Biscotti tipo grancereale. Ti chiamerò Edward!

Premessa 1: difficilmente la talpa prende iniziative nelle faccende domestiche. E meno male, perchè quando succede ci vorrebbe in genere il tasto “rewind”?
Premessa 2: non ho affatto il pollice verde. Il mio si potrebbe definire piuttosto “un pollice marrone con chiare sfumature di nero”!
Detto ciò, circa un paio di mesi fa ad una fiera florovivaistica mi sono imbattuta nel basilico rosso, di cui ignoravo totalmente l’esistenza, e secondo voi potevo lasciarmi sfuggire l’occasione? Certo che no! E infatti me ne tornai a casa col mio bel vasetto di 4-5 piantine rigogliose già fantasticando su come l’avrei potuto utilizzare. 
Sembravo una bimba che aveva appena ricevuto i regali di Natale!
Ma vista la premessa al punto 2, le tenere piantine hanno pensato nel giro di poche settimane di votarsi al “suicidio” una dopo l’altra, nonstante tutte le mie cure e attenzioni. E dire che ci ho parlato, le ho coccolate, mai un giorno che le abbia lasciate a secco…ops! Le avrò mica annaffiate troppo?!?!?! 
Quando ormai la situazione sembrava irrimediabilmente persa e il vaso ridotto ad uno squallido cimitero, ecco che una tenera pianticella, con solo 5-6 foglioline, ha fatto capolino, come un superstite ritrovato a distanza di giorni da una sciagura! La luce della speranza, bella di mamma! Vedrai che…
Un paio di sere fa, io e la talpa!
ME: “bimbo perchè non fai un’opera buona, prendi le forbici e poti un po’ la piantina di maggiorana? E’ piena di rami rinseccoliti, se la sfoltiamo i getti nuovi posso crescere meglio. Dai su, ci vogliono solo 5 minuti. Se tu fai il giardiniere e io faccio i biscotti” ci vuole sempre un’esca per convincerlo!
La Talpa: “passami le forbici dai!”
Tempo 5 minuti d’orologio e lo vedo tornare in cucina a gettare i rami secchi nella spazzatura…evvaaaaaaaaaaaai ^__^
Sparisce e dopo un paio di minuti torna di nuovo con altri rami secchi, stavolta quelli del basilico defunto e dentro di me penso 
“ebbbbbravo! se si impegna ce la può fare”!
mhhh ne ero proprio convinta?!?!? Siamo sicuri?!?!?
C’è voluto poco a ricredermi.  
NO DICO…aveva tagliato anche la piccola e tenera piantina sopravvissuta!!!
E si è giustificato con un innocente “non me ne sono accorto“! 
COME NON TE NE SEI ACCORTO? Ma non le hai viste le foglie???
Transeamus su quello che sarebbe stato l’istinto del primo momento!
Per calmarmi un po’ mi sono data al taglio pure io ma credo di aver fatto meno danni! Il risultato non sarà stato esteticamente perfetto ma di certo è stato apprezzabilissimo al palato e lo sgranocchio si è rivelato un ottimo scaricastress ^__^
Ho deciso. Da oggi lo chiamerò Edward-La Talpa manidiforbice!
E io? Come mi chiamo io?

[ricetta adattata da quiqui le grue di cacao]

 

Biscotti tipo grancereale
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Per circa 25-30 biscotti
Author:
Recipe type: Biscotti
Serves: 25-30
Ingredienti
  • 160 gr di fiocchi di cereali misti
  • 110 gr di farina integrale di kamut
  • 50 gr di farina per pane nero (o altri 50 gr di farina integrale)
  • 50 gr di grue di cacao (o gocce di cioccolato)
  • 90 gr di zucchero
  • 50 gr di olio di semi
  • 100 gr di acqua
  • ½ cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
Procedimento
  1. Tritare grossolonamente i fiocchi di cereali.
  2. In una ciotola capiente riunire tutti gli ingredienti secchi e mescolare bene.
  3. Emulsionare insieme l'acqua tiepida con l'olio e l'estratto di vaniglia, versare il tutto nella ciotola con gli ingredienti secchi e lavorare fino ad ottenere un impasto amalgamato, ma che tende comunque a sbriciolare.
  4. Lasciar riposare per un'oretta in frigo coperto da pellicola.
  5. Stendere il composto tra due fogli di carta forno allo spessore di circa ½ cm, ritagliare i biscotti a forma di barrette e disporli su una placca foderata di carta forno.
  6. Cuocere in forno caldo a 180°C per circa 20 minuti fino a che sono coloriti e lasciar raffreddare su una griglia.

Sgranocchiosi e croccantissimi ^__^ 

E con grande piacere dedico questi biscotti sgranocchiosi alla piccola Alice Ginevra, aggiungendo la ricetta al contest “Una ricettola per la pupattola” 

Chissà se le piaceranno!!!
Un abbraccio a tutti…

image_pdf

93 commenti

  1. Pulcina la sgranocchina!! Ahahahah! Ti chiamerò così in questa occasione!! Le forbici sono a riposo adesso?? Ma se ti chiedessi di Eduard adesso che mi dici?? Credo che Mani di forbice abbia sgranocchiato tutto a quest'ora……:D Un bacio Pulcina e grazie per il tuo dolce sostegno sempre 🙂 TVB

  2. ahahahaahahahah lasciate perde le piante!!!! mis a che il pollice nero lo avete entrambi! Vabbè da che pulpito viene la predica.. son risucita a far moride una pianta di basilico dopo nemmeno 2 emsi aahahahahahahaahahah Ok.. ok.. mangiamoci qualche biscottino.. smack

  3. come ti chiami TU??? e me lo chiedi anche?? sei e resterai sempre la mia briciola 🙂
    povera la tua Talpa .. Fede? nascondi le forbici!

    Bacione grande grandissssimo :X

  4. meglio togliere dalla vista della tua talpa oggetti pericolosi!!! cmq questi biscotti ti sono venuti benissimo…mi sembra già di sentirne lo "sgranocchio"!!! 😉

  5. muhahmuahuahuauhauhamuhamuha porelloooo ha tutta la mia solidarietà!! le foglie erano cosi piccole che non si è accorto ahahahah…. il mio ha il pollice verde.. mi tira su un basilico che è la fine del mondo.. io ho il pollice killer… quello che tocco distruggo.. 😛
    i grnacereale mi piace… se poi è fatto in casa… beh beh!! che devo dirti 😛 slurp

  6. Ah!Ah! Che ridere. Scusami, ma il tuo racconto è proprio comico.
    Non sapevo dell'esistenza del basilico rosso, vado a documentarmi.
    Mi piacciono questi biscotti, non conosco le grue di cacao, dovrò studiare anche questi!

  7. Ma sai che anche io a pollice verde zero, ma zero zero?! Mia cugina mi regalò una pianta grassa di quelle che fanno al centro un unico fiore con tante foglie e questo fiore è di colore giallo o rosso(sembra un'ananas, non so se hai capito qual'è…)…Insomma quella è stata l'unica pianta che ha fatto ingresso a casa mia e dopo quattro mesi circa mia madre mi dice che forse era il caso di mettergli un pò d'acqua ma secondo me qualcosa non andava già…Tempo altri quattro mesi, torna mia madre e la pianta era completamente secca…E il bello sai qual'è?! Che ancora aveva la carta con il fiocco e io non mi ero nemmeno accorta della palese realtà e la tenevo in bella mostra sul tavolo :-(. Sono un caso disperato o meglio una stermina-piante!!! Riguardo le barrette-biscotti dico solo che non posso che approvare!!!Amo questo tipo di preparazioni e le sgranocchierei sempre! Un bacione

  8. Tu ti chiamerai miss dolcezza perche sai smepre come addolcire tutte noi e questi di oggi sono i biscotti in assoluto che preferisco….per il pollice a me è proprio nero nero eppure mi ci metto d'impegno ma niente con me piante e fiori durano pochissimo infatti mi sono votata alle piante grasse almeno loro resistono:D!!!
    bacioniiiiiiiii,tvb tantissssssssimo,Imma

  9. sei mitica nel raccontare gli eventi mi medesimo nel leggere i tuoi post anche io sono una di quelle che hanno no il pollice marrone ma NEROOOOOOOO a casa mia ciò che e nei vasi dalle piante ornamentali alle piantine di odori muore tutto quindi rincuorati se quella piccola piantina ha fatto il suo evento per vederti felice ^__^
    complimenti per la mitica ricetta come te..
    un abbraccio forte da lia

  10. Ciao!
    Ma quanto mi sono mancati i tuoi post!!! Mi sono dovuta prendere una pausa forzata…Ma ora sono a posto, grazie dell'attenzione e è stato bellissimo che il tuo fosse il primo commento del mio post di rientro!!!
    Un abbraccio che più forte non si può
    ^_______^

  11. Le fotografie mi piacciono davvero tantissimo. Questo genere di biscotti si presta ad ambientazioni 'libresche e fiocchetti rossi'… dovrò prepararne anche io per chatapoche una volta o l'altra!
    Complimenti sincerissimi!
    Mari

  12. il tuo racconto è bellissimo, sei simpaticissima! questi biscotti non li ho mai provati, ma visto la bella presentazione, mi segno la ricetta per provarla!!

  13. ahahahhaha stavo morendo anche io non ho proprio il pollice verde almeno non più perche prima era invece una passione a cui non ho più dato sfogo…il basilico rosso, non so se è lo stesso ma qualch settimana fa mio papà è venuto da me per fare il pesto ed era viola….mi sono spaventata credevo non fosse buono 😀
    comunque non avrai il pollice verde ma ai le manine d'oro in cucina e l'occhio fotografico e creativo tra quelli che preferisco 😀 brava come sempre

  14. Eh eh eh anche il mio lui finisce sempre così anche se da un pò ci sta più attento, dopo le mie sgridate…ogni hanno piantine nuove, si salva solo l'erba cipollina, che cresce da sola!
    Buoni i biscotti croccolosi!

  15. Ah, gli uomini… tutti uguali! E non è un luogo comune, ma un dato di fatto! Scientificamente provato! Ma cosa facciamo? Dobbiamo tenerceli, così come sono! 😉 Bellissimi i tuoi biscotti, anche esteticamente cara… un bacione

  16. Io l'ho comprata l'anno scorso una piantina di basilico rosso, era bellissima e ci ho fatto pure il pesto. Avete riposto le forbici? Bene, allora posso assaggiare in tutta tranquillità questi grancereale che mi sembrano magnifici. Ciao cara, buona giornata

  17. Tu come ti chiami, Il genio della cucina!!!!!!!!! cmq ci devi parlare con le piante, vedrai che ti ascoltano, neanch'io ho il pollice verde, verde, ma il basilico lo riesco a fare, questa qualità non la conoscevo, baci…..

  18. Quando fanno qualche guaio cadono sempre dalle nuvole 😀
    Mai visto il basilico rosso 😮 queste barrette invece mi sa che mi piacciono un sacco… sgranocchiose e croccantine al punto giusto!!! Bacioni

  19. Sai io, inguaribile romantica, a chi avevo pensato quando ho letto Edward nel titolo della ricetta???? Avevo pensato al Vampiro di Twilight…….!!!!Rubo un biscotto….probabilmente ho bisogno di zuccheri!!!!!Bacini la stefy

  20. hehehe troppo divertente!
    il basilico rosso mi mancava.. .io impazzisco per tutte queste piantine strane :::))
    Ovviamente questi biscotti sono una meraviglia 🙂

  21. Fede cara.. non ti sentire sola!!!
    Il mio lui ..ha rasato con il tagliaerba tutti ..ma proprio tutti i mughetti posizionati in un angolo del giardino!! Erbacce.. secondo lui!!
    Non ti dico l'istinto che ho avuto…!!!!
    Consoliamoci con questi splendidi biscotti!!
    Un bacioneee!!!!

  22. Mi spiace ma non mi batti 😉 Il mio pollice è il più nero che sia mai esistito,uccido le piante gia morte..;-)
    A parte gli scherzi complimenti per il blog e grazie per la visita ;-))

  23. preferisco farle morire piuttosto ke far mettere le mani a qualkun'altro sulle mie piantine 😀 vorrei trovare anke io il basilico rosso!
    i biscottini sono ottimi! che belli! p.s. che idea la pasta fredda con le pesche!

  24. Beh dai, almeno ha dimostrato buona volonta'… se io chiedessi a mio marito di potare le piantine avrei in risposta il silenzio totale, verrei ampiamente ignorata, credimi.
    I tuoi biscotti grancereale rientrano subito nella mia lunga lista di ricette da fare, bravissima!
    Un abbraccio 🙂

  25. guarda hai toccato un tasto dolente…chissà le mie piante adesso che le cura ilmarito e io sono fuori casa.non farmici pensare che mi viene da piangere e …anche le lavatrici.va beh consoliamoci con questi biscottiniche mi sembrano salutari

  26. Peccato, io il basilico rosso non l'ho mai visto!! Ma ha lo stesso profumo dell'altro? Quanto ti capisco anch'io ho il pollice nero e puntualmente, ogni fine estate, le mie piantine oltrepassano tutte!! Se ne salvasse mai una! Vabbè, meglio pensare a questi splendidi biscotti, sono il mio genere!!!! Un abbraccio Fede

  27. Buoni questi biscotti scrocchiarelli!!
    Consolati, non sei sola! A me è successo che mio marito, per aiutarmi a togliere le erbacce, mi ha sbarbato anche tutte le piantine aromatiche… non ti dico la rabbia!!
    Ciao e buona serata!

  28. Ma che bontà questi biscotti…
    Dai, non prendertela per il basilico, almeno potrai dare la colpa alla talpa immaginandoti una rigogliosa piantina (pensa se l'avesse salvata e poi non fosse cresciuta!).

  29. ah come ti capisco… posso dire di avere anch'io una talpa in cucina…. anzi due per casa… il mio ragazzo e mia madre ne fanno di tutti i colori, e di certo nn aiutano la mia piantina di ananas….se funziona il tuo antistress devo proprio provarlo! 🙂

  30. Federica, sai che siamo stati tentati anche noi quest'anno di comprare quelle piantine di basilico rosso? Poi invece ne abbiamo comprate tre del tradizionale, quindi dato che le tue piantine ne hanno passate di tutti i colori non ci sai dire nulla di più su questo tipo di basilico? I nostri balconi-orti sono delle giungle, dobbiamo provvedere anche noi alla potatura, che dici, ci presti Edward? Nel frattempo avrà fatto pratica!
    Ohhh se le piaceranno questi biscotti! Alice Ginevra avrà ereditato parte dei nostri gusti, immaginiamo, quindi le piaceranno, ti dico solo che Luca compra spesso i biscotti gran cereale, sono buonissimi da sgranocchiare e mai li abbiamo fatti home-made! Grazie Fede!!!!!!!!!!!!
    Un bacione da Sabrina&Luca e da Alice Ginevra che si è appena addormentata

  31. Caspita, immagino la tua reazione! Povera pianticella superstite… anche io zero pollice verde, però spero d'imparare, soprattutto perchè adoro utilizzare prodotti freschi, hanno tutto un altro aroma.
    Questi biscotti sono fantastici, ne vorrei tanto un po' per la colazione di domani… salvo la ricetta, qualora mi venisse voglia di accendere il forno, magari…
    Buonanotte, un bacione!

    a.

  32. Anche io quest'anno per la prima volta ho visto questo basilico… e siccome anche io come te non sono pollice verde ho evitato addirittura l'acquisto! Ma sai che anche io uso certi metodi… li chiamo ricatti però! Ma povera piantina :((
    Per fortuna che i tuoi nervi si sono salvati con questi biscottini! Kiss

  33. Grazie a tutti ^__^ Vedo che sono in buona compagnia in quanto a pollice marrone-nero in giro. Mannaggia! E io che speravo in qualche prezioso suggerimento. Sgranocchiamoci un biscotto che è meglio 😉 Ah, a titolo di cronaca…a Edward-La Talpa ho nascosto le forbici…non si sa mai :))
    Un abbraccio e buon fine settimana

    @ Claudia…più o meno quanto sono durate pure le mie :((!

    @ chaillrun…FATTO! E’ pericolosa :))

    @ Debora…si vedevano benissimo, SGRUNT x(!E’ questo il peggio!!!!!!!!!!

    @ saretta…idem! Ne comprai 3 piccoline all’IKEA qualche anno fa e furba le ho anche sistemato sulle fessure in alto nel muro della cucina, praticamente fuori sella vista. Gli ho dato la prima goccia d’acqua dopo quasi un anno per puro caso! Quelle a palloncino si erano prosciugate (praticamente già stecchite); l’unica superstite, di quelle lunghe, sembra uno stecchino e ora si è pure curvata ad S…tutto un programma. Se esistesse, mi denuncerebbero alla LegaProtezionePiante!

    @ Cinzia…che bella sorpresa rileggerti tesoro :-*

    @ Mamma Papera…mi sa proprio che è lui. Lo chiamano rosso ma in verità ha un colore viola. Ero così curiosa di farci il pesto e invece…

    @ Alessandra…se il pollice è nero quello della Talpa…lasciamo perdere!

    @ Donatella…l’ho comprata proprio per quello, l’associazione è stata immediata davanti al vaso. Ma non ho fatto in tempo :((! Spero di trovarlo anche l’anno prossimo

    @ Lory B…questa mi pare parecchio peggio! Allora sono fortunata se mi è partito solo il basilico! O forse più fortunata perchè non ho altre piante con cui fare danni!!!

    @ Lory…benvenuta 🙂 Oh signur, sei terribile allora :)) bacioni e grazie

    @ Katia…se non ci fosse stata l’esca dei biscotti dubito che avrebbe preso in mano le forbici. Visto il risultato forse sarebbe stato pur meglio! Bentornata bimba :-*

    @ marifra79…il profumo sembra un po’ più intenso. Il sapore…non lo so! Dicono che abbia anche un vago sentore di cannella ma non ci sono arrivata ad assaggiarlo! Spero di rifarmi l’anno prossimo

    @ Renza…anche tu sei messa bene con l’aiutante giardiniere!!! Mi sa che qui è mal comune mezzo gaudio!

    @ Ilaria…te sì che sai tirare fuori il lato positivo da ogni situazione. Mi è piaciuta questa interpretazione. Sì va, magari mi ha risparmiato un senso di colpa :D!

    @ verdepomodoro…benvenuta! hai una piantina di ananas? Meraviglia 🙂

    @ L&S…purtroppo non so nulla di più del profumo che è leggermente più intenso del basilico normale. L’idea era di farci un bel pesto, già me lo immaginavo col suo bel colorino violaceo ma non ho fatto in tempo!. Come dicevo a marifra mi pare di aver letto da qualche parte che ha un vago aroma di cannella e se fosse vero per me sarebbe paradisiaco. Spero l’anno prossimo di trovarlo ancora e avere più fortuna. Un bacione ragazzi e una super coccola alla piccola Alice Ginevra :-*

    @ Your Noise…speravo di avere un po’ più fortuna con le piante aromatiche ma a quanto pare…E’ vero, le erbe fresche sono un’altra cosa e poi quel ciuffettino a decorazione del piatto sembra lo rivesta a nuovo. Ma non demordiamo, prima o poi inverdirà un po’ il pollice che dici?

  34. lo scorso anno ad una fiera ho conosciuto il basilico rosso, non l'ho acuistato ripromettendomi di acquistarla in seguito, poi pero' non sono piu0 riuscita a reperirlo. i tuoi biscotti sono favolosi, bravissima federica. Un abbraccio Daniela.

  35. Mamma mia! anche io pollice verde zero!!! E mia madre si ostina a regalarmi piante, fiori e compagnia bella.. e puntualmente alla visita successiva non ce n'è più traccia 🙂 Fortuna che la mia coinquilina qualcosa riesce a salvare in extremis..
    I biscotti sono davvero invitanti, adoro fare colazione e magari anche uno spuntino con qualcosa di sgranocchioso!
    Segno la ricetta e la provo di sicuro!

    Ps grazie della visita 🙂

  36. Oh gesù.. povere piantine!!!
    Io il basilico lo trovai l'anno scorso (lo chiamo viola) ma al banco e ci feci un pesto! 🙂
    cmq sti biscotti son favolosi!!! mi sa meglio degli originali!

  37. ahahahahah almeno con la Talpa te la puoi prendere… pensa me: cosa potevo fare contro un gatto mangione di piante di fragole? 😀
    I tuoi simil-grancereale sono perfettamente riusciti, ciò vuol dire che annoterò subitissimamente la ricetta e la proverò quanto prima!!! Un bacione! 🙂

  38. Fede il basilico rosso mi era sconosciuto fino alla lettura del tuo post,sara' impresa ardua reperirlo,avrei curiosita' nel sapere se il sapore e' lo stesso di quello normale;un po' meno del bellissimo film da te citato,che mi ha fatto tanto sognare da ragazzina!Un bacio rossella!

  39. Ahhh è fantastico il basilico rosso, l'ho piantato anche io e meno male che da me nessuno mette mani altrimenti sai che nervoso… Dai!!! Per questa volta chiudi un'occhio… Ottimi i biscotti sicuramente, baci e a presto. Buon we.

  40. Fede!!!! Giuro!!!! Manco uno ne ha lasciato!!
    Un inverno.. a sognare quell'angolino profumato e romantico e lui.. in pochi secondi ha falciato via tutto!!! Non ti dico!!!!
    Felicissimo we!!!!!!!!!!

  41. Anche questi biscotti messi in nota tra le cose da fare; ma dico: quando butto tutte le ricette cartacee, con questo ritmo mai!!!
    Ciao cara e buon fine settimana a te e alla talpa Edward…

  42. I am so in love with your beautiful cookies! I can't keep my eyes off them! I wish I could make such beauties as this. They are just what I am craving right now! Have a great weekend honey! xoxo

  43. Non so se è una prerogativa maschile ma anche mio marito e mio padre quando decidono di potare qualche pianta spesso la rasano al suolo irrimediabilmente….
    Molto crocchiosi questi biscotti.Brava.
    Buona domenica.

  44. Federì e come ti vuoi chiamare te, pollice verde no, ma fatina del forno sììììììììì. Guarda che prelibatezze che sforni. Non faccio a tempo a segnarmene una che ne sforni un'altra! Questa è troppo carina. un bacione e buona serata. Mony

  45. Beh! I risultati sono stati completamente opposti: la talpa ha distrutto (da uomo non poteva fare altro!), tu hai creato. Gli appellativi seguono la situazione!
    Ti abbraccio!

  46. Tu ti potresti chiamare ,grande Fede,altro che la tua omonima plurimedaglia d'oro nel nuoto(tra l'altro mia compaesana)…….Scherzi a parte ,tu sei grande in tutto e questi biscotti buonissimi!!!!!!

  47. Santa Federica, questo è il tuo nome! Io mi sarei infuriata, ma davvero tanto. Tu, invece sei stata bravissima. E hai fatto un post bellissimo.
    I biscotti sono favolosi, sgranocchiarli dev'essere proprio un grande piacere.
    Grazie per le belle parole che mi hai scritto, sei stata molto carina.

    Bacioni Giovanna

  48. Grazie di cuore a tutti e benvenuto alle new entries ^__^

    @ Commis…si ostina sempre anche la mia, ma quest’anno ha ceduto e si è rassegnata…per la fortuna delle piante!

    @ terry…sarebbe stata la mia prima idea, il pesto, se solo ci fosse arrivato! SIGH :((

    @ neve di marzo…zitta va, che non ho neanche avuto modo di assaggiarlo per dargli modo di crescere! Becco e bastonato, come si dice!

    @ Lory B…GRRRRRRRRRRR x(!

    @ Dana…ragionamento che non fa una piega sulla distinzione uomo-donna :))

    @ Giovanna…bentornata 🙂 Santa no, ma rabbia repressa tanta! Tu vedessi come tagliavo i biscotti :))

  49. BEh, mi verrebbe di chiamarti Santa Fede, per l'aplomb con cui hai resistito all'istinto di usare le forbici contro la Talpa mietitrice…ahahaha, non faccio altro che immaginarmi la tua faccia con 2 occhi grandi come una padella saltapasta…Coraggio su, digli che deve farsi perdonare, magari ti fa qualche bel regalino. Un abbraccione, sei troppo forte. Pat

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rate this recipe:  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.