Marmor cake alla panna, zafferano e noce moscata.
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Per uno stampo da plum cake 30x11 cm
Author:
Recipe type: Torte
Serves: 10-12
Ingredienti
  • 250 gr di farina per dolci
  • 250 gr di panna fresca
  • 200 gr di zucchero
  • 40 gr di farina di mandorle
  • 100 ml circa di latte di soia
  • 3 uova
  • 2 tuorli
  • 1 cucchiaio colmo di cacao amaro (circa 15 gr)
  • 1 cucchiaio di farina 00
  • 1 limone non trattato
  • 1 bustina di zafferano
  • ¼ cucchiaino di noce moscata grattugiata
  • mandorle a lamelle q.b.
  • 12 gr di lievito per dolci
  • sale
Procedimento
  1. Sciogliere lo zafferano in un cucchiaio di latte tiepido.
  2. Setacciare la farina con il lievito, aggiungere un pizzico di sale e tenere da parte.
  3. Montare uova intere e tuorli con lo zucchero fino ad avere un composto ben gonfio e spumoso.
  4. Profumare con la scorza grattugiata del limone e unire in più riprese la farina, fatta cadere a pioggia da un setaccio, incorporandola a mano con una spatola ed alternandola alla panna e al latte.
  5. Dividere l'impasto in due parti uguali: ad una delle due aggiungere il cacao setacciato con la noce moscata mentre all'altra aggiungere il cucchiaio di farina e lo zafferano.
  6. Trasferire i due impasti in uno stampo da plum cake imburrato e infarinato, alternandoli a cucchiaiate in modo da creare un effetto marmorizzato.
  7. Cospargere la superficie con le mandorle a lamelle e cuocere in forno caldo a 180°C per i primi 40 minuti, abbassare la temperatura a 160°C e proseguire la cottura per altri 15-20 minuti circa, coprendo la superficie con un foglio d'alluminio.
  8. Sfornare, lasciar riposare una decina di minuti nello stampo, quindi sformare il cake e lasciarlo raffreddare completamente su una griglia per dolci.
  9. A piacere, spolverare di zucchero a velo (io S. Martino Linea Pasticceria) prima di servire.
Note
La farina per dolci può essere sostituita con 170 gr di farina 00 + 80 gr di amido di mais
Recipe by Note di Cioccolato at https://notedicioccolato.com/2014/03/si-puo-dare-di-piu.html