coperti per ¾, e cuocere a bagnomaria in forno caldo a 175°C per 35-40 minuti.
  6. Una volta pronti i crème caramel, aprire a fessura lo sportello del forno e lasciare che l’acqua del bagnomaria diventi tiepida prima di estrarre i budini dal forno.
  7. Quando ben freddi, sformare i crème caramel staccando delicatamente con le dita il budino dalle pareti dello stampino e facendo si che penetri aria, quindi ribaltare con un colpo deciso al centro del piatto, sollevando delicatamente lo stampo.
Recipe Notes

L’aggiunta di acqua bollente serve a limitare al massimo gli schizzi del caramello causati dallo shock termico.

Per una versione insolita e particolare, sostituire il caramello classico con un caramello al caffè. Per prepararlo basterà sostituire l’acqua calda con pari quantità di caffè amaro bollente.

crème caramel 5
Prima di salutarvi, voglio ringraziare ufficialmente Giulia, per il bellissimo lavoro fatto nel restyling del blog, le amiche – collaboratrici – fotografi di sempre in quel meraviglioso progetto che è Threef e dare un caloroso benvenuto in squadra ad  Anna e Virginia.
Buona domenica, buona lettura e un bacio a tutti.
Alla prossima…
image_pdf

47 commenti

  1. Fede, fosse nato prima il gallo??? Naaaa, impossibile! Da solo non sarebbe riuscito a fare niente! Ho sfogliato tutto di un fiato il nuovo numero ed è bellissimo. E il tuo creme caramel decisamente elegante…. Un abbraccio cuccioletta!!! A prestissimo!!!!

  2. me lo sono chiesto anche io un sacco di volte, ma alla fine ho rinunciato a darmi una risposta. Manco dire”dipende dal punto di vista”, un punto di vista non c’è.
    Di certo qui più che dell’uovo c’è tantissi
    mo di tuo, la tua eleganza e le tue foto splendide.
    Splendido tutto. un grandissimo in bocca al lupo ! :*

  3. Le uova, una delle cose più amate dalle bimbe. Pensare che io da piccola le detestavo e le mangiavo solo quando le faceva mia nonna strapazzate con il pomodoro. Loro invece ne vanno pazze e ne mangerebbero in continuazione. L’apertura delle uova è il momento più atteso quando prepariamo le torte.
    Che bello quel cestino, davvero da foodblogger 🙂
    Anche io non sono tantissimo da dolci al cucchiaio ma ho notato che invece sono i dolci preferiti dalla gente. Il crem caramel però mi piace. Mentre non mi piace proprio la panna cotta. Non ho mai usato l’acqua per il caramello, io ho sempre solo sciolto lo zucchero e basta. Così rimane sempre liquido anche quando si raffredda? l’idea del caffè mi intriga un sacco

    • si Elena, in questo modo ilc aramello resta fluido anche da freddo mentre se non agggiungi acqua si solidifica.
      io mi trovo bene con queste proporzioni ma se lo preferisci più denso riduci la percentuale di acqua da aggiungere allo zucchero 🙂

  4. E’ da un po’ che non mangio creme-caramel.
    Il tuo è molto buono e cremoso. Mamma mia che scoperta ehehehh!!
    Oltre al tuo cucchiaio affondo anche il mio.
    Baci e buon inizio settimana

  5. Bimba bella, ho sfogliato ieri il nuovo numero…è meraviglioso, come sempre ! Bravissime/i tutti !!
    E questa creme caramel…mamma mia, che spettacolo !! Da affondarci il cucchiaio dentro, ora…

    Quanto al dilemma…ahahaha….sicuramente tutto è nato da una ameba, di più non so 😛

    Ti abbraccio <3

    p.s. molto accogliente la tua nuova casetta…nei prossimi giorni dovrebbe toccare anche a me…sono un po' intimorita…

  6. Tesoro corro a sfogliare il nuovo numero e auguri per questa nuova avventura e la nuova casetta che trovo affascinante e eterea come te e con questo creme caramel tutto diventa ancora più favoloso!!Un bacione immenso e tanti tvbbbbb,Imma

  7. E’ un piacere visitare il condominio e trovare certe bellezze!
    Threef lo adoro, è bello, pulito ed elegante, appena riesco me lo sfoglio con attenzione e intanto mi godo quel profumo di caffè proveniente dalla tua alternativa interessantissima. Bellissime foto avvolgenti!

  8. bel dilemma, secondo me senza gallina, niente uovo, quindi prima la gallina!!!!Meraviglioso il tuo dessert, un cucchiaino, no due anzi tre me li papperei volentieri!!!Baci Sabry

  9. una ventata di novità che fa bene allo spirito e che mette tanto buon umore. Threef lo vado subito a sfogliare, ma intanto mi gusto il tuo creme caramel. La foto è meravigliosa!!!

  10. Non c’è che dire: il tuo blog è fantastico! Foto che fanno venir l’acquolina in bocca e ricette da leccarsi i baffi!
    Complimenti davvero! E mi hai fatto venire voglia di creme caramel 🙂 Buona serata e alla prossima!

  11. Bhè mia cara sei sempreaccattivante quando scrivi,complimenti!
    e le tue delizie sempre perfette,deliziose,fantasticamente ritratte nei tuoi scatti.
    Complimenti anche per la nuova veste del blog….non ricordo se te lo avevo già detto….ma mi piace tanto!

  12. “la sana adrenalina che ti fa sentire viva” !!! Quanto sono d’accordo mia cara! E ti faccio i migliori auguri di cuore per questo periodo di cambiamenti! Che siano esilaranti e stimolanti….
    Intanto mi gusto il tuo dessert perfetto …. un abbraccio

  13. …adoro tutto qui…il dolce che mi ricorda le vacanze dell’adolescenza, la nuova casetta molto chic e raffinata, il nuovo numero della rivista….ti mando un grande bacione amica mia, tvb!

  14. Sai che il crème caramel è il mio dolce preferito? e pensare che è caduto in disuso! Declassato dai menù e ridotto a prodotto industriale reperibile al supermercato, che poi, quel pallido budinetto plasticoso, col crème caramel non ha niente a che vedere.
    Hai fatto bene a proporlo!!! E mi sto già leccando i baffi!

  15. amo le uova servite in tutti i modi, nel salato e nel dolce e tu sei riuscita a solleticare il mio appetito che stasera credevo già andato a nanna! Un bacione cara, passa un felice fine settimana

  16. No,non ce la faccio a rispondere,inizierebbe ad uscirmi il fumo dalle orecchie!Preferisco pensare all’ovetto deposto non si sa da chi,che si schiude e da alla luce una gallina che farà milioni di uova per la gioia di tutti,soprattutto di noi matte ai fornelli e che consumano quintali di uova!e ne consumerei volentieri ora per creare un dolcino perfetto come il tuo..Passami il cucchiaino amica mia,mangiamo e non pensiamo a farci domande!
    un bacio…corro a sfogliare,sarà come sempre un capolavorto!

  17. Fedeeee ma che meraviglia! Un crème caramel che è una poesia! Ancora auguri per tutte le cose belle che verranno, per questo spazio rinnovato e grazie perché ci regali sempre tanta bellezza <3 Ti stringo forte, felice weekend! Bacini sul nasino a Casper ^_^

  18. Mi sembrava di aver già lasciato un commento su questo delizioso crem caramel, ma non lo vedo più, boo!
    Comunque eccomi qui a farti i complimenti per questa nuova casa e per questo bellissimo nuovo look!
    baci e buon we
    Alice

  19. bellissime le tue uova cara fede <3 così come questa nuova casetta e.. come dici tu bella anche l'adrenalina che si percepisce da questi progetti.
    e io mi giro la rivista.. ahimè sono colpevole per non avercela fatta 🙁 però vi seguo sempre e ti voglio sempre bene tesoro <3
    ps un giorno ci sent per quella storia.. mannaggia che situazione cucciola 🙁

  20. Chi lo sa? Questo è il dilemma da sempre …. ad ogni modo ottimo creme caramel e furba anche l’idea del caramello al caffè- Bella la tua casetta nuova ma mi pare di avertelo già detto. Brava tesoro.

  21. Ciao Cara.
    Queste sono domande da sempre…………. e possiamo riportare a tante altre situazione della nostra vita.
    Fatto sta che il creme caramel aiuta a pensarci meglio…. buonissimo.
    Noi in Brasile usiamo un trucco per farlo, ma un giorno voglio provare la tua versione.
    Un abbraccio.
    Thais

  22. Che aspetto invitante il tuo cream caramel! E si le uova ti salvano sempre all’ultimo minuto e anche se cerco di consumanrne il meno possibile a volte sono proprio indispensabili. Il cestino con le uova è fantastico. Baci Manu

  23. Lo ammetto…..è un dolce che non faccio e non mangio mai ma leggendo il tuo post e guardando queste foto…..mi viene una sana voglia di assaggiarne un pò…un cucchiaino…e un’altro e un’altro ancora……

  24. Ciao Fede!! Con un po’ di ritardo corro a sfogliare il nuovo numero… immagino meraviglie su meraviglie!!
    Goloso ed assolutamente impeccabile il tuo crème caramel, lo proverò!!
    Un bacione tesoro, buon pomeriggio e complimenti per tutto!!

  25. Guarda che sia nato prima l’uno o l’altro non saprei, ma quando vado fuori e trovo l’ovetto che la mia Wilma ci regala quasi tutti i giorni è una vera gioia!!!
    Un po’ come questo dolce che in casa da mia mamma c’è stato un periodo che non mancava mai!!!
    Buona giornata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.